Ogni schiumante domenica

Sotto un leggerissimo quanto impercettibile sole battente, poco fastidioso e tipico di una tranquilla domenica settembrina,  una buona ROBUR stende un pimpante BARI portando a casa un’ottima vittoria.

Primo tempo da mille e una notte per gli uomini di BERETTA, che tra piroette, inserimenti  e lanci millimetrici affettano come un’èquipe di chirurghi la preoccupatissima difesa ospite.

ROSINA (VOTO 7) insidia tutti come un dannato, il trenino ANGELO (VOTO 7) vola e crossa per il sempre presente GIANNETTI (VOTO 7,5) che incorna sotto la CURVA.

Poi ci pensa il piedino di D’AGOSTINO (VOTO 7,5), prima con una stratosferica punizione che più all’incrocio dei pali non si può, seguita a ruota da una deliziosa esternata che mette un combattivo PAOLUCCI (VOTO 7) solo soletto davanti alla porta per il tre a zero (riscattando così il più mostruoso dei goal orribilmente mangiato poco prima).

Con un primo tempo che poteva tranquillamente finire 4 o 5 a zero, il secondo non poteva certo essere da meno. Ma a parti invertite però.

Complice un centrocampo ormai stanco ed agonizzante, il SIENA crolla paurosamente e non esce praticamente mai dalla metà campo.

Nonostante i mille pericoli scampati, i rimpalli e alcune orrende lacune difensive, due missili da fuori area centrano il bersaglio grosso con un LAMANNA (VOTO 5,5) non proprio impeccabile e attento.

Ma l’immensa sudata della giornata viene ripagata dal triplice fischio finale che manda tutti (soprattutto i tifosi presenti) a farsi una bella doccia rilassante.

Altro prezioso fieno in saccoccia e, almeno per ora, penalizzazione annullata (Senio Losi)

Fonte: Fedelissimo Online