Novara-Siena: Le pagelle del Fedelissimo

Lamanna Alterna cose  egregie, salvando il risultato in un paio di occasioni, a qualche svarione nelle uscite. 6
Angelo Non si è espresso al massimo come lo consociamo. Speriamo che le voci di mercato si chiudano presto. 5,5
Crescenzi Troppe volte si fa superare dagli avversari, il giovane bianconero ha dei numeri, ma forse ancora scarsa esperienza per dirigere la difesa. 5
Morero Si perde Comi all’ultimo secondo e questo incide molto nella sua valutazione. Per il resto fa il possibile, anche se da lui ci aspettiamo un po’ di più. 5,5
Dellafiore Si sta sacrificando in un ruolo che non è il suo e a volte si vede. In attesa di rivederlo centrale, si danna l’anima ma non ha di certo il passo del laterale. 5,5
Pulzetti La vera nota lieta della giornata. Il centrocampista ex-Bologna ha confermato le buone cose viste nella precedente uscita. Tra le sue caratteristiche, oltre ad una buona visione di gioco, un tiro micidiale. Fa alzare al squadra e rientra per difendere. 7 il migliore.
D’Agostino Nel primo tempo ha fatto cose egregie, conferma dosi pericolosissimo su i calci da fermo. Nella ripresa cala vistosamente e Beretta lo cambia. 6
Giacomazzi Prova abbastanza positiva, anche se dimostra di non avere ancora tutti i novanta minuti nelle gambe. 6
Mannini L’oggetto oscuro del Siena di questi ultimi anni ha confermato la sua scarsa vena. Chiamato a sorpresa a sostituire Rosina, cerca di darsi da fare, ma con scarsi risultati. Il perché del suo insufficiente stato di forma è sempre più un mistero, ma il Siena di quest’anno ha bisogno di lui, soprattutto dopo il previsto addio di Rosina. 5
Giannetti Bella prova anche per il senese purosangue. È stato l’uomo più pericoloso del Siena, ma sbaglia una rete già fatta. 6,5 (mezzo voto in meno per l’errore)
Paolucci Non è parso in palla come sabato scorso, ma gli sono arrivati pochi palloni giocabili. 5,5
Vergassola Ha rifiatato dopo un leggero infortunio, ma quando c’è stato di bisogno di lui, si è fatto trovare pronto, portando esperienza nel centrocampo bianconero. 6
Schiavone Il  ragazzo ha buoni numeri e si vede sin dal suo ingresso in campo. Sarà molto utile nel proseguo. 6
Matheu n. g.

Positivo Le note liete sono la conferma di giovani in gamba come Giannetti e Schiavone, nonché l’azzeccato innesto di Pulzetti.

Negativo Il Siena è stato beffato all’ultimo tuffo, ma non ha fatto molto per fare suo il risultato. Calo fisico e mentale dopo la bella prova col Crotone, ma soprattutto si sono riviste le pecche difensive. Proprio quel reparto è alla ricerca di un vero leader che dia sicurezza a tutti. L’assenza di Rosina, qualora partisse davvero, sarà pesante. Era l’uomo in più del Siena, quello capace di fare la differenza, soprattutto in questa categoria.  Oggi possiamo giustificare certe mancanze propri per la sua improvvisa senza, ma da domani Beretta deve trovare soluzioni alternative, viste le difficoltà del Siena quando c’è da costruire.

Antonio Gigli

Fonte: Fedelissimo online