Oddo suona la carica: “Battiamo il Siena, serve un ambiente carico”

La posta in gioco è alta e Massimo Oddopunta diretto ai tre punti. Perché una vittoria contro il Siena sarebbe fondamentale per il percorso salvezza del Lecce. L'ex Milan -diciassette presenze e un gol nel campionato in corso- pensa positivo, ma per conquistare l'obiettivo stagionale, serve l'aiuto di tutti: "Dobbiamo battere il Siena a tutti i costi-spiega il difensore giallorosso- ma serve più ottimismo attorno alla squadra".

Oddo, domenica c'è Lecce-Siena: quanto è importante per voi questa partita?
"Questa per noi è una settimana particolare perché quella di domenica per noi è una gara decisiva da vincere a tutti i costi e sono sicuro che faremo una grande prestazione. Un pareggio ci servirebbe davvero a poco e poiché giochiamo in casa puntiamo ai tre punti.  Vogliamo battere il Siena e reinserirlo nella mischia per la lotta alla salvezza".
Cosa la preoccupa maggiormente della squadra di Sannino?
"E' una squadra tosta e arcigna da non sottovalutare in nessun modo, ma ha ragione il mister a dire che non andiamo a incontrare il Real Madrid. Lunedì hanno conquistato i tre punti a Roma, ma è pur vero che i giallorossi non erano nella loro giornata migliore. Sono convinto che domenica possiamo farcela, anche perché loro non hanno molti più punti di noi. Chi toglierei al Siena? Vergassola che è un elemento fondamentale per lo sviluppo del loro gioco".Com'è l'atmosfera che si respira intorno a voi in vista di un match così importante?
"Credo, e di questo sono dispiaciuto, che non c'e' molto ottimismo dei confronti della squadra e anche dopo il pareggio di Bergamo c'era quasi titubanza nei nostri confronti.  E' vero non abbiamo giocato bene, ma siamo comunque riusciti a portare a casa un punto su un campo difficile. La squadra è viva e in questo periodo abbiamo dimostrato di essere in salute, migliorando anche in difesa. Per raggiungere l'obiettivo serve l'aiuto di tutti e tutto l'ambiente deve essere carico: calciatori, tifosi e giornalisti perché non bisogna dimenticare che siamo il Lecce e non l'Inter al terzultimo posto e lottiamo per la salvezza".

Come si trova nella difesa a tre?
"In questo momento stiamo giocando così e abbiamo trovato il nostro equilibrio. In passato ho sempre giocato come terzino destro in una difesa a quattro, ma in questo momento sto bene in quella posizione. In avanti gioca nel centrocampo a cinque Cuadrado e sta facendo molto bene, quindi proseguiamo così".

Per salvarsi bisogna vincerne sette?
"Non mi piace fare calcoli anche perché questo è un campionato strano e ci sono dei risultati davvero inaspettati . Noi dobbiamo pensare a fare bene e a conquistare punti ogni domenica senza fare calcoli o tabelle di marcia. Chi l'avrebbe detto, ad esempio, che saremmo riusciti a battere l'Inter? Eppure ci siamo riusciti, quindi andiamo avanti per la nostra strada perché abbiamo tutte le possibilità per fare bene, io sono fiducioso".

Fonte: Salento Sport