Organigramma societario e tecnico tutto da rifare

Sono giorni di attesa per la Robur per capire quale sarà il futuro della società bianconera e soprattutto sapere se il Siena riuscirà ad iscriversi al prossimo campionato di B. Entro il 15 luglio, come noto, dovrà essere presentata tutta la documentazione per adempiere agli obblighi federali e poter essere iscritti.

Sperando fortemente che ciò accada e la Robur possa proseguire ci saranno da riempire tutte le caselle relative allo staff tecnico e dirigenziale.

Guardando l’organigramma della passata stagione, la Robur si trova con un presidente dimissionario, mentre vuota è la casella relativa al responsabile dell’area tecnica, dopo le partenze di Mirra (anche se ancora deve essere confermato il suo eventuale trasferimento a Bari) ed Antonelli. Vacante anche la medesima carica relativa al settore giovanile, con Innocenti partito per Bari.

Vuoto totale o quasi anche per lo staff tecnico: Beretta, con Canzi, Mignani e D’Urbano hanno preso la via di Latina; Savorani è divenuto il nuovo preparatore dei portieri del settore giovanile della Roma, Saracini ha visto scadere il suo contratto il 30 giugno e lascerà Siena (anche per lui si parla di Bari) e anche il Dott. Causarano che per anni è stato un punto solido da cui ripartire non ha potuto dire di no alla Juventus.

Contratto scaduto anche per lo staff medico (massaggiatori, fisioterapisti e medico sociale) i quali, se il Siena ripartisse, dovrebbero stipulare nuovi accordi. Infine contratti scaduti anche per tutti coloro che lavoravano nel settore giovanile.

Oltre a tutto ciò, si è concluso anche il rapporto con lo sponsor tecnico, la Kappa, fornitore di tutto il materiale per la squadra sia per agli allenamenti che per le gare.

Un organigramma, sia tecnico che societario, quindi vuoto e con tutte le caselle da riempire. Ma prima di pensare a questo, di chi inserire e fare ipotesi su nomi, il passo fondamentale è reperire le risorse necessarie per riuscire ad iscriversi.

Fonte: Fedelissimo Online