Nofri: “Forse il pari era più giusto, ma il Siena non ha rubato nulla. Vanno riconosciuti i meriti”

Anche Federico Nofri Onofri, tecnico del Tiferno, è intervenuto in sala stampa per commentare la sfida. Di seguito le sue dichiarazioni:

Episodi – “È una partita dove ci sono stati due autogol. Dispiace perché dal punto di vista del gioco non meritavamo la sconfitta. Anche il Siena non ha demeritato, però gli episodi hanno spostato in maniera determinante la sfida. Sul gol dell’1-0 abbiamo perso una palla con Orlandi, nel frattempo avevamo rischiato di fare gol sul precedente angolo. Siamo andati sul 2-0 negli spogliatoi, un risultato secondo me troppo pesante per quanto visto. Devo dire però che il Siena ha fatto una partita tosta dal punto di vista agonistico, glielo devo riconoscere”.

Secondo tempo – “Abbiamo trovato gol dopo alcune occasioni importanti. Poi il Siena ha perso Carminati, e già dietro qualche pedina esperta gli mancava, ma nel nostro migliore momento abbiamo subito il 3-1. Dispiace per i ragazzi, anche noi avevamo diverse assenze. Io penso che ad occasioni ce la siamo giocata alla pari, ci hanno punito gli episodi. La squadra non molla e questo è gratificante per un allenatore. Ma dovevamo fare punti e non ci siamo riusciti. Cercheremo di ripartire già da domenica contro la Sinalunghese”.

Scelte – “Traini l’ho sostituito con Di Cato per dare un po’ più di dinamismo e lavorare sugli spazi, perché il Siena aveva due centrali come Carminati e Farcas e quindi volevo un giocatore con quelle caratteristiche per metterli in difficoltà. All’inizio avevo messo anche Bartoccini davanti per dare fisicità perché avevo altri giocatori che potevano darmi dinamicità in quel momento”.

Assenze – “Le assenze di Peluso e Briganti iniziano a pesare, perché sia nei gol realizzati che in quelli subiti siamo più in basso rispetto alla media precedente. Sono comunque contento della squadra nonostante la sconfitta.  Peccato perché subiamo troppi gol, oggi anche in maniera sfortunata. Per quello che s’è visto forse il pari era più giusto, anche se ripeto il Siena non ha rubato nulla. Dobbiamo essere anche obiettivi: se fai tre gol vuol dire che hai fatto bene”.

Siena – “Ripeto, ho visto una squadra più cattiva a livello agonistico, più vogliosa di vincere. Quando poi arrivano giocatori nuovi si ricrea entusiasmo, e anche il ritorno di Gilardino ha ridato la carica giusta. A questo punto credo che abbia l’organico più forte, per qualità e alternative, non so se è tardi ma quello non dipende da me. Al momento è distante ma con questo organico, se riesce a trovare gli equilibri giusti a livello fisico, se la può ancora giocare. Ma ne deve vincere 6-7 di fila, altrimenti diventa difficile”.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol