NON FACCIAMOCI PRENDERE DAL PANICO

Il campionato ricomincia e per il Siena c’è subito una gara importante, un specie di finale. Non è la partita della vita, però. Per la Robur i risultati utili sono due su tre mentre per la Reggina solo la vittoria consentirebbe di sperare in una salvezza che ad inizio torneo pareva impossibile. La gara sarà difficile e dura, Beretta l’ha preparata al meglio grazie anche al ritiro, ma non è la fine del mondo. Questo non significa che accetteremo qualsiasi risultato, ma solo che vorremmo vedere in campo tutta la grinta dei giorni migliori. L’impegno, che fin qui non è quasi mai mancato, dovrà continuare ad essere lo stesso e se questo accadesse i risultati arriveranno, anche perché la spirale delle decisioni arbitrali negative e della sfortuna dovrà pur finire. Il Siena di quest’anno ha dimostrato, al di là dei risultati, di saper giocare al calcio. Noi tifosi lo abbiamo apprezzato e continueremo a farlo. Per le polemiche, le colpe, le responsabilità e per programmare il futuro c’è ancora tempo. Adesso dobbiamo stringerci ancora di più alla squadra ed alla società. Forza ragazzi, saremo sempre con voi! (a.g.)
fonte: siena club fedelissimi