Rassegna Stampa

09/12/19 11:45 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
07/12/19 10:50 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
06/12/19 11:01 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
05/12/19 10:50 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
04/12/19 16:01 | La Nazione - La promessa di bomber Guidone ‚ÄúStavolta io e il Siena non falliremo‚ÄĚ.
La Nazione - La promessa di bomber Guidone ‚ÄúStavolta io e il Siena non falliremo‚ÄĚ.

La prima doppietta in maglia bianconera è coincisa con il settimo successo fuori casa. Ad Alessandria il Siena ha vinto una gara diversa dalle altre però, giocando con maggiore consapevolezza e trovando finalmente il necessario cinismo nei momenti clou del match. Marco Guidone prima della ripresa della preparazione di ieri pomeriggio fa il punto sul momento della Robur e su cosa, secondo lui, è cambiato nelle ultime settimane.
“La discrepanza di risultati tra casa e trasferta è evidente e, come diciamo da mesi, difficile da spiegare anche per noi stessi. In carriera non mi era mai capitato ma se una squadra vince sette gare su otto lontano da casa vuol dire che ha dei valori importanti. A mio avviso però anche in casa ultimamente stiamo facendo delle buone gare. Contro il Pontedera il rammarico è stato davvero enorme ma dal punto di vista dell’atteggiamento, delle occasioni create e del gioco ci siamo resi conto che eravamo sulla strada giusta. Logica conseguenza le due vittorie successive contro Teramo ed Alessandria”.

Al Moccagatta avete vinto forse la trasferta più insidiosa, Monza a parte.
“Diciamo che siamo stati bravi a stringere i denti nel momento più difficile, a metà ripresa, e poi finalmente concreti nel finale quando ci hanno concesso più spazi. Il mister ci aveva chiesto proprio questo e siamo contenti che sia arrivata una vittoria importante che ci da continuità dopo la Coppa e fa logicamente anche classifica”.

La sensazione è che con il 4-3-2-1 la squadra si esprima al massimo e che anche tu, come vertice offensivo, puoi beneficiarne.
“Secondo me raramente sono i moduli che cambiano le squadre: è decisiva invece la capacità di interpretarli. Stiamo facendo molto bene con questo sistema e si vede ma anche con il 3-5-2 creavamo tante occasioni e subivamo poco”.

Adesso vi avvicinate ad un’altra partita molto importante per invertire la rotta in casa.
“Il Como è una squadra forte che andrà affrontata con grande attenzione. Siamo consapevoli che ogni volta che siamo stati chiamati a fare il salto di qualità abbiamo ‘toppato’ in casa, almeno dal punto di vista dei risultati. Stavolta sono convinto che ci faremo trovare pronti”.

Siete una rosa molto ampia ma sembra anche piuttosto unita.
“Il mister è molto bravo a tenere tutti sulla corda, come evidenzia la Coppa Italia o chi subentra dalla panchina che spesso è decisivo, come Da Silva e Polidori nell’occasione del mio secondo gol ad Alessandria. Siamo un bel gruppo e sono contento di aver ritrovato qua Cesarini, Panizzi e Lombardo, con cui avevo già condiviso l’esperienza alla Reggiana”.

La concorrenza?
“C’è in ogni reparto, non solo davanti. Ma è fondamentale se, come nel nostro caso, è stimolante e positiva perché porta tutti a dare il massimo in allenamento. Non c’è invidia ed infatti con Polidori ed Ortolini ho un ottimo rapporto”. (Guido De Leo)

Fonte: La Nazione

 

 
04/12/19 08:49 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
03/12/19 10:02 | La prima pagina de La Nazione e Corriere di Siena
 
02/12/19 10:39 | Gazzetta - Solito Siena implacabile in trasferta Guidone ne fa due, ciao Alessandria
Gazzetta - Solito Siena implacabile in trasferta Guidone ne fa due, ciao Alessandria

MARCATORI Lombardo (S) al 22’ p.t., Eusepi (A) al 19’, Guidone (S) al 34’ e al 43’ s.t.

Alessandria (3-5-2) Valentini 6; Dossena 5,5, Cosenza 6, Sciacca 5,5; Cambiaso 6, Chiarello 5,5 (dal 13’ s.t. Casarini 6,5), Suljic 6, Castellano 6 (dal 22’ s.t. Sartore 6), Celia 5,5; Eusepi 6,5 (dal 29’ s.t. Pandolfi 5,5), Arrighini 6. (Maietta, Crisanto, Gilli, Akammadu, Gerace, Gjura, Cleur, M’Hamsi). All. Scazzola 6

Siena (4-3-2-1) Confente 6; Lombardo 6,5, D’Ambrosio 6, Baroni 6, Migliorelli 6,5; Serrotti 6,5 (dal 24’ s.t. Da Silva 6), Arrigoni 7, Vassallo 6 (dal 37’ s.t. Oukhadda s.v.); D’Auria 6,5 (dal 24’ s.t. Guiberti 6), Cesarini 6,5 (dal 43’ s.t. Polidori s.v.); Guidone 7 (Ferrari, Ortolini, Campagnacci, Romagnoli, Andreoli, Buschiazzo, Setola, Argento). All. Dal Canto 6,5

Arbitro: De Santis di Lecce 6,5

Note: paganti 227, abbonati 983, incasso n.c. Ammoniti Cambiaso, Eusepi, Cosenza, Baroni, Dossena, Vassallo, Migliorelli. Angoli 7-2

di Nicola Pilottialessandria

Il Siena si conferma formazione da trasferta cogliendo la settima vittoria esterna su 8. Di fronte un’Alessandria brutta copia, rispetto alla prestazione fornita a Monza. Sta di fatto che il Siena ha meritato ampiamente la vittoria, nonostante i padroni casa siano stati danneggiati nel primo tempo dal direttore di gara che ha fermato per fuorigioco, su segnalazione dell’assistente, un’incursione di Chiarello. Potrebbero passare in vantaggio nei minuti iniziali i grigi con Celia che si vede ribattere da Confente con il corpo la conclusione solitaria. Su punizione, però, passano in vantaggio gli ospiti con Lombardo bravo a mettere nel sette. Nella ripresa l’Alessandria cerca a più riprese il pareggio, ottenendolo con Eusepi lesto a mettere in rete il traversone dalla destra di Cambiaso. Entra Casarini e si mette subito in evidenza con un missile dalla distanza, ma Consente devia in angolo. Sul capovolgimento di fronte passano nuovamente in vantaggio i senesi con Guidone che sfrutta al meglio l’assist di Cesarini. I padroni di casa siglano anche il pareggio con Arrighini ma la rete viene annullata per un fuorigioco millimetrico. Con l’Alessandria tutta protesa in avanti, è bravo il Siena a triplicare, ancora con Guidone, servito dal neo entrato Polidori.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

 
02/12/19 10:04 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
01/12/19 10:22 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
30/11/19 10:17 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena.
 
29/11/19 09:30 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
28/11/19 10:30 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
27/11/19 16:05 | La Nazione - Crac Siena, chiesto rinvio a giudizio per Mussari
La Nazione - Crac Siena, chiesto rinvio a giudizio per Mussari
Crack Ac Siena, la procura ha chiuso il cerchio sul secondo troncone d’indagine. Quello nato a seguito del fallimento avvenuto nel dicembre 2015 della società bianconera che non si era iscritta al campionato di serie B. S’indagava su possibili responsabilità penalmente rilevanti anche da parte dei vertici della Banca Mps nel tracollo. Ebbene, l’inchiesta, condotta nel massimo riserbo dalla guardia di finanza di Siena stante la delicatezza, si è conclusa con la richiesta di rinvio a giudizio per bancarotta fraudolenta aggravata in concorso fra l’ex presidente di Rocca Salimbeni Giuseppe Mussari, tre funzionari del Monte e l’ex presidente dell’Ac Siena Massimo Mezzaroma. Quest’ultimo, come è noto, risulta già imputato insieme alla sorella Valentina e ad altre sei persone a seguito dell’inchiesta madre per reati che spaziano, a vario titolo, dalla bancarotta preferenziale e fraudolenta al ricorso abusivo al credito, ai reati fiscali. Si è conclusa proprio qualche giorno fa la testimonianza del curatore fallimentare Maurizio Accordi. Nel settembre scorso aveva ribadito tra l’altro davanti al collegio Mosti che si sarebbe dovuto procedere alla ricapitalizzazione della società bianconera oppure andava messa in liquidazione. Non essendo possibile la prima soluzione, sarebbe stata realizzata l’operazione di cessione del marchio alla ‘Black & White communication’ che, unitamente ad un insieme di passaggi, avrebbe mantenuto in vita artificiosamente l’Ac Siena dell’allora presidente Mezzaroma. In udienza Accordi ha aggiunto, sempre a proposito dell’operazione marchio: «‘Progetto Siena’ era proprietaria, vende tutto all’Ac Siena per 15 mila euro e, a sua volta, questa cede per 25 milioni gli stessi marchi alla Black &White Communication’. Operazione finanziata da Mps. La società appositamente costituita, B&W, dà a sua volta la licenza d’uso per 20 anni all’Ac Siena i marchi». Si attende dunque la fissazione dell’udienza preliminare per l’inchiesta bis per concorso in bancarotta fraudolenta. Già nel marzo 2018 ex dirigenti e dipendenti della società erano stati ascoltati dalla Finanza facendo emergere l’esistenza del nuovo troncone d’indagine per verificare se, appunto, nel tracollo dell’Ac Siena c’era qualche responsabilità da parte degli ex vertici del Monte. A palazzo di giustizia, poi, erano saliti nel febbraio scorso anche tre volti notissimi del mondo del calcio, sentiti come persone informate sui fatti, che non erano certo passati inosservati. Da Alberto Malesani che era stato allenatore del Siena a Giorgio Perinetti che ha centrato tre salvezze in serie A con i bianconeri, tornato nella città del Palio nel 2010, chiamato proprio dal presidente Mezzaroma. Persino il mitico Clarence Seedorf era stato visto a palazzo di giustizia, stella del Milan e della Nazionale olandese, fino al luglio scorso Ct del Camerun. E sei mesi fa fece clamore la presenza in procura di Andrea Agnelli, dal 2010 presidente della Juventus, sentito sempre come tutti gli altri citati in qualità di persona informata sui fatti. Arrivò in gran segreto ma il suo volto è troppo noto per passare inosservato. (Laura Valdesi)

Fonte: La Nazione

 

 

 
27/11/19 15:53 | TC - Ardito: "Siena, calma. Il secondo posto è ad un passo"
TC - Ardito: "Siena, calma. Il secondo posto è ad un passo"

Il centrocampista del Siena nell'anno della storica promozione in Serie A e nelle due stagioni successive, Andrea Ardito ha parlato ai microfoni di TuttoC.com commentando il rendimento della Robur, tanto positivo lontano da casa quanto deficitario tra le mura amiche:
"A questo punto del campionato se una squadra ottiene una vittoria in casa e sei in trasferta vuol dire che la squadra riesce ad esprimersi al meglio in trasferta dove trova squadre che, giocando in casa, devono provare a proporre qualcosa in più. Allo stesso tempo credo che abbia tutte le carte in regola per poter comunque invertire la rotta e riuscire nel girone di ritorno ad avere un rendimento anche al Franchi che gli permetta di arrivare alla fine il campionato in una posizione di classifica ancora più alta di quella che ha in questo momento".

Leggi intervista completa
https://www.tuttoc.com/interviste-tc/intervista-tc-ardito-siena-calma-il-secondo-posto-e-ad-un-passo-233892

Fonte: tuttoc.com

 

 
27/11/19 09:23 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
26/11/19 11:05 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
25/11/19 12:05 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
24/11/19 10:42 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
23/11/19 11:36 | Calcioscommesse coinvolto il Maccarone G. e il Bisceglie
Calcioscommesse coinvolto il Maccarone G. e il Bisceglie

La Polizia di Stato su delega della Procura Distrettuale di Catania, ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale nei confronti tre persone ritenute responsabili in concorso di frode in competizioni sportive.

Gli arrestati, posti agli arresti domiciliari, sono:
LEANZA Andrea di anni 39, titolare di un centro scommesse;
CAVALLARO Rosario di anni 39, dipendente ditta privata;
MACCARRONE Giordano di anni 29, calciatore.

L’indagine del Compartimento Polizia Postale di Catania trae origine dalla denuncia del titolare una agenzia di scommesse di Catania che lamentava la sottrazione di migliaia di euro da alcuni suoi conti gioco on-line tramite accessi abusivi informatici da parte di ignoti.

Nel corso delle investigazioni per la iniziale frode informatica, che ha successivamente condotto a soggetti diversi dagli arrestati, emergevano responsabilità per un altro reato ovvero quello di frode in competizioni sportive. Infatti, le intercettazioni e le analisi informatiche dei diversi smartphone, sequestrati nel corso delle perquisizioni disposte dalla Procura, mettevano in luce l’esistenza di un sodalizio criminoso dedito alla realizzazione di frodi in competizioni calcistiche di Lega Pro. In particolare, il LEANZA ed il CAVALLARO, al fine di ottenere un profitto dalle vincite di scommesse sportive, avvalendosi della fattiva collaborazione del MACCARRONE, all’epoca calciatore del Bisceglie, si adoperavano per alterare talvolta l’esito delle partite, talvolta il numero dei “corner” e talvolta il numero delle espulsioni dei giocatori. Queste ultime due tipologie di scommesse erano compiute su eventi che, a differenza del risultato finale dell’incontro, sarebbero passati inosservati. Tra l’altro le stesse scommesse venivano compiute su piattaforme da gioco estere al fine di eludere eventuali indagini.

Almeno tre gli incontri calcistici dello scorso campionato in cui è stato accertato l’interesse degli arrestati: Trapani-Bisceglie, Rende-Bisceglie e Bisceglie-Sicula Leonzio.

Alla luce di tutte le risultanze investigative raccolte, il Pubblico Ministero ha richiesto ed ottenuto dal GIP l’ordinanza di custodia cautelare eseguita nella mattina odierna dalla Polizia.

Fonte: TuttoC

 

 
23/11/19 09:41 | Lega Pro, torna l'incubo calcioscommesse: tre arresti.
Lega Pro, torna l'incubo calcioscommesse: tre arresti.

Tre persone sono state arrestate dalla polizia per frode in competizione sportiva nell'ambito di un'inchiesta della Procura distrettuale di Catania. Nei confronti degli indagati il Gip ha disposto i domiciliari. Sono in corso perquisizioni e sequestri. Le indagini condotte dalla Polizia Postale hanno consentito di fare luce su un sodalizio criminoso dedito alla realizzazione di frodi in alcune competizioni calcistiche di Lega Pro. Particolari sull'operazione saranno resi noti durante una conferenza stampa che si terrà alle 10.30 nella sede della Questura di Catania.

Fonte: ANSA

 
23/11/19 09:35 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
22/11/19 09:30 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
21/11/19 10:17 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
20/11/19 09:11 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
19/11/19 10:56 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
18/11/19 12:01 | Siena sprecone? Ci pensa Guidone! Battuta la Giana Erminio
Siena sprecone? Ci pensa Guidone! Battuta la Giana Erminio

Gol di D’Auria nel primo tempo. Pareggio dei padroni di casa con Perna. Rete decisiva di Guidone. Ancora una vittoria esterna per la Robur

https://www.nove.firenze.it/siena-sprecone-poi-ci-pensa-guidone-battuta-la-giana-erminio.htm?fbclid=IwAR3T2OaGgRRbHZht--49JXHkH468GFzgJtbJRtKuo9L8Bma1THibDI2CZFA

Fonte: nove.firenze.it

 
18/11/19 11:09 | Le prime pagine dei quotidiani sportivi
 
17/11/19 10:44 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena
 
16/11/19 11:51 | Le prime pagine de La Nazione e Corriere di Siena