NOSTRA INTERVISTA ESCLUSIVA A PERINETTI

Sempre impegnato su e giù per l’Italia, è quasi un’impresa incontrare Giorgio Perinetti, ma una volta trovato ci accoglie con la sua solita disponibilità.
Allora Direttore ci dobbiamo preoccupare?

“Di che ci dobbiamo preoccupare? La squadra è in salute e i ragazzi sono concentratissimi, condizione essenziale per guardare al futuro con ottimismo. Ho sempre detto che questo è un grande gruppo guidato da un ottimo allenatore, dobbiamo stargli vicino e sostenerli come fatto fino ad ora. I risultati e con essi la salvezza arriveranno.”

In questi giorni si sta perfezionando il passaggio della Società da Paolo De Luca ai nuovi proprietari, una trattativa che sta andando avanti da un paio di mesi. Può avere influito sul rendimento della squadra?

“E perché? Non c’è stato un vuoto di potere o una situazione particolare. La società non è stata mai abbandonata. De Luca l’ha seguita fino ad ora, il Vicepresidente Mangiavacchi si è fatto in quattro e cosi tutti gli altri dirigenti, senza fare mai mancare la propria presenza. Anzi devo dire che mi ha favorevolmente impressionato la celerità con cui si è concretizzato il passaggio. Un ottimo lavoro da parte della Banca e delle Istituzioni e nel contempo un segnale forte e preciso per la squadra e tutto l’ambiente”

E’ finita l’era De Luca……

“Un grande presidente, un personaggio unico che ha la Robur nel cuore e che ha dato tantissimo a questa società. Ma questa è la vita, sono certo che tutta Siena lo ricorderà”

Si apre un nuovo capitolo di questa bellissima storia, il futuro lo scriveranno l’Avv. Stronati e altri azionisti, hai avuto modo di conoscerli?

“Ieri al campo di Colle ho incontrato l’Avv. Stronati e Angeloni, mi hanno fatto un’ottima impressione. Ho apprezzato soprattutto la loro determinazione, il loro approccio con la squadra, la chiarezza con cui affrontano qualsiasi argomento.”

Avete parlato anche del contratto che ti lega al Siena?

“Ti ringrazio per questa domanda che mi permette di fare chiarezza su un argomento che secondo me non è stato presentato bene. Al termine del mercato estivo, (31 agosto) il Presidente De Luca mi chiese se volevo rinnovare il contratto per la prossima stagione ed io accettai ben volentieri la sua proposta. Il 12 novembre 2006, prima di Siena – Reggina, mi confermò questa sua volontà di rinnovo e il contratto fu firmato dopo pochi giorni. La firma l’appose il V.Presidente Mangiavacchi perché nel frattempo De Luca era stato squalificato per la nota questione.”

Quindi sei legato al Siena anche per la prossima stagione?

“Il contratto che ho firmato l’ho sottoscritto con la società presieduta da De Luca e scade il 30 giugno 2008 ma essendo, nel frattempo, subentrata la nuova, ho reso noti i termini del contratto lasciando a chi subentrerà la facoltà di stabilire la data di scadenza. Tutto questo perché ho ritenuto corretto agire così.”

In conclusione?

“In conclusione se il Siena riterrà di avvalersi ancora della mia collaborazione sono pronto e disponibile, viceversa troverò un’altra alternativa senza costringere nessuno. Non l’ho mai fatto in vita mia e non lo farò certamente con il Siena.”

Fonte: Siena Club Fedelissimi