ORA BASTA CON LE ACCUSE AI TIFOSI !!!

Pare proprio che il “tiro al tifoso” sia lo sport preferito da qualche giorno a Siena. A questo punto la nostra pazienza di tifosi buoni e bravi sta esaurendosi e con nostro estremo malgrado, siamo costretti a rispondere direttamente al presidente del Siena Fabrizi. Le parole del presidente bianconero dette nella trasmissione tv “E’ storia” di martedì 2 ottobre, ci hanno profondamente colpito e offeso. Innanzitutto è bene fare, per chi ha la memoria corta, un po’ di storia. I Fedelissimi e con loro la tifoseria organizzata, non ha mai contestato la nuova società, come si può notare leggendo anche gli articoli presenti nel sito. E’ vero, invece, il contrario, visto la sottoscrizione crescente degli abbonamenti, gli elogi in periodo di campagna acquisti etc.. Non è affatto vero che la gestione De Luca è stata esaltata oltre modo. Noi tifosi guardiamo solo i risultati e questi dicono che con de Luca ci siamo salvati dalla C, siamo andati in A e ci siamo rimasti per quattro anni. Basterebbero solo queste cose per smentire le dichiarazioni di fatto quando dice che “c’è stata diffidenza nei confronti della nuova società”. Ricordiamo, ad esempio, la grande diffidenza e prevenzione con cui venne accolto l’ingegner De Luca, che si conquistò solo sul campo l’amore dei tifosi e nemmeno di tutti. La simpatia, l’affetto, il gradimento, nel calcio si conquistano solo con i risultati. Sul fatto poi di una eventuale “cogestione” tra tifosi e vecchia società, sfidiamo il presidente a fornire i fatti concreti, altrimenti l’accusa è di quelle davvero gravi. Noi Fedelissimi abbiamo sempre provveduto a rimpinguare le case sociali, per esempio, tramite la vendita dei biglietti e degli abbonamenti, senza mai chiedere nulla in cambio, nessun favore particolare. E’ vero, anzi, il contrario, visto che De Luca molto spesso ha disatteso i nostri consigli su questioni riguardanti il tifo. A dimostrare il nostro rapporto schietto con la vecchia società, poi, ci sono le varie più o meno piccole contestazioni nei momenti di risultati estremamente negativi.

Nessuna prevenzione, quindi, nessuna antipatia, verso L’avvocato Lombardi Stronati e tanto meno verso il professor Fabrizi che salutammo, a suo tempo, come il miglior presidente possibile e garante degli sportivi senesi, nonostante l’atteggiamento di sufficienza tenuto nei nostri confronti dai nuovi proprietari. Vogliamo altresì ricordare al presidente e a chi la pensa come lui, che qualche sms inviato anonimamente non rappresenta di certo il pensiero dei tifosi, soprattutto quelli organizzati che chiedono, semmai, che quando si parla di loro possano replicare direttamente sugli stessi palcoscenici. La cosa assurda è che non esiste nessuna polemica grave, nessuna contestazione (al momento) e non capiamo, quindi, questo tirarci per la giacca, quando il nostro atteggiamento è stato fin troppo tranquillo e positivo. In conclusione, quindi, diciamo che se questo atteggiamento non piace più a chi dirige la società, ne prendiamo semplicemente atto, anche se non capiamo bene il perché di questa assurda situazione dove invece di essere vittime, ci ritroviamo, a nostra insaputa e senza alcun motivo, colpevoli di chissà che cosa.

Fonte: Fedelissimi