News

05/04/07 15:07 | TIFOSI UDINE IN RICORDO DI DE LUCA
TIFOSI UDINE IN RICORDO DI DE LUCA
Vista l'impossibilità di introdurre striscioni allo stadio, l'Associazione Udinese club comunica che, in occasione della gara Siena-Udinese in programma sabato alle 15 allo stadio Artemio Franchi, il capitano bianconero Giampiero Pinzi consegnerà un mazzo di fiori alla società senese in nome dell'Auc, per ricordare la recente scomparsa dell'ex presidente Paolo De Luca (nella foto), spesso presente agli incontri tra le due tifoserie bianconere e sempre coinvolto dall'amicizia e dal clima di festa.
Ufficio stampa Auc

 
05/04/07 14:09 | A ROMA ANCORA INCIDENTI
A ROMA ANCORA INCIDENTI

Alcuni giorni indietro  dall’Inghilterra arrivò la notizia che la società del Manchester aveva distribuito un volantino, che metteva in guardia i tifosi del Manchester sulla pericolosità della trasferta. A Roma tutti si scandalizzarono, Prefetto, Questore, Sindaco, Spalletti e la Società giallorosa, ma i fatti successi ieri dentro e fuori lo Stadio Olimpico hanno dato ampiamente ragione agli inglesi. Questo il bollettino di guerra:

FERITI: Undici tifosi del Manchester United sono finiti in ospedale dopo gli scontri che hanno fatto da cornice alla sfida di Champions League con la Roma, disputata allo stadio Olimpico. Secondo la BBC, che fa riferimento a informazioni fornite dall'ambasciata britannica a Roma, due tifosi inglesi avrebbero passato la notte in ospedale.

UEFA: La Uefa indagherà sugli incidenti scoppiati ieri a Roma.
IL SUN CONTRO LA POLIZIA: E mentre l'associazione dei tifosi del Manchester sta preparando un dossier con dichiarazioni e foto, il tabloid The Sun se la prende soprattutto con gli agenti in servizio allo stadio, che non avrebbero agito nel modo dovuto nei confronti dei tifosi della Roma e non avrebbero esitato a usare la mano pesante verso i supporters inglesi. «Un agente - scrive il Sun- è stato visto colpire dieci volte un tifoso. Un altro fan ha avuto bisogno dell'intervento di due amici per rialzarsi". La cronaca comprende anche eventi che si sono verificati fuori dallo stadio. Coinvolto in prima persona, a quanto pare, anche un fotografo del giornale. Il 45enne Jim Clarke è stato colpito allo stomaco mentre cercava di documentare i disordini avvenuti nei pressi dell'Olimpico. Una "gang col volto coperto" gli ha strappato la macchina fotografica da 4000 sterline: "Pensavo che mi avrebbero picchiato - ha raccontato - e temevo per la mia incolumità.

Gli inglesi hanno toccato con mano cosa significa andare in trasferta a Roma, ma noi lo sapevano già. Il rischio di un vile accoltellamento è molto elevato e poi ha gestire l’ordine pubblico ci sono degli ultras vestiti da poliziotti, altrimenti non si spiegherebbe come mai nella capitale tutto è permesso al contrario degli altri stadi. Perlomeno le autorità capitoline potevano evitare di scandalizzarsi visto che sono le stesse che hanno fatto sospendere un derby su richiesta di 5 ultras  giallorossi entrati in campo.

fonte: siena club fedelissimi

 
05/04/07 13:12 | SIENA-UDINESE ARBITRA CIAMPI DI ROMA
SIENA-UDINESE ARBITRA CIAMPI DI ROMA
Sono stati designati gli arbitri per il prossimo turno della serie A in programma sabato per la 31.a giornata di campionato.

 

ATALANTA–CHIEVO: BANTI
CATANIA–ROMA (a Lecce): PIERI
FIORENTINA–ASCOLI: DE MARCO
LAZIO–MESSINA: GIRARDI
MILAN–EMPOLI (ore 20.30): TREFOLONI
PALERMO–CAGLIARI: SACCANI
PARMA–LIVORNO: DONDARINI
REGGINA–INTER: BERTINI
SAMPDORIA–TORINO: PANTANA
SIENA–UDINESE: CIAMPI

 
05/04/07 13:04 | CATANIA CONFERMATE LE PORTE CHIUSE
CATANIA CONFERMATE LE PORTE CHIUSE
La partita Catania-Roma, in programma sabato nello stadio neutro di Lecce, si svolgerà a porte chiuse. Lo ha deciso l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive riunitosi in mattinata al Viminale, sotto la presidenza del prefetto Antonio Manganelli. Solo ieri il TAR di Catania aveva sospeso la decisione del giudice sportivo Tosel di squalifica del campo e porte chiuse, accogliendo un ricorso di un gruppo di abbonati, rappresentati dagli avvocati catanesi Vincenzo Vitale e Danila Grasso. Meno male che alla fine il buon senso ha prevalso. Sarebbe troppo facile se una sentenza del giudice sportivo venisse ribaltata dal tribunale della propria città. Ci dispiace per gli sportivi catanesi corretti ma se gli incidenti sono accaduti a Catania e non a Siena un motivo ci sarà, e noi che non c’entriamo niente stiamo già pagando anche per colpa loro.
fonte: siena club fedelissimi
 
04/04/07 19:45 | STADIO DI CATANIA: FIGC PENSA AL RICORSO
STADIO DI CATANIA: FIGC PENSA AL RICORSO

La Figc pensa al ricorso contro la decisione del Tar di Catania, che ha riaperto ai tifosi le porte dello stadio di Lecce, campo neutro della sfida di sabato Catania-Roma. "La Figc - si legge in una nota - compirà immediatamente i passi più opportuni sotto il profilo giuridico e processuale". La nota si conclude ricordando "l'esclusiva competenza del Tar del Lazio in primo grado e del Consiglio di Stato in secondo grado" per l'impugnazione di atti giuridici della Federcalcio. Il presidente della Lega Calcio, Antonio Matarrese ha definito "un fulmine a ciel sereno e uno sgambetto da ammonizione" la sentenza del Tar di Catania, che ha riaperto le porte degli stadi ai tifosi del club siciliano. Anche il neo presidente federale, Giancarlo Abete, ha espresso il suo disappunto: "Siamo veramente sorpresi dalla decisione del Tar di Catania, a due mesi dai tragici evanti in cui ha perso la vita l'ispettore di polizia Filippo Raciti".
fonte: figc

 
04/04/07 19:39 | LO STADIO DI FIRENZE RIAPRE PER TUTTI
LO STADIO DI FIRENZE RIAPRE PER TUTTI

Sabato prossimo, in occasione di Fiorentina-Ascoli, lo stadio "Artemio Franchi" di Firenze sara' aperto a tutti, non solo agli abbonati. Oggi, informa una nota della Prefettura, al termine del sopralluogo effettuato allo stadio, la Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo ha espresso parere favorevole alla riapertura completa dell'impianto. Nei giorni scorsi erano stati completati i lavori per l'installazione delle barriere di prefiltraggio e dei tornelli.

fonte: ansa

 
04/04/07 15:11 | CATANIA L’ENNESIMA PRESA IN GIRO
CATANIA L’ENNESIMA PRESA IN GIRO
Ma dove è finita l’autonomia della giustizia sportiva, quando un Tribunale Amministrativo Regionale, guarda caso con sede a Catania, annulla una sentenza dei tre gradi della giustizia sportiva. Questo TAR è lo stesso che riammise il Catania già retrocesso in serie B costringendo la lega a varare un calendario con 22 squadre. A Catania ora tutti si lamentano. Si lamenta l’AD Lo Monaco dicendo che la società rosso-azzurra sta rischiando di retrocedere per colpe non sue. Si lamentano i tifosi, perché costretti a non andare allo stadio. Forse la colpa è dell’unico ultrà ancora in galera? Ma quanti tifosi in tutta italia stanno pagando per colpe non loro? E tutti quei tifosi corretti che sono stati costretti a perdere alcune partite della loro squadra del cuore a chi devono dare la colpa?

fonte: siena club fedelissimi

 
04/04/07 14:24 | CATANIA- ROMA, A LECCE A PORTE APERTE
CATANIA- ROMA, A LECCE A PORTE APERTE

Catania-Roma si disputera' sabato sul neutro di Lecce a porte aperte. Il decreto del Tar sospende le 'porte chiuse' ma non la squalifica. Il Massimino, in ogni caso, non e' ancora a norma per la sicurezza negli stadi.

fonte: ansa

 
04/04/07 14:23 | TAR CATANIA, RIAPRIRE IL MASSIMINO
TAR CATANIA, RIAPRIRE IL MASSIMINO

Il Tar di Catania ha ordinato la riapertura dello stadio Massimino a partire dal 7 aprile prossimo per le gare interne. Il tribunale ha cosi' annullato le ''porte chiuse'' previste dalla squalifica, fino al 30 giugno prossimo, decisa dalla giustizia sportiva dopo gli incidenti del 2 febbraio nel derby con il Palermo, in cui mori' l'ispettore di polizia Filippo Raciti. Emesso un decreto d'urgenza che "sospende con effetto immediato tutti gli atti impugnati"

fonte: ansa
 
04/04/07 12:33 | VERGASSOLA INTERESSA ALLA LAZIO
VERGASSOLA INTERESSA ALLA LAZIO
Per potenziare il centrocampo, il presidente della Lazio Claudio Lotito sta pensando a Simone Vergassola (31), mediano del Siena, ex Sampdoria e Torino. Il patron biancoceleste e il direttore sportivo Walter Sabatini avrebbero già avviato i contatti con la nuova dirigenza dei toscani.
Fonte: www.tuttomercatoweb.it
 
03/04/07 17:00 | VIOLENZA: A ROMA E’ TUTTO COME PRIMA!!!!
VIOLENZA: A ROMA E’ TUTTO COME PRIMA!!!!

Queste le decisioni del giudice sportivo in merito alla partita Roma-Milan de 31/03/07:

Ammenda di € 5.500,00 : alla Soc. ROMA per avere suoi sostenitori, nel corso della

gara, fatto esplodere tre petardi nel recinto di giuoco e acceso due bengala nel proprio

settore; a titolo di responsabilità oggettiva per aver ingiustificatamente ritardato l'inizio

della gara di circa un minuto; recidiva.

Considerando che 1.500,00 sono per il ritardato inizio della partita per tutto l’armamentario espulsivo solo 4.000,00 di multa. E lo striscione a presa di culo per la polizia non lo ha visto nessuno????

Come al solito a Roma tutto è permesso in barba al decreto Pisanu, al decreto Amato, ai tornelli, al biglietto nominale e a tutte le altre norme. LA LEGGE NON E’ UGUALE PER TUTTI. Forte con i deboli e debole con i violenti.

fonte: siena club fedelissimi

 
03/04/07 16:44 | SIENA: LE DECISIONI DEL CDA ODIERNO
SIENA: LE DECISIONI DEL CDA ODIERNO

Il Consiglio di Amministrazione dell’A.C. Siena, nell’odierna riunione, ha nominato l’Avv. Giovanni Lombardi Stronati Amministratore Delegato della Società e ha conferito specifici poteri di ordinaria amministrazione ai consiglieri Simone Maria Sepe e Claudio Mangiavacchi, confermando a quest’ultimo la responsabilità del settore giovanile sino al termine dell’attuale stagione sportiva. Nella stessa riunione il Consiglio di Amministrazione ha anche indicato il Presidente Pier Luigi Fabrizi e l’Amministratore Delegato Giovanni Lombardi Stronati quali rappresentanti della Società presso ogni organismo sportivo.
fonte: ac siena

 
03/04/07 16:38 | COMUNE DI NAPOLI COMMEMORA DE LUCA
COMUNE DI NAPOLI COMMEMORA DE LUCA

Il presidente del Consiglio comunale di Napoli, Leonardo Impegno, ha commemorato in aula l'ex presidente del Siena, Paolo De Luca, scomparso all'età di 64 anni lo scorso 31 marzo. «In questi giorni - ha detto Impegno - si è parlato di lui soprattutto per il rilievo del suo impegno nel mondo del calcio. Ex presidente e azionista di maggioranza del Siena, è stato l'artefice della straordinaria avventura che ha portato il Siena in serie A». Impegno ha ricordato «con commozione l'accorata manifestazione di dolore tributata a Paolo De Luca dal sindaco e dalla cittadinanza di Siena, una partecipazione che è andata ben oltre la riconoscenza per la sua opera di imprenditore, dimostrando il puro affetto dei senesi all'uomo prima che al manager sportivo». «Paolo De Luca ha amato profondamente Napoli, la sua città d'origine - ha proseguito Impegno -  ingegnere e imprenditore, è stata una delle figure di maggior rilievo nell'economia della città, lavorando ad opere e infrastrutture che hanno contribuito a modernizzare il volto di Napoli. Ma noi dobbiamo ricordarlo perchè fu consigliere comunale a Napoli, nel 1983 e 1987, e visse il suo impegno politico con grande coinvolgimento e disciplinata attenzione, dimettendosi dalla carica per non correre il rischio di cadere in conflitto di interessi. Ritengo quindi giusto che la massima assemblea cittadina, nel giorno del dolore, tributi a Paolo De Luca una doverosa manifestazione di riconoscimento, con il rammarico per il contributo che avrebbe ancora potuto dare alla città e al Paese». All'abbraccio del presidente Impegno alla famiglia e al figlio maggiore Ciro, presente in Aula, si è associata il sindaco Rosa Iervolino, che ne ha voluto ricordare «la costante partecipazione ai lavori del Consiglio comunale dell'epoca, nonostante i molteplici impegni da imprenditore».L'Aula ha quindi osservato un minuto di raccoglimento. 

fonte: ansa

 
03/04/07 14:59 | QUESTURA RIFIUTA APPELLO A.C. SIENA
QUESTURA RIFIUTA APPELLO A.C. SIENA
La Questura di Siena rifiuta l’appello dell’A.C. Siena per una deroga sulle norme che regolano l’accesso degli striscioni negli stadi. La società bianconera, con molta sensibilità, aveva inviato la richiesta in Questura auspicando che i club dei sostenitori e i singoli sportivi bianconeri potessero esporre striscioni e scritte di varie dimensioni in ricordo dell’indimenticabile Presidente. La polizia concede massimo fino a domani  per poter comunicare via fax alla Società tutto quello che i tifosi intendono portare dentro lo stadio riservandosi di concedere o meno autorizzazione. Noi non sappiamo se entro domani saremo in grado di organizzare le coreografie in onore del presidente scomparso appena 3 giorni fa. Se non ce la facciamo sappiate che non dipende da noi. Ci auguriamo che lo stesso rigore che viene usato nei nostri confronti venga usato anche nei confronti dei tifosi che arrivano da fuori, come molto spesso in passato non è accaduto. Noi vigileremo e se cosi non fosse lo denunceremo nelle sedi opportune.
fonte: siena club fedelissimi
 
03/04/07 10:59 | CORRADI: ONORATO DI ANDARE A FIRENZE
CORRADI: ONORATO DI ANDARE A FIRENZE

Queste le parole di Bernanrdo Corradi a Stadio: "Prandelli è l'allenatore ideale, tanti compagni me ne hanno parlato benissimo. Trovarlo adesso, a Firenze, sarebbe un sogno. Sapere che la Fiorentina mi cerca mi inorgoglisce, è un club solido che anche quest'anno deve continuare a credere di poter puntare alla Champions. La Uefa sarebbe comunque un succeso. Sarei onorato di far parte del progetto Della Valle, di poter lavorare con Prandeli e Corvino. Cosa dire ai tifosi viola? Di creder fino in fondo al sogno europeo, perchè io ci credo".

fonte: stadio

 
03/04/07 08:38 | SIENA E PARMA SU GIAMPAOLO
SIENA E PARMA SU GIAMPAOLO

A Siena la nuova proprietà sta pensando a Marco Giampaolo, attuale tecnico del Cagliari cui è legato da un contratto con scadenza fino al 2008, come tecnico per il prossimo anno. Il nuovo patron del Siena Giovanni Lombardi Stronati,

sta portando avanti la trattativa in prima persona ed è fiducioso ma a parte il vincolo contrattuale di Giampaolo con Cellino, in lizza c’è anche il Parma qualora dovesse raggiungere la salvezza.

fonte: la gazzetta dello sport

 
03/04/07 08:28 | RICHIESTA DEROGA PER STRISCIONI
RICHIESTA DEROGA PER STRISCIONI

L’A.C. Siena, per dar modo ai propri tifosi di ricordare anche con scritte e striscioni l’Ing. Paolo De Luca, ha richiesto alla Questura la deroga dei termini di presentazione degli striscioni da esporre durante le partite secondo le nuove determinazioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Pertanto, per l’incontro di campionato Siena-Udinese, in programma sabato 7 aprile alle ore 15,00 e valido per la 31^ giornata di campionato, auspichiamo che i club dei sostenitori e i singoli sportivi bianconeri possano esporre striscioni e scritte di varie dimensioni in ricordo dell’indimenticabile Presidente.

fonte: acsiena

 
02/04/07 21:38 | ROMA: LA POLIZIA SI FA PRENDERE IN GIRO?
ROMA: LA POLIZIA SI FA PRENDERE IN GIRO?
La legge, si sa, dovrebbe essere uguale per tutti. Nel mondo del calcio, però, non è così. Ma come, dirà qualcuno, non c’è stata calciopoli, non è stato fatto pulito del marciume? No, non è così, nel mondo del calcio nazionale le legge vengono applicate a secondo delle società e delle tifoserie. Il bello è che questo avviene anche per quanto riguarda le norme sull’ordine pubblico. L’ultimo esempio è recentissimo. Grazie alle norme che inaspriscono le pene ed i divieti sui comportamenti da tenere allo stadio, anche il semplice fatto di appendere degli striscioni deve passare al vaglio delle autorità preposte, che devono essere avvertite anche via fax con le foto degli striscioni stessi e questo deve avvenire una settimana prima. A Siena rischiamo di non poter commemorare, ad esempio, la scomparsa del presidente Paolo De Luca, mentre a Roma già sabato scorso se sono altamente infischiati dei divieti vari e sono apparsi i soliti striscioni, tra i quali uno che con ironia assolutamente fuori luogo diceva: “a noi ce s’è rotto er fax”. Bene, bravi, bis! Sempre loro i simpatici romanisti, quelli che accoltellano un senese in centro, quelli che siedono tranquillamente in panchina prima della gara (come da noi documentato) a parlare con allenatore e dirigenti e che continuano con il  gestire i biglietti delle trasferte. Il decreto sulla violenza nel mondo del tifo cambia paternità, da Pisanu ad Amato, ma il senso vero non cambia neppure questa volta. Le leggi saranno ancora dure con i deboli e deboli con i forti. Questa è la verità, il resto sono chiacchiere da salotti televisivi.

fonte: siena club fedelissimi

 
02/04/07 14:15 | FIGC: ABETE ELETTO PRESIDENTE
FIGC: ABETE ELETTO PRESIDENTE

Giancarlo Abete e' il nuovo presidente della Figc. L'ha eletto l'assemblea quasi all'unanimita': 264 si', 5 schede bianche e 2 astenuti. "Saro' presidente di tutti perche' il calcio vada avanti con orgoglio", ha risposto il nuovo numero uno di Via Allegri, che era l'unico candidato, all'applauso dell'assemblea che ha salutato la sua elezione.

fonte: ansa

 
02/04/07 12:27 | AGGIRATE LE NORME SU GLI STRISCIONI
AGGIRATE LE NORME SU GLI STRISCIONI
La legge sarà pure uguale per tutti, ma è l'interpretazione (o l'attuazione) che varia. Questione striscioni: sabato, per Roma-Milan, s'è detto: ha vinto l'ironia all'Olimpico con quel «A noi... ce s'è rotto er fax» apparso in curva, scritto nello stadio, aggirando veti, controlli e senza quei permessi che si ottengono proprio inviando una richiesta via fax al club per il quale si tifa.
COSTITUZIONE A Verona ieri ha perso la Costituzione? Due suoi articoli, infatti, sono rimasti impigliati nella rete del decreto Amato. Due striscioni sampdoriani, che riportavano il contenuto dell'art. 19 (libertà di culto) e 21 (libertà di espressione) sono stati bloccati perché sprovvisti di autorizzazione. «È vero, non abbiamo fatto la richiesta — ammette Andrea, voce ufficiale del direttivo Ultrà — ma non ci risulta che, sabato, per l'Olimpico siano state fatte e nemmeno rilasciate autorizzazioni. Assurdo che articoli della Costituzione siano vietati».
FURBO PUZZLE In C1, a Taranto, i tifosi del Perugia hanno pensato al puzzle per comporre il loro nome «ingrifati», infilando magliette con le relative lettere. Ma sono usciti comunque, dallo stadio, quando i colleghi dell'armata sono rimasti bloccati coi loro slogan scritti. Quella del puzzle è la stessa idea venuta ai tifosi dell'Udinese: uno di loro entra al Friuli indossando una trentina di magliette. Appena dentro, se le sfila e le distribuisce: lo slogan contro il decreto Amato è bello che servito con diretta Sky a pubblicizzarlo.
POOH E CHE GUEVARA Quelli dell'Atalanta scioperano e distribuiscono volantini, comunque è il giorno del nuovo inno: firmato Roby Facchinetti. Un pizzico di Pooh. Lucarelli, da Livorno, nonostante la tripletta si rammarica: «...non vedremo più l'effigie di Che Guevara...Il Che non c'entra nulla». In Umbria altra furbata: uno striscione enorme appeso a Foligno (C2) su un palazzo che affaccia praticamente nello stadiolo. Recitava solo «Vecchio nucleo Foligno», nessuno l'ha rimosso. «Innocuo, avrebbe avuto il permesso, quindi...» hanno sussurrato gli agenti. In caso contrario, sarebbero fioccate pene e ammende per i condomini ultrà?
fonte: la gazzetta dello sport
 
02/04/07 12:06 | NORME ACCESSO STRISCIONI
NORME ACCESSO STRISCIONI

In base alle nuove norme che regolano l’accesso allo stadio degli striscioni, si invitano tutti i clubs e gruppi di tifosi a comunicare all’A.C. Siena al fax 0577281083 i propri striscioni. Riportiamo di seguito il testo integrale della norma in oggetto.

 

3) entro limiti che saranno stabiliti dalle società sportive, sarà possibile introdurre od esporre striscioni contenenti scritte a sostegno della propria squadra per la singola gara, inoltrando istanza alla società almeno sette giorni prima della gara stessa: l'istanza dovrà contenere le generalità complete della persona che la inoltra.
Dovrà altresì contenere:
a) le dimensioni ed il materiale utilizzato per la realizzazione,
b) il contenuto e la grafica riportati in apposita documentazione fotografica;
c) l'indicazione del settore in cui lo striscione o la coreografia sarà esposta.
La stessa disciplina si applica per le bandiera ad eccezione di quelle riportati solo ed esclusivamente i colori della propria squadra o, nel caso di partite internazionali, degli stati rappresentati in campo.
Per le coreografie, oltra a quanto sopra indicato, nella richiesta dovranno essere specificate le modalità ed i tempi di attuazione: in ogni caso la coreografia dovra' terminare all'interno dello stadio prima dell'inizio della gara.

fonte: siena club fedelissimi

 
02/04/07 11:53 | MESSINA: CAVASIN ESONERATO
MESSINA: CAVASIN ESONERATO
Pietro Franza ci ha riflettuto a lungo, fin dall'immediato post partita di Cagliari-Messina. Fitti e costanti da ieri pomeriggio i colloqui telefonici con il d.s. Valentini, diversi i confronti con i calciatori già da questa mattina, infine la decisione, definitiva, irrevocabile: esonerato Cavasin. Manca l'ufficialità, arriverà nel pomeriggio, ma non sono previsti nuovi ripensamenti, né passi indietro. Il presidente e i suoi collaboratori stanno sondando il terreno a caccia del sostituto del tecnico trevigiano che conclude la sua esperienza in riva allo stretto dopo otto giornate. Il suo score fa registrare 8 punti conquistati, 2 vittorie, 2 pareggi, 4 sconfitte. Non è escluso che la società possa optare per il clamoroso ritorno di Bruno Giordano. A breve nuovi aggiornamenti.
Fonte:www.messinasportiva.it

 

 
02/04/07 11:49 | LIVORNO: SPINELLI, VOGLIO SMETTERE
LIVORNO: SPINELLI, VOGLIO SMETTERE

"Voglio smettere, sono stanco. Ieri c'erano le gradinate e la curva nord vuote". E' il pensiero del patron del Livorno, Spinelli. Il primo dirigente amaranto fa sapere che e' in cerca di un acquirente, "magari un livornese appassionato", ma precisa di non voler decidere lui sulla permanenza di Lucarelli il prossimo anno. "Sono felice - sottolinea Spinelli - di avere un giocatore di grande temperamento, certi allenatori non hanno la forza di controbatterlo".

FONTE: ANSA

 
02/04/07 08:53 | IN RICORDO DI PAOLO DE LUCA
IN RICORDO DI PAOLO DE LUCA

I Fedelissimi si mettono a disposizione di tutti coloro che vogliono far giungere un messaggio di cordoglio alla famiglia così duramente colpita o un ultimo pensiero al Presidente della serie A. L’indirizzo di posta elettronica redazione@sienaclubfedelissimi.it è a disposizione di tutti, raccoglieremo tutti i messaggi ricevuti e provvederemo a farli stampare e pervenire alla famiglia De Luca.

fonte: siena club fedelissimi

 
01/04/07 20:30 | REGGINA-SIENA UNA TRASFERTA TRISTE
REGGINA-SIENA UNA TRASFERTA TRISTE

Alle 06.30 partono due pulmini per la trasferta a Reggio Calabria, i gruppi rappresentati sono Siena Club Fedelissimi, Siena Club Val d’Arbia e Terzo della Robur. Viaggio tranquillo e pieno di speranza fino a quando ci raggiunge la tremenda notizia della scomparsa dell’amatissimo Presidente Paolo De Luca. Commozione, tristezza e lacrime è la prima reazione da parte di tutti. Cerchiamo informazioni se la partita verrà comunque giocata, avuta la conferma (figuriamoci se la Lega-Calcio è sensibile a queste cose) proseguiamo con la tristezza nel cuore e le immagini dei momenti vissuti insieme al grande Presidente che ci scorrono nella memoria. Arriviamo allo stadio con largo anticipo e la Polizia cordiale ma decisa ci impedisce di far entrare gli striscioni perché non comunicati con anticipo alla Reggina Calcio. Non facciamo polemica anche perché i tifosi locali sono nelle nostre stesse condizioni e per protesta fanno 45’ minuti di sciopero del tifo. Cerchiamo di farci sentire con cori secchi e ci riusciamo nel silenzio del Granillo. Esplosione al gol di Bertotto realizzato proprio nella porta sotto di noi. A fine partita i giocatori, molti lacrime, sono venuti sotto il settore e ci hanno ringraziato con il lancio delle maglie. Commovente Portanova che indicava il cielo dedicando la vittoria a De Luca. Inizia il lungo viaggio di ritorno con la consapevolezza che questi 3 punti sono l’ultimo regalo di De Luca.

fonte: siena club fedelissimi

 
01/04/07 15:38 | MAZZARRI: “COMUNQUE BRAVI AI RAGAZZI”
MAZZARRI: “COMUNQUE BRAVI AI RAGAZZI”

Walter Mazzarri, tecnico della Reggina, commenta il ko interno subìto dal Siena: "Abbiamo preso gol quando eravamo in 9, con Mesto a terra. E' stata una gara in cui non abbiamo saputo raccogliere quanto prodotto. Comunque ho fatto i complimenti ai miei ragazzi. L'arbitro? Non voglio commentare".

 
01/04/07 15:37 | BERTOTTO UNA VITTORIA PER DE LUCA
BERTOTTO UNA VITTORIA PER DE LUCA

L'autore del gol vittoria, Valerio Bertotto dedica la sua rete e i tre punti all'ex presidente Paolo De Luca, scomparso nelle ultime ore: "Il pensiero va sicuramente a lui che è stato il nostro presidente fino a ieri". Una vittoria importante ma non esaltante per Bertotto: "Non abbiamo giocato benissimo, ma siamo riusciti a portare a casa tre punti. Potrei elencare moltissime partite in cui abbiamo giocato molto meglio e siamo rimasti a bocca asciutta. Tuttavia avremmo dovuto chiudere la partita visto che abbiamo giocato gran parte del match in superiorità numerica".

 
01/04/07 15:34 | LA REGGINA SI LAMENTA DELL'ARBITRO
LA REGGINA SI LAMENTA DELL'ARBITRO
Riccardo Bigon direttore generale. Di solito accade quando bisogna porre sotto la lente d'ingrandimento alcune sviste arbitrali nei confronti della Reggina. E infatti: "Non è la prima volta che assisto a delle decisioni arbitrali prese con troppa leggerezza nei nostri confronti.Si parla sempre di calcio poco spettacolare, ma noi stiamo cercando di salvarci esprimento un buon calcio, ma quando dopo 20 minuti ci viene fischiato un rigore dubbio e veniamo lasciati in dieci, allora tutti i nostri sforzi vengono vanificati. E questo non è accettabile".
fonte: www.regginacalcio.it
 
01/04/07 15:07 | DOPO 23 ANNI IL SIENA SBANCA REGGIO
DOPO 23 ANNI IL SIENA SBANCA REGGIO
A Reggio si parte con un lungo applauso, da parte di tutto lo stadio,in memoria di Paolo De Luca, l'ex presidente del Siena che proprio ieri aveva formalizzato il passaggio delle sue azioni della società bianconera alla nuova proprietà. Poi si gioca. I tre punti conquistati dal Siena a Reggio contro un avversario diretto, arrivati dopo un digiuno di nove giornate, hanno un valore doppio. La Reggina, invece, penalizzata da episodi, come l'espulsione di Lucarelli dopo pochi minuti, colleziona la seconda sconfitta interna consecutiva dopo quella con la Lazio a cui era seguita la vittoria esterna con il Catania.  Mazzarri scioglie i dubbi preferendo in difesa Lanzaro a Di Dio e a centrocampo Tognozzi ad Amerini; torna tra i pali Campagnolo. Beretta, che deve rinunciare allo squalificato Codrea e agli infortunati Locatelli e Benussi, si affida a Gastaldello, Galloppa e Rossi. Giornata speciale per Francesco Cozza avversario della Reggina; nessuno ha mai segnato quanto lui in serie A con la maglia amaranto. Ritmo gradevole nei primi minuti, anche se non ci sono occasioni da rete. La Reggina con Mesto e Foggia crea problemi al Siena sulla fascia destra, ma i bianconeri (in maglia gialla) si difendono con attenzione e ordine per poi provare a ripartire. Al 14' la prima occasione è per Bianchi che regala un numero da grande attaccante e colpisce al volo di sinistro in area mandando fuori di un soffio. Al 23' rigore per il Siena, che fino a quel momento non aveva mai tirato in porta: Lucarelli commette fallo in area su Cozza, ultimo uomo; Morganti indica il dischetto ed espelle Lucarelli. Batte Cozza che psicologicamente sente il peso di questo penalty e sbaglia facendosi respingere la conclusione da Campagnolo. Il portiere della Reggina para il terzo rigore consecutivo dopo quello a Francesco Totti e a Giuseppe Rossi del Parma. La Reggina ha un uomo in meno ma non si vede: la squadra di Mazzarri mantiene nettamente il pallino del gioco, pressa il Siena e colleziona una serie di calci d'angolo. Succede ben poco fino al recupero quando il Siena passa in vantaggio: calcio d'angolo di Galloppa, tocco di Gastaldello e colpo di testa vincente di Bertotto, dimenticato dalla retroguardia granata sul secondo palo. Proprio in quel momento però la Reggina era in 9 perché Mesto momentaneamente fuori non aveva ricevuto l'ok per rientrare. Non ci sono sostituzioni ad inizio ripresa. All'8' ottimo colpo di testa di Bianchi in area, Manninger è leggermente fuori dai pali, ma con un colpo di reni riesce a deviare in angolo. Al 10' ancora Reggina con un gran destro di Tognozzi, il portiere del Siena si supera. Dall'altra parte Corvia spreca la palla del raddoppio colpendo male al volo un ottimo pallone. Beretta inserisce Vergassola e Frick al posto di Galloppa e Cozza. La Reggina con il passare dei minuti accusa la fatica, mentre il Siena controlla e non lascia spazi. Al 22' un esterno destro di Antonini esce fuori di poco. Mazzarri prova a dare maggiore spinta alla sua squadra con Vigiani al posto di Modesto. Al 28' si ristabilisce la parità numerica per una gomitata di Corvia ad Aronica, punita giustamente con il rosso. La Reggina prova l'ultimo affondo ma non trova il gol e a nulla servono anche gli ingressi in campo di Amerini e l'attaccante danese Nielsen.

fonte: www.repubblica.it

 
01/04/07 14:41 | FEDELISSIMI PRESENTI AI FUNERALI
FEDELISSIMI PRESENTI AI FUNERALI

I funerali del compianto Presidente Paolo de Luca si svolgeranno oggi alle 14.30 a Napoli. Una delegazione del Siena Club Fedelissimi sarà presente per porgere l’ultimo affettuoso saluto all’uomo dei sogni, sicuri di rappresentare tutti i tifosi della Robur.

fonte: siena club fedelissimi