News

11/01/20 11:11 | Juventus U23, specchio del controsenso delle 2° squadre. E in campionato la vita è più dura del previsto
Juventus U23, specchio del controsenso delle 2° squadre. E in campionato la vita è più dura del previsto

Nelle intenzioni della Federazione, la riforma per l’introduzione delle seconde squadre in Serie C avrebbe dovuto rappresentare una svolta positiva per tutto il movimento calcistico italiano. In realtà, a quasi due anni dalla sua entrata in vigore, si può affermare senza timore di smentita che il tentativo dei vertici federali si è rivelato una sorta di buco nell’acqua. Che l’esperimento non abbia attecchito è un dato di fatto: le squadre di Serie A, spaventate dagli alti costi che l’istituzione della seconda squadra richiede, preferiscono continuare a mandare i propri giovani in prestito foraggiando i club della terza serie con qualche premio di valorizzazione piuttosto che mettere in piedi una squadra vera e propria. Difficile biasimarli, anche perché tra iscrizione, trasferte e paletti vari, il costo per tenere in piedi una squadra intera ci mette poco a lievitare, fino a raggiungere svariati milioni di euro.

Prospettive – C’è anche chi ha provato ad “aggirare” il sistema avviando una partnership con un club di terza serie. Il Cagliari fa scuola da diversi anni ormai: l’accordo di collaborazione con l’Olbia ha portato molti giocatori rossoblu a crescere in Gallura, ma per ora il solo Ragatzu – non più un giovane – si è ritagliato un po’ di spazio con la maglia del capoluogo. Da un paio di stagioni questa strada la sta percorrendo anche la Sampdoria, che ha trovato nella Vis Pesaro una succursale amica; con le nuove regole imposte dalla Lega, tuttavia, i prestiti che le squadre di Serie C possono ottenere dalle serie superiori sono stati ridotti a sei, per cui anche questo modus operandi potrebbe presto fare il suo corso. Allo stato attuale, Marotta all’Inter non sembra intenzionato a replicare il tentativo fatto ai tempi con la Juventus (l’ex AD bianconero fu tra i principali fautori dell’introduzione delle squadre B), e in quella direzione sembrano voler andare anche le altre big. Voci di corridoio parlano di un interessamento di Fiorentina e Roma per la stagione ventura spinte dalla voglia di investimento dei nuovi proprietari americani. Ma il discorso è da rimandare all’estate.

Modello o forzatura? – Fino ad allora l’unica di cui si potrà continuare a parlare sarà quindi la Juventus, che anche in questo suo secondo anno di vita si sta barcamenando non senza difficoltà. Per quanto visto fino a questo momento, sarebbe sbagliato definire la squadra bianconera come una mosca bianca in fatto di lungimiranza; o quantomeno, lungimirante lo è solamente nella misura in cui la seconda squadra diventa conveniente. Gli investimenti fatti su Matheus Pereira e Mavididi prima, e su Mota Carvalho e Han dopo, hanno messo in evidenza una chiara tendenza a cercare un profitto nel lungo periodo. Che di per sé non sarebbe sbagliato se solo non si parlasse di seconde squadre, nate con l’obiettivo principale di dare spazio e formare i calciatori italiani usciti dai vivai. Cosa che la Vecchia Signora ha fatto solo in minima parte. In ogni caso è innegabile che la Juventus non abbia infranto alcuna regola; ma nel momento in cui l’appello di dar vita alle squadre B casca nel vuoto un’altra volta, forse in Federazione è giusto si facciano alcune domande e si diano qualche risposta. Continuare così equivale a nascondere la polvere sotto il tappeto, e non giustifica l’impegno profuso per l’istituzione delle stesse.

Campionato deludente – Dopo un anno di assestamento in molti si aspettavano i bianconeri pronti per competere per il vertice della classifica. Tuttavia, le problematiche emerse sembrano essere le stesse di un anno fa: giocare liberi da pensieri di classifica si è rivelato un’arma a doppio taglio, e in più di un’occasione non è bastato il talento in fase offensiva a compensare questa lacuna. I 23 punti conquistati al giro di boa non rappresentano il vero valore dell’organico di Pecchia, che d’altro canto è riuscito a farsi largo in Coppa Italia raggiungendo le semifinali dove incontrerà la Feralpisalò. Probabile che la Coppa diventi quindi l’obiettivo principale della compagine bianconera per la stagione, fermo restando che nel mercato di riparazione la società non farà mancare l’appoggio per dare la spinta definitiva verso il raggiungimento dei playoff. (Jacopo Fanetti)

Foto: Twitter Juventus

Fonte: Fol

 
11/01/20 09:41 | Coppa Disciplina, Siena primo nel Girone A
Coppa Disciplina, Siena primo nel Girone A

C’è una competizione dove il Siena è al comando. Si tratta della Coppa Disciplina, graduatoria che la Lega Pro aggiorna di volta in volta, a seconda dei provvedimenti del giudice sportivo, per premiare le squadre più corrette in campo e fuori: ad incidere ammonizioni, espulsioni, squalifiche, multe, inibizioni. Una classifica al contrario, dove vince chi fa meno punti.

La Robur è al 1° posto nel proprio girone, con uno score di 9,95, seguita da Alessandria (10), Pianese (10.05), Renate (10.55) e Monza (12.30). I club più “cattivi” sono Como (33,80), Arezzo (33,35) e soprattutto Lecco (66,95). Estendendo la considerazione a tutti e tre i gironi, il Siena si piazza 5° dietro a Sudtirol, Virtus Verona, Carpi e Monopoli. A prescindere dalla relativa importanza di tale graduatoria (la Reggina, per dire, è ultimissima ma sta volando in Serie B), si tratta comunque di un netto cambiamento rispetto alla scorsa stagione, quando la Robur, alla fine, giunse tra le ultime (47° su 57 squadre). I precedenti anni in C si era piazzata 14° (2015/16), 26° (2016/17) e 25° (2017/18), mentre riuscì a vincere la competizione ai tempi della Serie A, conquistando anche il Trofeo Fair Play “Gaetano Scirea”, assegnato alle tifoserie più corrette. (G.I.)

Fonte: FOL

 
10/01/20 21:02 | Ufficiale-Bentivoglio alla Virtus Verona
Ufficiale-Bentivoglio alla Virtus Verona

La Robur Siena comunica che Simone Bentivoglio si trasferisce in alla Virtus Verona in prestito fino al 30 giugno del 2020 in seguito all’esecuzione dell’opzione di rinnovo del contratto con la società bianconera, che prevede la scadenza dell’accordo con il calciatore al 30 giugno 2021.

Fonte: Fol

 

 
10/01/20 14:41 | Orario per attaccare gli striscioni prima di Siena-Juventus U23
Orario per attaccare gli striscioni prima di Siena-Juventus U23

Prima della partita Siena-Juventus U23 in programma lunedì 13 gennaio alle ore 20.45, i tifosi autorizzati potranno accedere allo stadio per attaccare gli striscioni dalle ore 16 alle 17. La società bianconera comunica che i cancelli dello stadio apriranno alle ore 19.15 e che dalla stessa ora saranno aperte le biglietterie del Sottopassaggio a La Lizza e quella adiacente la statua di Santa Caterina.

Fonte: FOL

 

 
10/01/20 13:00 | Manca l'ufficialità: Bentivoglio passa alla Virtus Verona
Manca l'ufficialità: Bentivoglio passa alla Virtus Verona

In attesa dell'ufficialità, secondo alcune indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, il calciatore Simone Bentivoglio lascia il Siena e si accasa alla Virus Verona. La formula del trasferimento è quella del prestito.

Fonte: FOL

 
10/01/20 10:22 | Online Il Fedelissimo di Siena-Juventus U23.
Online Il Fedelissimo di Siena-Juventus U23.

Lunedì 13 gennaio, in occasione di Siena-Juventus U23, tutti i tifosi bianconeri potranno trovare agli ingressi dello stadio Il Fedelissimo. Nel numero 762 oltre all'editoriale del direttore Nicola Natili anche un'intervista esclusiva di Giuseppe Ingrosso a Erik Panizzi.

Fonte: FOL

 

 
09/01/20 19:13 | Comunicato figli di Siena. Con la Juventus U23 non entriamo allo stadio.
Comunicato figli di Siena. Con la Juventus U23 non entriamo allo stadio.

In occasione della partita Siena - Juve U23 in programma lunedì 13 gennaio, i Figli di Siena hanno deciso che non saranno presenti sugli spalti, poiché le squadre B non rappresentano niente, né una tifoseria, né una città.

Di conseguenza invitiamo tutti gli altri gruppi organizzati della Curva Guasparri a disertare la partita noi rimaniamo coerenti con la linea seguita nella partita di andata

Avanti Robur, avanti Figli di Siena!

 

 

 
09/01/20 18:39 | Nel fine settimana riprendono i tornei giovanili.
Nel fine settimana riprendono i tornei giovanili.

Dopo la sosta per le festività natalizie riprendo nel fine settimana i tornei giovanili che vedono impegnate le squadre del settore giovanile della Robur ad esclusione della Berretti che osserva un turno di riposo.

Berretti:
Turno di riposo

Under 17
Siena-Carrarese domenica alle ore 16all’Acquacalda.

Under 16
Siena-Ternana domenica alle 14:30.

Under 15
Siena-Carrarese domenica alle ore 14 all’Acquacalda.

Under 14
Siena-Fiorentina sabato alle ore 18:30 all’Acquacalda

Under 13
Empoli-Siena sabato alle ore 18.

Fonte: Fol

 

 
09/01/20 18:27 | Allenamento con lo Scandicci, 4-0 il risultato finale.
Allenamento con lo Scandicci, 4-0 il risultato finale.

Si è tenuto oggi pomeriggio al campo dell'Acquacalda l'allenamento congiunto con lo Scandicci, squadra di seri D. Dal Canto nei due tempi ha schierato due formazioni diverse ma con lo stesso modulo. 4-0 il risultato finale.

Siena primo tempo: Confente; Lombardo, Buschiazzo, Romagnoli, Migliorelli; Vassallo, Argento, Da Silva; Discepolo; Guidone, Campagnacci.

Siena secondo tempo: Ferrari; Oukhadda, D’Ambrosio, Baroni, Setola; Arrigoni, Gerli, Andreoli; Serrotti; Ortolini, D’Auria.

Reti: Campagnacci, Guidone (rig.), Da Silva, Arrigoni.

Fonte: Fol

 

 
09/01/20 18:00 | Lamma: La squadra sta bene, è pronta a ripartire
Lamma: La squadra sta bene, è pronta a ripartire

Dopo l’allenamento congiunto con lo Scandicci, che si è svolto questo pomeriggio all’Acquacalda, è stato il vice allenatore della Robur Giuliano Lamma a fare il punto della situazione in casa bianconera.

LE CONDIZIONI GENERALI DELLA ROBUR. "La squadra sta bene, è rientrata già pronta: i ragazzi, durante a pausa, hanno svolto il lavoro che aveva lasciato loro il nostro preparatore; si sono quindi ripresentati tutti in ottima condizione. Ora abbiamo ripreso la settimana tipo. Oggi è stato un buon match, un buon allenamento”.

GLI INFORTUNATI. “Con Cesarini abbiamo parlato oggi: non dovrebbe essere nulla di grave. Panizzi (che non ha preso parte all’allenamento congiunto di questo pomeriggio con lo Scandicci ndr) ha preso una leggera botta ma anche per lui non dovrebbe essere niente di allarmante".

GLI IMPEGNI DI GENNAIO. “Ci aspetta un periodo intenso, ma intanto concentriamoci sulla Juventus Under 23. Ripartiamo dal Franchi, ma non dobbiamo fossilizzarci su come è andato il girone di andata. Noi tecnici facciamo analisi diverse da quelle dei tifosi che chiaramente sperano che la squadra possa fare bene in casa. In realtà il percorso è stato costante sia in casa che fuori, poi gli episodi ci hanno condizionato tra le mura amiche. Ma alla fine abbiamo i punti che meritiamo”.

LA JUVENTUS UNDER 23 E IL MERCATO. “E’ vero che stanno vendendo, ma la loro disponibilità è tale che possono permettersi anche di comprare e di sicuro lo faranno. Come sta vivendo la Robur questo mese? Sappiamo che sono giorni un po’ così, in cui c’è chi può arrivare e chi può andarsene, ma ormai sia i giocatori che gli allenatori ci sono abituati”.  

L’ARRIVO DI UNA PUNTA. “E’ chiaro che quando va via un attaccante libera un posto e c’è la possibilità di prenderne un altro. Ma ogni decisione spetta al nostro direttore. Io dico sempre che ognuno ha il suo lavoro”.

IL GIRONE DI RITORNO. “E’ sempre più difficile di quello di andata, servirà maggiore attenzione. Le squadre di bassa classifica lotteranno per non retrocedere, ogni sfida sarà piùcomplicata, ci sono sempre meno partite. Noi dovremo continuare nel nostro percorso, come abbiamo fatto fin dall’inizio, pensando di partita in partita”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol


 

 
09/01/20 17:01 | Aggiornamento sul mercato bianconero
Aggiornamento sul mercato bianconero

Mentre la squadra suda sul campo per preparare la partita contro la Juventus U23, la società bianconera è impegnata sul mercato con il duplice obiettivo di piazzare gli esuberi e di portare in dote un nuovo attaccante. Ad oggi solo  Polidori e Varga hanno lasciato la Robur, ma ci sono tante trattative in corso che potrebbero concludersi nel giro di poco. Una di queste riguarda De Santis, richiesto con insistenza da un paio di società e l’altra vede Bentivoglio conteso da Virtus Verona e Arzignano. Qualche movimento anche intorno a Setola, un giocatore che ha chiesto più spazio e che la Robur vorrebbe accontentare ma solo con la formula del prestito. In lista di trasferimento rimane Brumat, su cui si stanno muovendo alcune società.

Più complesso il discorso sulle entrate. In questi giorni si leggono molti nomi, qualcuno attendibile, la maggior parte del tutto fantasiosi. C’è un interesse per Cianci e per Magrassi, sono stati fatti sondaggi per altri attaccanti, anche di nome, ma è presto per dire chi sarà a vestire la maglia bianconera. I papabili sono tanti, ma per la particolarità del mercato invernale e per una strategia ormai collaudata in tutta Italia, i giorni più importanti per gli attaccanti sono sempre gli ultimi, soprattutto se si è già preparato il terreno.  E noi aspettiamo. (nn)

Fonte: FOL

 
09/01/20 16:09 | Lunedi lo striscione dei Fedelissimi non sarà esposto
Lunedi lo striscione dei Fedelissimi non sarà esposto

Lunedi sera, per la partita con la Juventus U23, lo striscione dei Fedelissimi non sarà esposto in Gradinata De Luca. Questa forma di protesta è legata alla presenza in serie C delle cosiddette seconde squadre, un esperimento fallito e non gradito a quasi tutte le tifoserie. Ad oggi, solo la Juventus ha risposto all’appello ed è chiaro che l’iniziativa non piaccia a nessuna delle cosiddette grandi. Non hanno seguito, non portano tifosi, anzi vista la protesta generale contro questa presenza, ne fanno perdere, alterano i campionati per i frequenti rinvii e per la regola che possono essere promosse, ma non retrocedere.

Alla squadra sarà comunque garantito sostegno e tifo. 

Siena Club Fedelissimi

 
09/01/20 09:38 | Rayana Reginaldo: “Siena è la città del nostro cuore”.
Rayana Reginaldo: “Siena è la città del nostro cuore”.

L'ex bianconero Reginaldo oggi sta vivendo un seconda giovinezza come trascinatore della Reggina dominatrice del girone B.
Calcioweb.eu ha intervistato la moglie Rayana.
Mi trovo molto bene a Reggio Calabria, la gente è calorosa e ci tratta bene. Anche la città mi piace tanto, non la conoscevo, ne sono rimasta incantata. Il Lungomare è bellissimo, in sedici anni che mi trovo in Italia sono rimasta sorpresa. Devo dire che assomiglia un po’ al Brasile per il clima. Ho trascorso l’estate qui, ma pure l’inverno si sta molto bene. Se devo essere sincera, la città che mi è rimasta più a cuore è Siena. E’ lì che ci siamo conosciuti, dove sono rimasta incinta e dove è nato mio figlio. Lì per me è iniziata una nuova vita, fino a quel momento non conoscevo il calcio, per Reginaldo è stato un ottimo periodo. In ogni caso, grazie a Dio sono fortunata, in Italia mi sono trovata sempre bene ovunque mi sono trasferita”.

Fonte: Fol

 

 
08/01/20 17:03 | Si ferma Guberti, Cesarini in dubbio.
Si ferma Guberti, Cesarini in dubbio.

Prosegue la preparazione della squadra in vista di Siena-Juventus U23 in programma lunedì 13 gennaio alle ore 20.45.
Ancora differenziato per Cesarini, la cui disponibilità per la partita di lunedì sarà valutata giorno per giorno. Si è fermato Guberti a causa di una distrazione al retto femorale destro, per la quale saranno necessarie 2-3 settimane di recupero. Domani allenamento congiunto con lo Scandicci all'Acquacalda.

Fonte: Fol

 

 
08/01/20 16:56 | Date e orari delle semifinali di Coppa Italia di serie C
Date e orari delle semifinali di Coppa Italia di serie C

La Lega Pro ha reso noto il programma completo delle semifinali di Coppa Italia Serie C,

Mercoledì 29 gennaio 2020
Semifinale “A” - Gara di Andata
FERALPISALÒ - JUVENTUS U23 Ore 20.00

Semifinale “B” - Gara di Andata
TERNANA - CATANIA Ore 15.00

Mercoledì 12 febbraio 2020
Semifinale “A” - Gara di Ritorno
JUVENTUS U23 - FERALPISALÒ Ore 15.00

Giovedì 13 febbraio 2020*
Semifinale “B” - Gara di Ritorno
CATANIA - TERNANA Ore 15.00
*posticipo disposto in relazione alla programmazione del Campionato Serie C

Regolamento
Le gare di Semifinale della Coppa Italia Serie C si svolgeranno con gare di Andata e Ritorno a eliminazione diretta. Al termine del turno risulterà vincente la società che avrà ottenuto, nei due incontri, il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la società che avrà segnato il maggior numero di reti nel corso delle due gare. In caso di parità nel numero di reti segnate al termine delle due gare, si qualificherà la società che avrà segnato il maggior numero di reti in trasferta; verificandosi ulteriore parità si disputeranno due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Qualora al termine dei due tempi supplementari perdurasse la parità nel numero di reti segnate quelle segnate dalla società ospitata avranno valore doppio. Qualora al termine dei due tempi supplementari le due società non dovessero aver segnato alcuna rete, l'arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del Calcio”.

Fonte: Fol

 

 
08/01/20 12:46 | Siena-Juventus U23 arbitra Monaldi.
Siena-Juventus U23 arbitra Monaldi.

La partita partita Siena-Juventus U23, in programma lunedì 13 gennaio alle ore 20.45, e valida per la 21a giornata, sarà diretta Marco Monaldi della sezione di Macerata . Gli assistenti saranno Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Giulio Basile di Chieti.
Monaldi non ha mai diretto la Robur.
Fonte: FOL


 

 

 
07/01/20 22:31 | Vaira: "Altre 2-3 uscite poi ci guarderemo intorno. Cianci e Magrassi complicati, quelli del Catania sono fuori portata"
Vaira: "Altre 2-3 uscite poi ci guarderemo intorno. Cianci e Magrassi complicati, quelli del Catania sono fuori portata"

Ai microfoni di Siena TV, nella trasmissione Roburopoli, è intervenuto il diesse Davide Vaira per fare il punto della situazione sul calciomercato bianconero. Di seguito le sue parole:

Uscite – “L’obiettivo primario era fare le uscite come già detto. Abbiamo lavorato in questa direzione, stiamo provando insieme agli agenti a sistemare i giocatori che non rientrano nei piani. Siamo soddisfatti perché abbiamo già piazzato Varga e Polidori, ora mancano 2-3 movimenti in uscita dopodiché ci guarderemo intorno. Vediamo quali sono le risorse a disposizione”.

Cianci – “Non è fantascientifica come ipotesi, io sono rimasto legato a Pietro al di là della stima che ho su di lui come calciatore. Non bisogna dimenticare però che il Teramo in estate gli ha fatto un contratto a cifre elevate, ad oggi mi sembra una cosa molto difficile anche perché ci sono altre società forti sul ragazzo. Ha dimostrato di avere un valore importante in questa categoria, lui sa che lo apprezzo. A Siena è stato bene ed è rimasto legato alla piazza ma da qui a concretizzare qualcosa la vedo complicata”.

Nomi in entrata – “Magrassi l’ho trattato lo scorso anno nel momento in cui non sapevamo in quale categoria avremmo giocato. Lo avevo seguito quando era a Matelica dove aveva fatto molto bene, poi lui ha fatto un percorso diverso. È stato acquistato dall’Entella e lo scorso anno non ha fatto benissimo. È sicuramente un giocatore che ha delle caratteristiche che ci farebbero comodo, un mese e mezzo fa ho fatto un sondaggio con l’Entella ma mi hanno detto che non si sarebbe mosso a Gennaio. Per cui è una pista non percorribile”.

Diaspora a Catania – “Parto dal presupposto che le notizie a volte vengono un po’ strumentalizzate, oggi il Catania ha fatto due entrate con contratti pluriennali. Poi qualcuno lo hanno messo in uscita, questo me lo hanno detto. Qualcuno mi è stato anche offerto, ma non siamo interessati a giocatori del Catania perché hanno ingaggi fuori dai nostri parametri. Con Mazzarani abbiamo fatto una chiacchierata sia quest’estate che la scorsa, ma non arriverà così come non arriveranno altri del Catania”.

Valutazioni – “Noi numericamente saremmo a posto già così, non è un problema di quantità. Certo che se ci fosse la possibilità di incrementare qualcosa a livello qualitativo cercheremo di cogliere l’occasione. In questo momento non ho intenzione di intervenire, poi se dovessimo riuscire a fare tutto quello che ci prospettiamo in uscita magari uno spazio si libera. Sicuramente non dietro, dove faremo solo mercato in uscita. In mezzo al campo vediamo quello che viene fuori. Setola? Carmine fino a due anni fa era considerato una grande promessa, ha fatto già presenze in B e C ed è stato convocato in Under 17 proprio da Dal Canto. Probabilmente ha un po’ patito il passaggio tra i grandi e forse lo ho penalizzato anche io con l’arrivo di Lombardo, ma era una occasione che non mi potevo far scappare. Il ragazzo mi ha chiesto se potesse trovare una situazione in cui giocare con più continuità. Io vorrei mandarlo in prestito, valutiamo con l’agente ma è un giocatore apprezzato che mi hanno chiesto in molti”.

Bentivoglio – “Credo che qualche soluzione possa venire fuori anche a breve e non ci sia bisogno di arrivare alla rescissione”. (J.F.)

Fonte: Fol

 
07/01/20 15:40 | Sabato 11 serata nel ricordo di Paolo Castellarin.
Sabato 11 serata nel ricordo di Paolo Castellarin.

In occasione del secondo anniversario della scomparsa, gli amici di Paolo organizzano una serata in sua memoria e in onore di un grande tifoso e amico che ci ha lasciato troppo presto.
La serata si svolgerà con una cena presso la sede del Siena Club Fedelissimi  e a seguire ci sposteremo tutti in Fortezza per una commemorazione “alla sua maniera”. Vi aspettiamo.

Per prenotarsi inviare un sms o watshapp al numero 3664053060 oppure una mail fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

Gli amici di Paolo

 

 
07/01/20 15:39 | Robur, Varga passa al Carpi: contratto di un anno e mezzo
Robur, Varga passa al Carpi: contratto di un anno e mezzo

Tutto fatto per la cessione di Atila Varga al Carpi. Il difensore centrale, in esubero dal club bianconero, lascia la Robur Siena a titolo definitivo. Lo slovacco firmerà con i biancorossi un contratto della durata di un anno e mezzo. Da tempo nel mirino degli emiliani, il classe '96 saluta i senesi dopo tredici presenze.

(Giacomo Principato)

Fonte: FOL

 
07/01/20 13:32 | La prevendita per Siena-Juventus U23
La prevendita per Siena-Juventus U23

E' attiva la prevendita dei biglietti per la partita Siena-Juventus U23 in programma lunedì 13 dicembre alle ore 20.45.
Questi i prezzi

Curva Lorenzo Guasparri:
12 € Intero 
8 € Ridotto over 65/donne
5 € Ridotto under 18/under 12

Gradinata Paolo De Luca:
17€ Intero 
13€ Ridotto over 65/donne 
8€ Ridotto under 18/under 14 
8€ Studenti universitari 

Tribuna Danilo Nannini Laterale:
24€ Intero 
19€ Ridotto over 65/under 18/donne 
13€ Ridotto under 12

Tribuna Danilo Nannini Centrale:
31€ Intero 
23€ Ridotto over 65/under 18/donne 
15€ Ridotto under 12 

Tribuna Danino Nannini d’Onore:
49€ Intero
35€ Ridotto over 65/under 18/donne 
23€ Ridotto under 12 

Tribuna Danilo Nannini Excutive:
90€ Biglietto unico

Settore ospiti:
12 € Intero 


Online
www.ciaotickets.com/biglietti/robur-siena-juventus-u23
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

I punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7 - 0577282162
- Siena Club Fedelissimi , via Mencattelli 11 0577236677 (martedì e giovedì dalle ore 21.30 alle 24 e lunedì dalle 18 alle 20)
- Mcm, Via Marzi 6 - 057745483
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina 6 - 0577285307
- Tabaccheria Scacciapensieri, via Orlandi 65 - 0577334040
- Tabaccheria Cartoleria Carnasciali, via Duccio di Boninsegna 29 - 0577 42068
- Tabaccheria La Radica, via Simone Martini 24 – 0577286156
- Non Solo Edicola, via Dario Neri 2 - 0577349543
- Tabaccheria Gerace Francesco, Piazza Giacomo Matteotti, 15 – 0577270918
- Biglietteria Marvit - Piazza Antonio Gramsci - 0577228352


 

Fonte: Fol

 

 
07/01/20 10:43 | Oggi riprende la preparazione. Il programma degli allenamenti.
Oggi riprende la preparazione. Il programma degli allenamenti.

Riprende oggi pomeriggio la preparazione per Siena-Juventus U23, prima partita del 2020, in programma lunedì 13 gennaio alle ore 20.45.
Questo il programma degli allenamenti
Martedì: ore 14:30
Mercoledì: ore 14:30
Giovedì: ore 15 allenamento congiunto con lo Scandicci
Venerdì: ore 14:30
Sabato: ore 14:30
Domenica: ore 11

Fonte: Fol

 

 
05/01/20 17:26 | Addio fattore campo: la Robur esempio estremo di un cambiamento generale
Addio fattore campo: la Robur esempio estremo di un cambiamento generale

Il Siena sarà anche un paradosso, ma è soltanto l’esagerazione di un trend che sta prendendo piede negli ultimi anni. Parliamo del fattore campo, del famoso “dodicesimo uomo”, del tifo che rende il proprio stadio un fortino impenetrabile. Se quest’anno il refrain attorno alla Robur è stato “ma come è possibile che vince fuori e stenta in casa” (anche se le ultime due gare dell’anno, con Como e Novara, hanno forse fatto intravedere un cambiamento), scopriamo che in realtà le mura amiche stanno lentamente crollando in tutto il panorama nazionale. Un’analisi della Gazzetta dello Sport del 4 dicembre scorso mostrava come i punti conquistati in casa dalle squadre di Serie A fossero il 52,3%, un dato mai accaduto nell’epoca dei tre punti a partita e il più basso dei maggiori campionati europei (Ligue 1 64,4%, Liga 61,3%, Premier League 55,6%, Bundesliga 53,7%).

Squadre come Inter, Napoli, Milan e Atalanta hanno fatto meglio in trasferta, col record di Brescia e Lecce (che non ha mai vinto in casa) che hanno collezionato appena 4 punti davanti ai propri tifosi. I salentini, addirittura, hanno realizzato il 73% dei punti lontano dal Via del Mare. In B troviamo squadre come Cosenza, Pescara e soprattutto Venezia (67%), anche se i casi sono meno eclatanti.

Venendo alla Robur, i bianconeri si piazzano a quota 71% (ma in casa hanno giocato una partita in più) e sono in testa al girone A, seguiti dalla Juventus prossimo avversario di campionato (65%). L’unica altra big che fa più punti fuori è il Monza (56%). Sorprende il 58% della Pro Patria, che lo scorso anno costruì il suo 8° posto sui risultati al Carlo Speroni.

Allargando il dato sugli altri gironi, meglio (o peggio, dipende dai punti di vista) del Siena fa solo il Fano (77%), seguito da Arzignano (69%) e Bisceglie (64%). Tutte squadre di bassa classifica: per trovare uno squadrone si deve arrivare a Bari (59%) e Ternana (57%).

Considerando la media complessiva delle 190 partite disputate in ogni girone, l’unico raggruppamento in cui regge ancora il fattore campo è quello meridionale, dove i punti conquistati in casa (46,3%) sono decisamente di più di quelli strappati in trasferta (27,4%). Il pareggio arriva in un caso su quattro (26,3%), numero simile nel girone B (25,8%), dove però l’equilibrio tra 1 (vittoria in casa) e 2 (vittoria fuori) è evidente: 38,4% e 35,8%. E anche il girone A non è da meno: segno 1 nel 33,7% dei casi, segno 2 nel 30% (l’X è al 36,3%). Dati impressionanti se paragonati ad alcuni decenni fa. Per fare un esempio, nella stagione 1986-87 Marcello Lippi fu esonerato dalla panchina del Siena senza aver perso una sola partita in casa.

Insomma, se la Robur rappresenta una chiara amplificazione, il trend sembra ormai consolidato: c’è sempre meno differenza tra giocare in casa o fuori. In A alcuni esperti hanno provato a spiegarlo con l’introduzione del Var (meno arbitraggi casalinghi) e il coraggio e la mentalità propositiva degli allenatori. Non è un caso che l’Uefa stia pensando di togliere la regola del gol in trasferta. Di questi tempi, non sarebbe più un segnale di bravura ma di semplice fortuna. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

 
05/01/20 16:52 | Siena, 8-0 alla Berretti
Siena, 8-0 alla Berretti

La squadra ha effettuato questa mattina all’Acquacalda una partitella d’allenamento con la Berretti. 8-0 il risultato finale, a segno con una tripletta Campagnacci, con una doppietta Ortolini, con una rete a testa Vassallo e D’Auria, oltre ad un’autorete.


Fonte: Fol

 

 
04/01/20 16:48 | Domani allenamento con la Berretti, giovedì con lo Scandicci.
Domani allenamento con la Berretti, giovedì con lo Scandicci.

Proseguono gli allenamenti della squadra in vista della ripresa del campionato con la 2a giornata che vedrà impegnata la Robur nel posticipo di lunedì 13 con la Juventus U23.
Domani mattina alle ore 11.30 è in programma una partitella di allenamento con la Berretti. Lunedì i bianconeri effettueranno un giorno di riposo, e da martedì riprenderà la preparazione e per giovedì 9 gennaio alle ore 15 gli uomini di Dal Canto sosterranno un allenamento congiunto con lo Scandicci.

Fonte: Fol

 

 
03/01/20 16:43 | Dal Canto: “Arriverà una punta. Siamo attenti ad ogni situazione”
Dal Canto: “Arriverà una punta. Siamo attenti ad ogni situazione”

“In questo momento siamo impegnati a sfoltire l’organico, accontentando chi ha giocato meno. Di sicuro arriverà una punta considerato che Polidori va via. Saranno movimenti oculati, ai quali pensa la società. Siamo sempre attenti a ogni situazione ed eventualità”. A parlare, dell’argomento mercato, è Alessandro Dal Canto, in un’intervista pubblicata oggi sul Corriere dello Sport-Stadio. “Questo gruppo - spiega il mister - per indole gioca, ha tecnica e anche per le caratteristiche cerca sempre di arrivare al risultato attraverso la manovra. È un pregio ma pure un difetto poiché in Serie C ci sta di dover vincere qualche partita sporca: dobbiamo essere più bravi in questo”. “Dobbiamo mettere più furbizia e malizia in ciò che facciamo - conclude Dal Canto - questo fa pendere gli episodi da una parte o dall’altra”. (G.I.)

Fonte: FOL

 
03/01/20 16:19 | Ufficiale: Polidori al Piacenza
Ufficiale: Polidori al Piacenza

Con una nota sul proprio sito ufficiale, Robur Siena comunica la cessione in prestito al Piacenza dell'attaccante Alessandro Polidori.

"Robur Siena S.p.A. comunica di aver ceduto l’attaccante Alessandro Polidori in prestito fino al 30 giugno 2020 con diritto di riscatto al Piacenza Calcio. La società bianconera formula i migliori auguri ad Alessandro per questa nuova avventura."

Fonte: FOL

 
03/01/20 15:57 | Coralli: I ragazzi stanno bene, Cesarini e Lombardo verso il rientro
Coralli: I ragazzi stanno bene, Cesarini e Lombardo verso il rientro

La pausa è finita, la Robur è tornata ad allenarsi, in vista della ripresa del campionato. Il preparatore atletico bianconero Marco Coralli ha parlato delle condizioni della squadra e di quali, dal suo punto di vista, sono gli obiettivi per questo girone di ritorno. Nella speranza che sia il più lungo possibile.

LA RIPRESA. “Grazie alla collaborazione con la NeoMedica, abbiamo svolto sui ragazzi dei test per valutare la capacità di forza di ognuno. Questo è un periodo transitorio: l’obiettivo quello di dare continuità all’idea di lavoro che abbiamo portato avanti già nella prima parte di stagione, in collaborazione con il mister. Non può essere definito un ‘richiamo’: il programma prevede esercitazioni con carichi maggiori rispetto a quelli di una settimana tipo, con maggiore intensità e meno recuperi”.

L’ALIMENTAZIONE. “Ai ragazzi, per questi giorni, era stato dato un programma indicativo, che poi è quello che devono seguire nell’arco della stagione. Qualche panettone è stato mangiato, ma in generale si sono presentati tutti in condizione. Hanno gestito bene lo stacco”.

L’OBIETTIVO. “Vogliamo che il Siena si presenti alla prima di campionato, il 13, già brillante e pronta, di gamba e senza sovraccarichi. Poi, ovviamente, nel corso della stagione, sarà importante mantenere una certa continuità, senza picchi o decrementi, perché anche i risultati siano costanti. Anche se da questo punto di vista molto dipende dai singoli. Quando arriveremo ai play off, poi il lavoro sarà programmato di settimana in settimana”.

LE DIFFERENZE CON LO STAFF PRECEDENTE. “La condivisione, l’anno sorso come oggi, è massima. E’ cambiata semmai la metodologia: ogni allenatore ha la sua idea. Dal Canto crede molto nella qualità e nell’intensità del lavoro e io lo stesso”.

CESARINI E LOMBARDO. “Entrambi sono in fase di recupero. Con il mister li stiamo gestendo: ancora non sono al 100 per cento della condizione, dobbiamo caricarli gradualmente. Lombardo è un po’ più avanti, ma speriamo di averli tutte e due a disposizione per il 13”.

IL BILANCIO DEI 4 ANNI IN BINCONERO. “Sono state quattro stagioni importanti. La prima, la prima anche per la proprietà, è stata un po’ complicata. Poi però siamo sempre arrivati ai play off e abbiamo sfiorato la B con la conquista della finale di Pescara. Credo che la società abbia fatto un grande lavoro”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol

 

 
03/01/20 12:05 | Calcio mercato: la Robur impegnata su più fronti, prime uscite, ma tutti aspettano l’attaccante
Calcio mercato: la Robur impegnata su più fronti, prime uscite, ma tutti aspettano l’attaccante

Come più volte dichiarato dalla società, il primo step di questa campagna di trasferimenti vedrà al centro delle trattative la cessione di quei giocatori che, per motivi diversi, non vengono ritrnuti utili al progetto tecnico di questa stagione. Oggi sarà il giorno di Polidori al Piacenza e nel giro di 2-3 giorni anche Varga, -verso il Carpi  -e Setola - due-tre opportunità per lui – lasceranno la casacca bianconera. Si può affermare che ad un giorno dal via la Robur ha già piazzato il 50% degli esuberi e ora si può concentrare sulle partenze di De Santis, Brumat e Bentivoglio, ma anche sul nome che andrà a prendere il posto lasciato libero da Polidori.  

La prossima settimana sarà decisiva per i giocatori in uscita, mentre si dovrà attendere ancora qualche giorno per l’ingaggio di qualche giocatore. Alla ripresa del campionato, il 13 gennaio contro la Juventus Under23, non ci dovrebbero essere novità, anche perché, a questo punto della stagione e nella posizione che ricopre la Robur, la scelta di un attaccante che possa garantire un certo rendimento diventa determinante.

La società, al di là delle dichiarazioni di facciata, giuste ma non credibili fino in fondo, non fa trapelare nomi, ma come se ne sono accorti i tifosi che finora l’attacco non ha reso per come sperato, le stesse considerazioni le ha fatte anche la dirigenza, altrimenti Polidori sarebbe ancora ad allenarsi con i compagni.  La campagna trasferimenti chiuderà il 31 gennaio, ancora un lungo periodo in cui tutto può succedere, auguriamoci che alla chiusura il Siena sia riuscito a colmare quelle lacune emerse nel girone di andata e abbia nuovi armi a disposizione per iniziare la scalata della classifica. (nn)

Fonte: FOL

 
02/01/20 17:26 | Ripresa la preparazione. Cesarini e Lombardo in gruppo.
Ripresa la preparazione. Cesarini e Lombardo in gruppo.

È ripresa oggi pomeriggio all’Acquacalda la preparazione dopo la sosta natalizia. La squadra ha svolto un lavoro atletico e tecnico-tattico. Lavoro differenziato per Cesarini e Lombardo, che da domani torneranno a lavorare con il gruppo.

Fonte: Fol

 

 
02/01/20 16:16 | Corriere di Siena-Mulinacci: "Dal 2020 mi aspetto un nuovo attaccante e la seconda piazza".
Corriere di Siena-Mulinacci: "Dal 2020 mi aspetto un nuovo attaccante e la seconda piazza".

Intervista a Lorenzo Mulinacci, presidente del Siena Club Fedelissimi, a firma Andrea Bianchi sul Corriere di Siena oggi in edicola. L'argomento è un bilancio del 2019 e le attese per il 2020.
“Mi aspetto che arrivi un attaccante che da qui a giugno ci possa dare una mano con 8-9 gol. Abbiamo una buona rosa, affidabile, ma che nel girone di andata ha dimostrato di fare poche reti. Da questo 2020 mi aspetto che il Siena possa arrivare secondo in classifica e giocare i play off da posizione di vantaggio”.

Che 2019 è stato?
“Una annata di transizione, abbiamo concluso un buon campionato ma non in modo esaltante dopo l'uscita al primo turno dei play off.
Poi abbiamo iniziato una stagione sicuramente al di sotto delle attese dove i punti ottenuti li abbiamo fatti quasi tutti fuori casa anziché al Rastrello. Questo ha lasciato un po di amaro in bocca”.

Una situazione strana?
“Ci ho capito poco, al di là della batosta di Novara in trasferta abbiamo dominato, in casa è stato tutto diverso. Ma non credo dipenda dalla pressione del pubblico. E' qualcosa che non si riesce a spiegare nessuno. Certo è che le difficoltà a trovare gol sono palesi. Se da oggi Polidori andrà via, spero che la società entro 15 giorni ingaggi un bomber oltre a cedere 5-6 giocatori".

Manca la fiducia nella squadra?
“Manca l'attaccante, lo ribadisco. La fiducia viene con i risultati. Mi rendo conto che fare tante operazioni a gennaio è difficile ma un attaccante-bomber è necessario”.

Cosa vuol dire ad Anna Durio per il 2020?
“Questa proprietà va ringraziata per l'impegno e la passione che mette. Ed anche per il sacrificio economico che sostiene. Le auguro che tutto questo impegno possa trasformarsi i risultati e soddisfazioni. Anche se la storia della serie C ci dice che è un campionato difficile. Mi auguro che abbia sempre la forza di insistere tutti gli anni perché sapere che finito un campionato si pensa già all'altro è garanzia per tutti”.

Fonte: Fol