Rassegna Stampa

28/08/19 10:13 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
27/08/19 10:09 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C

SERIE B Due protagonisti della promozione in Serie A del Verona - poi rientrati alla base potrebbero tornare in B per rinforzare due big. La Cremonese sta trattando con il Torino per avere il centrocampista Gustafson, mentre il Pescara ha bussato alla porta dell’Udinese per avere Matos (visto che la trattativa con lo stesso Verona per Di Gaudio è sempre più complicata); sempre il Pescara intanto dalla Juve ha ottenuto in prestito il giovane terzino Masciangelo.

Ceravolo (Parma) e Falcinelli (Bologna) restano nomi gettonati per alcuni club, ma sono tutte trattative complicate; per il secondo (oltre al Frosinone) si registra un interessamento anche dello Spezia, che ha respinto un’offerta dell’Hajduk di Spalato per Galabinov e ha chiesto Gori alla Fiorentina e Taugourdeau al Trapani (che ha risposto picche). Lo stesso Spezia è, con il Pescara, sulle tracce di Millico (Torino), che però sembra aver scelto Pisa: domani la risposta. A proposito del Pisa: per la difesa s’è aperta la possibilità di avere Varnier dall’Atalanta (rinunciando così a Riccardi del Lecce) bruciando la Salernitana. Il Perugia insegue ancora un centrocampista: l’ultima idea è Scozzarella del Parma. E’ tornato alla ribalta Mokulu, che potrebbe lasciare subito il Padova visto che l’hanno richiesto Juve Stabia, Cosenza e Livorno. Cerca gol anche il Venezia: lungo vertice per definire la strategia, il d.s. Lupo ha deciso di defilarsi per Mraz (Empoli) e non esclude un last minute all’estero. Il Chievo punta Casasola (Lazio) visto che non riesce ad arrivare a De Col (Spezia). Il Cosenza per l’attacco aspetta segnali dal Verona per Tupta, incassa il no del Trapani per Nzola e della Salernitana per Di Tacchio, mentre in mediana spera di ottenere il sì di Buchel (svincolato). Infine, due ufficialità: Calvano dal Verona in prestito alla Juve Stabia, Poli dal Carpi a titolo definitivo all’Entella.

SERIE C Manca solo la firma per il gran colpo che riporta German Denis in Italia: la Reggina attende oggi l’arrivo dell’argentino, che ha risolto il contratto con i peruviani dell’Universitario e si appresta a sottoscrivere un biennale. Il colpo del giorno lo piazza l’Alessandria con il centrocampista Casarini (triennale), che da Ascoli era rientrato a Novara. Il Vicenza, oltre a Izzillo, tratta il belga Vandeputte della Viterbese e Saraniti del Lecce; in uscita Curcio ha detto no alla Virtus Verona e andrà all’Olbia. E poi: Costa s’è liberato dal Benevento e può firmare per la Reggiana, la Viterbese ha ingaggiato il portiere Vitali (Ternana), l’Arzignano ha preso Flores Heatley (Cavese), il Picerno è a un passo da Soldati del Venezia.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
27/08/19 10:08 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
27/08/19 10:08 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
26/08/19 08:16 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
26/08/19 08:15 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
25/08/19 12:28 | La Nazione ‚Äď Anna Durio e la Robur tra ieri, oggi e domani ‚ÄúPuntiamo al Massimo‚ÄĚ
La Nazione ‚Äď Anna Durio e la Robur tra ieri, oggi e domani ‚ÄúPuntiamo al Massimo‚ÄĚ

Una nuova avventura per la gloriosa maglia bianconera. Rimpianti e speranze in un colloquio franco e diretto come è nelle corde della Presidente.
Presidente può tracciare un bilancio dei tre anni alla guida della Società?
«Pur tra mille difficoltà provocate anche da chi non ti aspetti, considero l’esperienza positiva per quanto ho imparato, per le emozioni vissute e per i rapporti anche umani che si sono creati. E’ mancata la più che meritata promozione, ma da oggi siamo di nuovo in campo con immutata passione e determinazione».

Oltre alla Società si è dovuta impegnare in tanti processi nei tribunali: quali si sono conclusi e quali sono in itinere?
«Ci sono state positive conclusioni che hanno visto approvate le nostre istanze. Alcune legate al turbolento acquisto della Società. Altre sentenze sono state appellate e dovremo attendere il 2021 per la conclusione».

Il vergognoso voltafaccia sui ripescaggi di un anno fa, che danneggiò non poco la Robur, comportò anche esborsi economici che, visto l’esito, erano non dovuti: le somme indebitamente percepite sono rientrate?
«Quelle relative ai depositi obbligatori sono state restituite. Insieme ad altre Società di serie C abbiamo in essere un ricorso al Consiglio di Stato per ottenere il risarcimento per il danno materiale subito».

Come ha preso l’esternazione dell’ex Commissario Fabbricini che recentemente, a proposito dei mancati ripescaggi, ha detto che se tornasse indietro non lo rifarebbe…?
«Le decisioni prese in maniera difforme alle regole che liberamente la Lega si era data, suonano ancora come offesa al diritto sportivo e non solo. Quello che ha fatto più male è stato il silenzio della stampa nazionale e talvolta l’adesione acritica da parte di organi superiori a decisioni ingiuste e sbagliate».

I vertici della Lega Pro sono cambiati; in ruoli apicali si trova ora una donna, la Capotondi, stimata come persona seria e preparata. Che ne pensa?
«Qualche segnale di cambiamento lo si avverte. Dopo il disastro del 2018 tutti ci auguriamo che ci si diano date regole certe e trasparenti e che non venga mai più violata la certezza del diritto».

Che ne pensa delle divisione dei gironi così come è stata concepita quest’anno?
E dello strapotere economico e, forse, tecnico del Monza?
«Siamo inseriti nel girone A, come la passata stagione e mi sembra cosa normale. Circa gli avversari la squadra di Galliani e Berlusconi è stata costruita per stravincere ma come al solito sarà il campo che darà le sentenze. Non sempre avere i nomi importanti comporta il dominio sulle altre concorrenti».

Tre anni fa avete trovato una Società in buona parte distrutta. Lei e suo figlio avete sempre definito fondamentale la riorganizzazione: a che punto siamo?
«Stiamo andando nella direzione giusta, con definizione di ruoli autonomi ma funzionanti in sinergia tra di essi. Abbiamo finalmente un campo per gli allenamenti. Il settore giovanile è stato praticamente ricostruito, da avere un squadra e mezza siamo passati ad averne 6 tutte competitive (under 13 e under 16 le novità), oltre la collaborazione col Siena Nord e ora abbiamo anche il settore femminile».

E’ apprezzato il suo impegno nel ‘sociale’ specie per l’attenzione ai diversamente abili
«Questa è una caratteristica mia e della mia famiglia. Le due squadre del c.d ‘Quarta Categoria’ (Le Bollicine di Siena e il San Prospero a Correggio di Reggio Emilia) ci stanno dando soddisfazioni e insegnando tanto. Dispiace non poterle seguire come vorrei. Un mondo dove si concretizzano valori importanti e per il quale abbiamo avuto anche dei riconoscimenti».

Quali sono i rapporti con le istituzioni senesi
«Procediamo in piena autonomia ma, nei casi di bisogno, ho sentito la vicinanza. Magari qualche volta la burocrazia ha ritardato le realizzazioni ma non dipende certo dai vertici».

Il Franchi mostra segni di vetustà: crede che a breve necesiteranno dei ritocchi.
«Per ora va bene così. Se cresceremo saranno valutate le eventuali nuove necessità con il Comune di Siena che è il proprietario».

Si esprima sui pregi e sui difetti dei senesi
«L’orgoglio e l’attaccamento alla città sono doti importanti. Talvolta però, forse per il ricco passato della città, sembra che tutto ciò che viene ottenuto sia solo un ‘atto dovuto’. E invece è il momento, in ogni campo, di rimboccarsi le maniche e ricostruire ciò che è stato perduto. Il pregio lo vedo nel fatto che ad una apparente chiusura, se riesci a conquistare i senesi con i fatti, con la passione e la condivisione ti sanno dare affetto profondo».

In alcune interviste sue e di suo figlio, tempo fa si parlò di sperabile ingresso di nuovi soci. Ci sono difficoltà?
«Nessuna! Però siamo sempre stati aperti a collaborazioni serie da parte di persone serie che come noi desiderino solo il bene della Robur».

Quali sono i rapporti con la tifoseria, i Club, stampa , radio e tv?
«Pur in una dialettica talvolta anche aspra sono soddisfatta del rapporto personale e della Società che ho con tutti. Ma tutto è perfettibile per coinvolgere sempre più i tifosi e la città. Magari per gli abbonamenti 2019/20 mi aspettavo qualcosa di più».

Che obiettivi di classifica si pone la Robur ?
«Ci piacerebbe disputare un campionato di elevato livello e perciò giocarcela nelle prime 4/5 posizioni. Se poi saremo bravi e fortunati magari ci potremmo concedere qualche sogno in più».

Cosa le è mancato e le manca tutt’oggi per dichiararsi pienamente soddisfatta dell’esperienza?
«Intanto la serie B che virtualmente sul campo abbiamo raggiunto. E non torno agli ‘errori’ del passato che ci hanno condannato. Ma soprattutto la tranquillità: poter lavorare in serenità dedicandomi alla Società e alla squadra mentre troppo tempo e risorse sono state spese per avvocati e tribunali».

Ha la percezione di aver convinto anche i più scettici dell’ottimo lavoro che sta facendo per la Robur?
«Forse sì. Del resto non puoi essere gradita e simpatica a tutti. L’importante è dimostrare serietà ed impegno, cosa che di certo non mi è mancata».

C’è un calciatore al quale è particolarmente legata tra quelli che hanno lasciato la maglia bianconera?
«Una mia caratteristica è quella di affezionarmi a tutti i ragazzi vedendoli a volte quasi da mamma, perciò non ho preferenze evidenti, ma e normale che ci siano giocatori con cui abbiamo condiviso più tempo e emozioni».

Quali sono i sogni nel cassetto per se stessa, per la famiglia e per il suo impegno presidenziale?
«Per me, in primis, la buona salute: per la vita che faccio è indispensabile. E poi vorrei vedere mio figlio felice (sogno di ogni mamma); per il calcio di conquistare altri palcoscenici con Siena e vivere nel mondo del calcio a tutti gli effetti». (Senio Sensi)

Fonte: La Nazione

 

 
25/08/19 09:44 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
25/08/19 09:44 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
24/08/19 09:46 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
24/08/19 09:44 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
23/08/19 08:31 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C. Max Lopez al Crotone e Dennis alla reggina
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C. Max Lopez al Crotone e Dennis alla reggina

SERIE B In Calabria in queste ore il mercato racconta storie romantiche, fatte di vecchie glorie che trovano una nuova vetrina per tornare alla ribalta. Partendo dal Crotone che ieri sera ha accolto Maxi Lopez, il bomber argentino che riparte dalla B dopo un giro fatto di gol, passioni e maglie titolate, dal Barcellona al Milan, dalla Samp al Toro, fino al Vasco da Gama: manca solo la firma per ufficializzare il colpo. Ha un sapore simile il possibile arrivo in C alla Reggina invece di German Denis, che sarebbe pronto a sottoscrivere un contratto biennale: El Tanque, 38 anni a settembre, già protagonista in Italia con Napoli e Atalanta, sta per cedere alla corte calabrese e lasciare l’Universitario, il club peruviano dove ha giocato nell’ultima stagione.

Due esterni destri d’esperienza per due difese: Gazzola lascia il Parma per andare all’Empoli, Almici invece passa al Pordenone in prestito dal Verona. Il Chievo, dopo Segre (Torino, era al Venezia), è tornato su De Col (Spezia), che però vuole un biennale. La Juve Stabia, in attesa di Cisse (Verona), ha preso Boateng dalla Ternana. La Salernitana ottiene dalla Lazio il regista Dziczek dell’Under 21 della Polonia. Il Pescara continua a lavorare per il ritorno di Pasquato e ha chiesto all’Udinese gli esterni Matos e Ingelsson, che interessano anche all’Ascoli. Lo Spezia invece rescinde con Crivello che si appresta a firmare col Palermo in Serie D.

SERIE C Un altro bel colpo lo mette a segno la Ternana che preleva Torromino dalla Juve Stabia (scambio con Boateng). Anche la Carrarese rafforza il reparto avanzato con Calderini dalla Sambenedettese. Il portiere Galli firma al Padova, che ha chiesto Djuric alla Salernitana. La Pro Vercelli ha tesserato il centrocampista Varas, svincolato dopo l’esperienza al Rezzato; Milesi invece potrebbe andare al Piacenza e al suo posto a Vercelli potrebbe tornare Masi (Pisa). All’Imolese arriva Ingrosso (Cerignola), mentre è ufficiale a Pistoia l’arrivo del giovane Capellini dalla Juventus. Il Rieti, nell’ambito della collaborazione con la Salernitana, attende Kalombo. L’Avellino preleva il centrocampista svedese Karic dal Genoa, che invece ha mandatoin prestito al Monopoli l’esterno destro Tazzer (la scorsa stagione al Ponsacco).


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
23/08/19 08:30 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
23/08/19 08:30 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
22/08/19 16:42 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C

SERIE B Alla ricerca del gol d’autore per provare l’assalto alla Serie A. È la strategia del Crotone che ha praticamente chiuso il gran colpo Maxi Lopez. Vrenna e Ursino hanno raggiunto un accordo di massima per un contratto annuale con la punta argentina, lo scorso anno protagonista col Vasco da Gama nel campionato brasiliano. L’ex Torino arriverà questa sera dal Brasile, facendo scalo a Milano e di seguito a Lamezia Terme per la firma: accordo vicino per 400 mila euro più alcuni bonus legati a presenze e gol. In queste ore si è lavorato per colmare la distanza tra le parti e la fumata bianca è a un passo. Maxi negli ultimi giorni si è trovato davanti ad una scelta importante: sposare la sfida del Crotone e tornare in Italia, la sua seconda casa, dove ritroverà tra l’altro Nicolas Spolli, insieme al Catania; difficile invece arrivare a Mathias Silvestre, difensore centrale ex Empoli. Crotone che sfiderà il Cosenza all’esordio in campionato sabato prossimo, l’altro club calabrese alla ricerca di rinforzi per il tecnico Braglia. In pole per l’attacco c’è Mbakogu (Padova), piace anche Nzola (Trapani), mentre a centrocampo salgono le quotazioni di Buchel svincolato (ex Empoli) e Di Tacchio (Salernitana). Trinchera in pressing anche per il terzino Curcio (Brescia).
A Pescara oggi è atteso il cipriota Kastanos (Juventus), ma Sebastiani si muove su più fronti e sta provando a disegnare un accordo col Milan per alcuni giovani: in ballo Sala, Gabbia e Capanni che potrebbero arrivare in Abruzzo in prestito. Anche la Salernitana è un cantiere aperto. Ventura attende rinforzi di qualità, come un regista che dovrebbe essere il polacco Dziczek (Piast Gliwice) girato in prestito dalla Lazio. Lo Spezia invece che sta facendo muro per Bidaoui e Galabinov, studia una mossa di peso per l’attacco: il preferito è Moncini della Spal (era al Cittadella), nei piani anche del Frosinone.

SERIE C Diversi affari conclusi anche in C. Importante innesto lo fa il Vicenza che oggi tessera il difensore Bruscagin. Il Carpi sta per cedere Arrighini all’Alessandria e lavora per rimpiazzarlo con Biasci della Carrarese; in uscita dagli emiliani anche Poli, destinato all’Entella che nell’affare inserirà anche De Santis. Montanari torna al Rimini, la Pistoiese rileva il centrocampista Spinozzi dalla Roma, la Pergolettese chiude il centrale Canini (Feralpi). Infine la Reggina, ancora protagonista: ingaggia il difensore Garufo (Trapani) e rescinde con Marino che passa al Fano.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
22/08/19 16:41 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
22/08/19 16:41 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
21/08/19 09:56 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C

SERIE B Ancora un giro di attaccanti all’orizzonte. La Cremonese non si ferma e dopo Ciofani sta valutando. Se ci saranno uscite (Montalto) potrebbe esserci un’entrata, Ceravolo o altri. Il Frosinone non molla Falcinelli (Bologna, sul quale c’è anche il Crotone) ma per Nesta non è esclusa una soluzione estera. Un bel colpo in avanti lo mette a segno il Crotone che chiude per il bulgaro Despodov (Cagliari). Diversi movimenti anche tra i centrocampisti. Iniziando dal Pescara che mette la freccia per Kastanos della Juventus e sulla trequarti lavora per il ritorno di Pasquato. Sempre in mezzo, Segre (Torino) può firmare al Chievo. Fari accesi in mediana anche per il Cosenza che torna su Bianco (Perugia) e come terzino prova a chiudere per Curcio (Brescia). Ufficiale la cessione di Perez dai calabresi al Francavilla. L’Empoli ufficializza Merola (Inter) e il Cittadella Luppi (svincolato, lo scorso anno alla Viterbese). Il Chievo ha chiesto Millico al Torino, mentre se Stepinski va alla Spal può arrivare uno tra Paloschi e Moncini. La Salernitana per la difesa punta Regini (Sampdoria), in seconda battuta c’è Costa (Benevento). Il Perugia sonda l’esterno svedese Ingelsson dell’Udinese.

SERIE La Carrarese ingaggia il terzino belga Ardjouma Junior Diomandé (classe 2002) proveniente dal Genk. Federico Angiulli passa dal Catania alla Sambenedettese in prestito. Il Gubbio ha ingaggiato Andy Luzayadio Bangu, classe 1997 centrocampista dalla Fiorentina, e Jacopo Manconi (‘94) attaccante (Perugia). La Vis Pesaro ha chiuso per Tomas Malec, slovacco proveniente dall’RFS, squadra lettone di Riga. Novità in panchina invece alla Viterbese. L’allenatore Calabro ha rescisso e al suo posto è tornato Giovanni Lopez già sotto contratto. L’Avellino ha ufficializzato il prestito dalla Fiorentina del difensore argentino Julian Illanes Minucci. Il d.s. Di Somma, infine, è pronto a chiudere anche per il centrocampista ex Casertana Simone De Marco.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
21/08/19 09:54 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
21/08/19 09:54 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
20/08/19 10:51 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C

SERIE B Girandola di portieri aperta ufficialmente dallo Spezia che ingaggia Scuffet in prestito con diritto di riscatto dall’Udinese. Da seguire nel ruolo anche le mosse del Benevento, che cerca uno tra Leali del Perugia (piace anche all’Ascoli in un eventuale scambio con Fulignati) e Provedel dell’Empoli. Dopo un lungo corteggiamento è ai dettagli l’accordo tra la Juve Stabia e Cisse del Verona (era a Carpi). Oggi intanto il terzino Mazzotta torna a Crotone (prevista la firma). Un importante innesto lo fa il Venezia che preleva Lollo (Empoli, era a Padova). Sul centrocampista Segre (Torino, era a Venezia), che piace al Pescara, c’è anche il Chievo. Il Cosenza insiste per Mbakogu (Padova) e per l’esterno piace Acosty (Rjeka), ma c’è distanza. Ufficiale infine Stoian al Livorno.

SERIE C Si muove la Pistoiese che prende il centrocampista Spinozzi definitivo dalla Roma e il difensore Cappellini in prestito dalla Juventus. L’Arezzo vira su Piu (Empoli), la Reggina ufficializza Rolando dalla Sampdoria a titolo definitivo con contratto triennale. A Francavilla torna Perez (Cosenza) e arriva Marozzi dalla Fiorentina, ad Avellino si insiste per riavere Castaldo (Casertana). La Ternana lavora allo scambio Furlan-Daffara con il Padova (che ieri ha presentato Fazzi, ex Livorno, giunto dall’Atalanta).
Caos a Rimini L’italo-americano Massimo Nicastro, annunciato un mese fa come acquirente del 30% tanto da scegliere d.s. e allenatore, e il presidente Grassi hanno annunciato di non proseguire nella trattativa. Tornano d’attualità gli altri due interessati, il riminese Alfredo Rota e il modenese Gianpiero Samorì che, da ex concorrenti, ora lavorano insieme. Se la trattativa va in porto, in panchina potrebbe tornare Mario Petrone.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
20/08/19 10:51 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
20/08/19 10:50 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
19/08/19 12:02 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
19/08/19 12:02 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
18/08/19 10:41 | Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C
Gazzetta - Il mercato della serie B e serie C

SERIE B Movimenti in difesa. La Cremonese ufficializza il centrale Matteo Bianchetti, era svincolato, l’anno scorso in campo col Verona. Il Trapani invece ha preso in prestito dal Pescara il difensore centrale Michele Fornasier (già tra i convocati per la partita di Coppa Italia di questa sera ad Ascoli). La Salernitana ha sondato la disponibilità del Parma per il centrale Dermaku (ultimo anno al Cosenza). Diversi i movimenti per i centrocampisti. L’Empoli ha messo nei radar Crimi, che piace anche all’Ascoli. Il Pescara spinge sempre per Segre (Torino) sul quale c’è anche l’Entella. Vignati dell’Ascoli al Lecco. Il Benevento dopo Provedel (Empoli) per la porta è tornato su Leali (Perugia) seguito anche dall’Ascoli (che propone agli umbri uno scambio con Fulignati). Il Frosinone — che ha ceduto Chibsah al Gaziantepspor — continua il casting per l’attacco, viste le difficoltà per Falcinelli (ingaggio): idea Kostov ma c’è distanza col Levski Sofia. Il Cosenza riallaccia col Rjeka per l’esterno Acosty (era a Crotone), insiste per Kingsley (Bologna) in mediana e Mbakogu (Padova) per l’attacco. Il Pisa può avere in prestito dal Parma il difensore Minelli (era al Rende).

SERIE C Santacroce firma un annuale con la Virtus Verona. Il Como preleva Gatto dalla Pro Vercelli che a sua volta ufficializza il portiere Saro, svincolato (ex Juventus); la Reggiana tessera l’esterno Kirwan proveniente dalla Reggina. Il Ravenna vicino a Monconi (Perugia). L’AlbinoLeffe rileva dal Torino l’attaccante Luca Petrungaro. La Reggina continua il suo mercato da protagonista: in arrivo il terzino Rolando dalla Sampdoria a titolo definitivo con un contratto triennale. Per il reparto avanzato contatti in corso con la punta Litteri (Cosenza).


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
18/08/19 10:40 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
18/08/19 10:39 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
17/08/19 11:52 | Le prime pagine dei quotidiani locali
 
17/08/19 11:51 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi