Nocentini: “Lunedì tiferò Robur. A San Giovanni i giocatori non sanno dove mangiare e dormire”

Su Antennaradioesse è intervenuto il difensore Gianluca Nocentini, doppio ex di Siena e Lucchese e attualmente, all’età di 38 anni, in forza alla Sangiovannese, società che dall’arrivo di Perpignano non se la sta passando proprio bene, per utilizzare un eufemismo.

Sangiovannese – “Non è un buon momento per noi. Il presidente non è affidabile, ci ha portato un solo stipendio su cinque, i giocatori non sanno dove dormire e mangiare. Speriamo di risolvere il prima possibile. Abbiamo un buon gruppo, l’obiettivo primario è la salvezza”.

Siena e Lucchese – “Lunedì farò il tifo sicuramente per la Robur. A Lucca fu costruita una squadra per vincere ma anche lì la società era devastata e a fine anno ci fu il fallimento. Fino a gennaio le cose andavano bene poi smisero di pagare e si risentì in campo. Fu un bel ricordo comunque per via del gruppo e l’ambiente. A Siena è stata un’annata bellissima, delle emozioni stupende con tifosi spettacolari. Mi sarebbe piaciuto rimanere col Siena in Lega Pro, la mia volontà è stata di riavvicinarmi a casa, mi hanno ricercato in C ma in zona nessuno”.  (G.I.)

Fonte: Fol