Novara-Siena: le pagelle del Fedelissimo

Brkic  Sfodera per un tempo e mezzo la sua solita guascona sicurezza su qualsiasi pallone: che arrivi da fuori o che richieda un’uscita. Purtroppo capitola maldestramente su un tiro di un terzino abbondantemente fuori area e allo scoperto:quindi in grado di vedere almeno partire la palla e sul proprio palo. Così e così 5,5

Vitiello Prestazione senza sbavature. Onesto 6,5

Del Grosso In difesa se la cava alle bene e meglio anche per l’inconsistenza degl’avversari. Prova qualche sortita in avanti ma il piede oggi non era al lucido per i suoi taglienti traversoni che tanto male fanno ai difensori avversi. Nel complesso se la cava 6

Terzi Entra e trova il modo di farsi ammonire con squalifica automatica per domenica. Ma non era meglio farlo restare in panca? 5,5

Contini  Non demerita anche se, con la sua esperienza, avrebbe dovuto guidare la difesa meglio specie in occasione del goal, dove tutti erano a presidiare l’area mentre fuori si aggirava Gemiti. E infatti…6

Pesoli Anche lui non demerita- Sgomita e spazza senza fronzoli come vuole Sannino. Ma un centrale in serie A ogni tanto dovrebbe anche provare ad uscire palla al piede. Onesto 6

Vergassola Inizia benino poi arretra sempre più fino ad appiccicarsi alla linea difensiva. Così facendo si presidia il fortino ma nel mezzo al campo non si riparte quasi mai. Soldatino 6

Bolzoni Stesso discorso per il compagno più esperto. Cerca di provare qualcosa in avanti ma piano piano sparisce anche lui a presidiare il fortino. Secondo soldatino 6

Mannini s.v.

Reginaldo Opaco il brasiliano. Impalpabile ; anche lui sembra più preoccupato di eseguire la fase difensiva che di ripartire decentemente .Quando lo fa appare persino macchinoso. Lui che della velocità ha fatto sempre la sua arma vincente. Non ha convinto, stasera. 5

Calaiò L’ uomo di Kryptonite (visto che Sannino non gli ha concesso praticamente un tempo di riposo dall’inizio del campionato)  inizia bene facendo goal alla sua maniera. Poi si spenge fino a combattere da solo in un finale di partita, come l’Hidalgo don Quixote de la Mancha, dimenticato laggiù in fondo al campo. 6,5 per il goal e per la serietà professionale. Il migliore 7

Gonzalez Il Pablo appare all’inizio un po’ emozionato. Poi  ben presto si scioglie e propizia il goal. Fino a che sta in campo non demerita ma nemmeno si esalta. Emozionato 6

Brienza Messo alla sinistra soffre ancora di più. Cerca di entrare in partita e di proporsi ma la vede poco anche perché la squadra in quei minuti finali  era in un orgasmo difensivo e non lo avrebbe mai seguito. Cosi cosi 6

Angelo Al cospetto di Garzia si diverte a ridicolizzarlo per un tempo. Propizia il goal con un bel cross dopo che già aveva fatto vedere di poter far male dalla sua parte. Dal 20° minuto del 1 tempo progressivamente scompare fino alla sua (forse) affrettata sostituzione. Sufficente 6

 

MI PIACE: Il risultato che tutto sommato porta fieno in cascina contro una diretta concorrente e la classifica che ci vede in una situazione tranquilla. Pragmatismo docet. Da un punto di vista tecnico la solita determinazione e grinta.

NON MI PIACE: L’interpretazione della partita dopo il goal. Vittoria mancata  a mio modo di vedere e largamente alla nostra portata visto la modestia dei piemontesi. Fatto il goal(al 17° minuto del 1° tempo!!) ci siamo progressivamente tirati indietro di 20 metri. Abbiamo vivacchiato alla viva il Parroco per 60 minuti senza capacità e forse anche  la volontà di impostare e dare il colpo di grazia, ripeto largamente plausibile. Fino a concedere, grazie all’innesto del 5°difensore, l’avanzamento globale del Novara; e infatti Gemiti, che non è certo un attaccante, non a caso è salito in avanti e ci ha puniti facendoci masticare amaro per una vittoria sfuggita e largamente alla nostra portata. Ci saranno altre occasioni.

Federico Castellani  

 Fonte: Fedelissimo online