News

22/02/20 19:57 | Anticipi giocati: vince la Carrarese, perde il Renate
Anticipi giocati: vince la Carrarese, perde il Renate

Questi i risultati degli anticipi giocati alle 15 e alle 17,30:

Carrarese-Gozzano 3-0 (4’ Calderini, 23’ Infantino, 53’ Cardoselli)

Renate-Pergolettese 1-2 (50’ Panati, 61’ Sorrentino, 75’ Franchi)

Arezzo-Monza 1-1 (26’ Tassi, 40’ Brighenti Rig.)

Fonte: FOL

 
22/02/20 17:50 | Ficagna: "Ci hanno messo sotto, meritavano anche di più. La Robur? Potrà dire la sua ai playoff"
Ficagna: "Ci hanno messo sotto, meritavano anche di più. La Robur? Potrà dire la sua ai playoff"

Ha assaporato per molti minuti la vittoria ma alla fine Daniele Ficagna ha dovuto accontentarsi di un pareggio. L’ex difensore bianconero, attuale tecnico della Berretti marmifera, ha però ammesso nel post-gara che se c’era una squadra a meritare la vittoria quella era la Robur: “Abbiamo avuto due occasioni che abbiamo sfruttato al meglio ma per il resto devo ammettere che ci hanno messo sotto, hanno meritato il pari e forse meritavano anche qualcosa di più. Loro hanno anche cercato di vincere la partita, noi ci abbiamo provato con qualche contropiede ad ottenere il risultato pieno ma onestamente sarebbe stato quasi un furto. Effettivamente hanno dimostrato di essere superiori. Noi al momento siamo dentro ai playoff e ce li andremo a giocare, senza dimenticare che abbiamo da affrontare un Torneo di Viareggio che è una vetrina veramente importante per tutti i ragazzi”. Una battuta anche sulla sua ex squadra, di cui ha indossato la maglia con entrambe le denominazioni e che sta battagliando per le prime posizioni proprio con la Carrarese: “il Siena l’ho visto a Carrara, secondo me è un’ottima squadra. Per l’organico che ha poteva fare di più così come la Carrarese. Il Girone A di quest’anno è un campionato decisamente strano, sembra che le squadre giochino a chi va più piano. Comunque la classifica dice che è ancora lì a giocarsi i primi posti, poi ai playoff potrà dire la sua”. (J.F.)

Fonte: Fol

 
22/02/20 17:35 | Argilli: "La squadra dimostra di saper giocare con qualità. Sersanti? Grande soddisfazione"
Argilli: "La squadra dimostra di saper giocare con qualità. Sersanti? Grande soddisfazione"

Nonostante un pari che va stretto ai bianconeri, mister Stefano Argilli si è detto soddisfatto della prova: “Siamo contenti, è stata una bella partita giocata alla nostra maniera. C’è stato qualche errorino sulle nostre reti ma siamo ripartiti senza ansia nonostante il doppio svantaggio, puntando sulla qualità di gioco. Abbiamo anche spinto per provare a vincerla, la squadra ormai ha raggiunto una sua fisionomia. Ci manca un po’ di cattiveria agonistica in certi frangenti, ma giochiamo pur sempre con tutti ragazzi del 2002. È stata una scelta della società di giocare con ragazzi un anno più giovani e quindi ci sta di pagare qualcosa, ma per quello che ho visto non sono ad avere le qualità dei nostri”. Ha fatto piacere anche la notizia dell’imminente passaggio del giovane Sersanti – attualmente in prestito al Grosseto in Serie D – alla Fiorentina, con la quale disputerà il prossimo Torneo di Viareggio: “per Sersanti c’è grandissima soddisfazione perché è un ragazzino che abbiamo preso da molto giovane e lo abbiamo coccolato come tutti i nostri ragazzi. Sta facendo una esperienza importante a Grosseto in una categoria adulta e penso che la società abbia fatto bene a mandarcelo perché ha dato ottimi risultati. Fa piacere e dà lustro al lavoro del settore giovanile, il nostro è un lavoro faticoso e quando viene fuori qualcosa di positivo siamo contenti”. (J.F.)

Fonte: Fol

 
22/02/20 17:10 | Berretti bella ma disattenta: con la Carrarese finisce 2-2
Berretti bella ma disattenta: con la Carrarese finisce 2-2

Sotto gli occhi di Vaira, Guerri e del vice allenatore Lamma, la Berretti di Argilli ottiene un bel pari in rimonta contro la Carrarese, in un match che però lascia un po’ di amaro in bocca per quanto visto. Dopo pochi minuti, infatti, la Carrarese dell'ex Ficagna è già in vantaggio. Al 4’ il cross ben calibrato da sinistra di Della Pinna trova Petriccioli che, lasciato colpevolmente solo dalla difesa di casa, insacca senza problemi. La Robur non si scompone e dopo poco crea i presupposti per arrivare al pareggio. Come al 10’, quando Hoxaj calcia dal limite alzando troppo il tiro. Un minuto dopo è Discepolo che semina il panico con un’incursione da destra, ma in area nessuno è pronto a raccogliere il suggerimento; sul contro-cross di Hoxaj, Arigò gira in rete ma in posizione irregolare. Discepolo si rende protagonista anche al 18’, imbeccando centralmente per il taglio di Mazzei che non ci arriva per un soffio. Nonostante il buon momento dei bianconeri, è la Carrarese a raddoppiare: al 21’ Della Pinna serve col contagiri Smecca che con un’incornata prende in controtempo Petrucci. I bianconeri sono bravi a non capitolare nemmeno dopo il doppio svantaggio e al 36’ accorciano: i ragazzi di Argilli ripartono alla perfezione sull’asse Abazi-Mazzei, quest’ultimo scarica con l’esterno a beneficio di Arigò che se ne va palla al piede e poi calcia perfettamente col mancino dal limite angolando alla destra di Gallina. È l’ultimo sussulto della prima frazione.

La Robur rientra col piglio giusto anche nella ripresa e si rende subito pericolosa, prima con Chiti, che sfiora la traversa con un sinistro dal limite, e poi con Mazzei che calcia troppo debolmente dopo una bella iniziativa di Discepolo. I ritmi si abbassano e prima di rivedere uno squillo bisogna aspettare il 60’ quando il solito Discepolo sfonda a destra ma sulla sua imbucata Cioni non ci arriva per pochissimo. La Carrarese torna a farsi viva al 63’, con un contropiede che Smecca non riesce a finalizzare per la perfetta chiusura di Busini. Al 84’ la Carrarese spreca la chance per chiudere l’incontro con Petriccioli, che non riesce ad angolare il tiro a sufficienza. Un minuto dopo arriva il meritato pari bianconero con il neo entrato Borgognoni, che con il tacco da centro area deposita in rete l’assist di uno scatenato Discepolo. Lo stesso Borgognoni avrebbe l’occasione per il bis poco dopo, ma dopo aver superato due avversari traccheggia troppo e manca l’appuntamento con il tiro. La Robur avrebbe comunque l’occasione per vincerla al 45’, quando Ceesay imbecca con l’esterno destro Cioni il quale però conclude calciando addosso a Gallina. Ne viene fuori un pari che per quanto visto sta molto stretto ai bianconeri. (Jacopo Fanetti)

ROBUR SIENA: Petrucci, Gambassi (dal 77’ Rimedio), Seazzu (dal 60’ Sestini), Abazi, Gabbrielli (dal 24’ Busini), Hoxaj, Chiti, Ceesay, Mazzei (dal 60’ Cioni), Discepolo, Arigò (dal 77’ Borgognoni). A disposizione: Posarelli, Del Grosso, Polacchi. Allenatore: Argilli.

CARRARESE: Gallina, Benassi, Della Pinna, Manzo, Bianchi, Orlandi (dal 72’ Scaletti), Shehu (dal 21’ Dell’Amico L.), Biaschi (dal 72’ Ugolini), Petriccioli, Dell’Amico G. (dal 57’ Bigini), Smecca. A disposizione: Pinna, Cenderello, Piacentini. Allenatore: Ficagna.

Arbitro: Labruna di Pontedera (Grassi, Luzi)

Marcatori: 4’ Petriccioli, 21’ Smecca, 36’ Arigò

Ammoniti: Abazi, Benassi.

Recupero: 1’, 4’.

Fonte: Fol

 
22/02/20 10:37 | Le probabili formazioni di Siena-Albinoleffe
Le probabili formazioni di Siena-Albinoleffe

Siena (4-3-1-2): Confente; Oukhadda, Buschiazzo, D’Ambrosio, Panizzi; Icardi, Gerli, Arrigoni; D’Auria; Guidone, Cesarini. Panchina: Saloni, Marcocci, Boateng, Sparacello, Campagnacci, Romei, Romagnoli, Andreoli, Vassallo, Bovo, Argento, Lombardo. All. Dal Canto.
Albinoleffe (3-5-2): Abagnale; Canestrelli, Gavazzi, Riva; Gusu, Gelli, Genevier, Quaini, Petrungaro; Sibilli, Cori. Panchina: Savini, Brevi, Mondonico, Calì, Nichetti, Gonzi, Ravasio, Bertani, Galeandro. All. Zaffaroni.
Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore (Pintaudi e Ricciardi).
Stadio: Artemio Franchi di Siena ore 20,45.
Tv: www.elevensports.it
Live: www.sienaclubfedelissimi.it

Fonte: Fol

 

 
22/02/20 10:36 | Oggi quattro anticipi
Oggi quattro anticipi

Si giocano oggi quattro anticipi della 27a giornata
Carrarese-Gozzano (15.00)
Renate-Pergolettese (15.00)
Monza-Arezzo (17.30)
Siena-Albinoleffe (20.45)

Domani
Juventus-U23-Pianese (15.00)
Olbia-Pistoiese (15.00)
Pontedera-Alessandria (15.00)
Giana-Erminio-Como (17.30)
Lecco-Pro-Patria (17.30)

Lunedì
Pro-Vercelli-Novara (20.45 diretta RaiSport)

Fonte: Fol

 

 
21/02/20 18:05 | Reagiamo all'ennesimo sopruso ed andiamo ad Arezzo.
Reagiamo all'ennesimo sopruso ed andiamo ad Arezzo.

Purtroppo dopo tanto interessamento, di cui ringraziamo la società bianconera ed in particolare Fulvio Muzzi, non c'è stato nulla da fare è per la trasferta di Arezzo rimane obbligatoria la Tessera del Tifoso.

Resta da capire perché l'Osservatorio per le Manifestazioni Sportive ha fatto due terminazioni diverse per la partita di Siena e quella di Arezzo.

- Determinazione osservatorio per Siena-Arezzo
“Vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Arezzo, esclusivamente per il settore “ospiti”.

- Determinazione osservatorio per Arezzo-Siena
“Vendita dei tagliandi per i residenti nella provincia di Siena ai soli possessori di tessera di fidelizzazione della Robur Siena”.

Siamo di fronte all'ennesimo sopruso verso una tifoseria che si è sempre dimostrata corretta e restiamo sempre convinti dell'inutilità della tessera che non serve certo per diminuire gli incidenti in occasione delle partite di calcio ma serve solo a far girare le scatole alle tifoserie.

Comunque la passione per la Robur ci farà superare anche questo ostalo ed andremo ad Arezzo a sostenere in nostri colori.


Siena Club Fedelissimi

 

 

 
21/02/20 17:52 | Undici titolare verso la conferma. Le ultime sull'Albinoleffe
Undici titolare verso la conferma. Le ultime sull'Albinoleffe

Il buon momento di forma dell’Albinoleffe è stato certificato Domenica scorsa dopo l’importante affermazione casalinga contro il Novara. Un risultato che ha avvicinato i seriani alle prime posizioni, che ora diventano attaccabili in virtù di un ritmo piuttosto lento da parte delle altre avversarie in lotta. La formazione di Zaffaroni è molto insidiosa in trasferta, dove non perde da metà Novembre, ma difficilmente verrà a Siena cercando di offendere. Più attendibile un atteggiamento teso al contenimento e alle ripartenze.

Mister Zaffaroni probabilmente confermerà quasi in toto la formazione che si è imposta sul Novara. In porta Abagnale, che da ormai qualche mese ha preso il posto da titolare. Difesa con Riva, capitan Gavazzi e Canestrelli. In mezzo al campo dovrebbe agire l’ex Genevier. Le mezzali saranno Gelli e molto probabilmente Quaini, perchè Giorgione è in forte dubbio. Sugli esterni viaggiano verso la conferma Gusu e Petrungaro, occhio a Gonzi (ex capitano della Primavera bianconera che raggiunse la semifinale al Torneo di Viareggio) che è rientrato e scalpita. In avanti fari puntati sull'altro ex Cori, che sarà affiancato da uno tra Sibilli e Ravasio. (J.F.)

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Abagnale; Riva, Gavazzi, Canestrelli; Gusu, Gelli, Genevier, Quaini, Petrungaro; Cori, Sibilli.

Fonte: Fol

 
21/02/20 17:38 | La società contribuisce al 50% al costo della tessera per andare ad Arezzo.
La società contribuisce al 50% al costo della tessera per andare ad Arezzo.

La Robur Siena comunica che in virtù della decisione del Gos per la partita Arezzo-Robur Siena, in programma mercoledì 26 febbraio alle ore 20:45, di rendere indispensabile il possesso della fidelity card (tessera del tifoso) per acquistare il biglietto, Robur Siena informa i tifosi bianconeri che si rende disponibile a partecipare al 50% della spesa della stessa tessera, che ha il costo di 10 euro. La fidelity card può essere emessa nella sede della società, in via Banchi di Sopra 72 al secondo piano, nelle giornate di lunedì e martedì dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 17.

Fonte: Fol

 

 
21/02/20 17:33 | I convocati del Siena per la partita con l'Albinoleffe. Indisponibile anche da Silva.
I convocati del Siena per la partita con l'Albinoleffe. Indisponibile anche da Silva.

Al termine della seduta di rifinitura di oggi pomeriggio all'Acquacalda l'allenatore Alessandro Dal Canto ha convocato 24 giocatori per la partita Siena-Albinoleffe di domani sere alle ore 20.45. E’ indisponibile anche Da Silva per un affaticamento muscolare all’adduttore sinistro oltre a Baroni, Guberti e Ferrari.

Portieri: 
22 CONFENTE Alessandro 1998
28 SALONI Thomas 1996
31 MARCOCCI Gianmaria 2002

Difensori:
3 MIGLIORELLI Lorenzo 1998
5 D'AMBROSIO Dario 1988
14 ROMAGNOLI Mirko 1998

24 BUSCHIAZZO Fabrizio 1996
26 PANIZZI Erik 1994
33 LOMBARDO Mattia 1995

Centrocampisti: 
4 ARRIGONI Tommaso 1994
7 ICARDI Simone 1996
13 ROMEI Carlo 1999
16 GERLI Fabio 1996
17 OUKHADDA Shady 1999
23 ANDREOLLI Nicola 1999
25 VASSALLO Francesco 1993
29 BOVO Andrea 1986
30 ARGENTO Giuseppe 1999

Attaccanti:
9 SPARACELO Claudio 1995
8 BOATENG Kingsley 1994)

10 CESARINI Alessandro 1989
11 CAMPAGNACCI Alessio

20 D'AURIA Gianluca 1996
27 GUIDONE Marco 1986

Fonte: Fol


 

 

 
21/02/20 17:14 | Dal Canto: Con l'Albinoleffe sarà una vera battaglia
Dal Canto: Con l'Albinoleffe sarà una vera battaglia

Tra dubbi e certezze, punti persi e guadagnati, parole dure, difese serrate e tanta voglia di tornare a vincere, Alessandro Dal Canto ha presentato Siena-Albinoleffe.

DIFESA A 3 O A 4? “Vediamo. Abbiamo fatto un po’ e un po’. Indipendentemente da come scenderemo in campo, però, sarà importante il piglio. Il mio compito è mettere i giocatori nella condizione migliore per esprimere le loro qualità. L’alternanza dei moduli, comunque, ha messo in evidenza che nessun sistema ci dà più certezze dell’altro. Il rischio che invece si può correre è che alle volte la squadra snaturi quella che è la sua indole. Soprattutto con i 3 succede di meno perché quando si affrontano due formazioni che giocano con il 3-5-2 vengono fuori brutte partite: abbiamo un buon tasso tecnico e proviamo a gestire la partita con il palleggio e se non ci riusciamo andiamo a toccare altre qualità che non abbiamo. Al di là di questo credo che i ragazzi siano pronti e coscienti che andiamo ad affrontare una partita importante, uno scontro diretto”.

LE DURE PAROLE DEL POST PISTOIESE-SIENA. “Ho voluto alzare di proposito non il livello di attenzione perché quella ce l’abbiamo sempre, ma della percezione che adesso entriamo in una fase determinante del campionato. Siamo alle battute finali. D’ora in poi si determineranno le posizioni di classifica. Dobbiamo fare tutto al 200 per cento delle nostre possibilità. E’ stata una provocazione voluta, sull’aspetto tecnico: ho detto che è stata la nostra peggior partita, ma in realtà a Busto Arsizio, a Bergamo all’andata, contro il Novara, abbiamo fatto peggio, al di là dei singoli risultati. Invece sull’aspetto del piglio non è stata una provocazione: nel girone di andata, in casa, in tante partite non abbiamo raccolto quanto meritato, per quello che abbiamo prodotto; per fare chiarezza: quando qualcuno commenta noi, cosa che io con gli altri non faccio, dice che noi al Franchi facciamo fatica con le piccole. Una squadra, secondo, me fa fatica se di fronte a un avversario chiuso non tira in porta, ma non mi pare il nostro caso. Non mi sembra che noi, vedi per esempio contro Olbia o Pontedera, non abbiamo prodotto occasioni. Che non le abbiamo realizzate è un altro paio di maniche. Se in quelle gare in cui facciamo bene, non riusciamo a segnare e non portiamo a casa il risultato, se come contro Lecco e Pistoiese, in superiorità numerica, non riusciamo a vincere, la coperta diventa corta. E invece se avessimo preso i tre punti in questi due match, anziché uno solo, saremmo a 43, secondi in classifica, felici e contenti. E invece non lo siamo ed è colpa nostra. Anche all’andata, fui duro in conferenza stampa? Ci ho pensato pure io quando sono tornato a casa… E’ stata una casualità… Nella gestione che ho dei miei giocatori, penso di sapere quando e come far arrivare loro un messaggio e di che tipo. Detto questo ci aspetta una battaglia e domani sarò davanti a loro come ho sempre fatto. E stando davanti ci sta che mi prenda io qualche schiaffone e allora mi giro verso il plotone e urli”.

CON IL 3-5-2 D’AURIA SACRIFICATO. “Sono solo due partite che non gioca e nell’ultimo periodo ha avuto una flessione nel rendimento. E’ un giocatore che se vuole giocare dall’inizio deve stare come è tornato ora che sta decentemente bene. Pure Campagnacci ha accusato una flessione ma adesso sta bene. Ripeto quello che ho detto: alla fine a 3 abbiamo fatto delle buone partite, ma dipende sempre da come si contrappone l’avversario. Quando le partite sono a specchio, a 5, è una tragedia greca. Boateng? Come caratteristica ha quella di saper attaccare lo spazio. A Pistoia è entrato benissimo, tanto che lo spunto sul gol è stato suo, è un’arma in più che ci può far comodo considerando anche che giochiamo tre partite ravvicinate”.

L’ALBINOLEFFE. “Siamo convinti di quello che dobbiamo fare, sperando di portare a casa un risultato positivo che oggi può imprimere in maniera più decisiva quello che succederà. Sarà una partitaccia, difficile, contro una squadra che sta bene, che ci farà giocar male, che cercherà di farci creare poche occasioni da gol visto che è una delle migliori difese del girone e ne ha concesse poche a tutti; una gara in cui sbaglieremo qualche passaggio e in cui ci servirà la pazienza di Giove per scardinare la loro difesa”.  

IL FORFAIT DI BARONI: “Siamo dispiaciuti perché abbiamo perso un buon giocatore che ha sempre giocato quando è stato nelle condizioni di poterlo fare. E’ stata una circostanza che non si è incastrata nei tempi in cui si doveva incastrare. Eravamo al corrente del problema di Riccardo, ma la dinamica è accaduta fuori dalla finestra del mercato e adesso ci troviamo senza di lui e anche senza Varga e siamo un po’ più striminziti. Ma facciamo con quelli che abbiamo. Più minutaggio a Romagnoli? Beh… Si assottiglia il numero dei centrali anche se qualche soluzione la possiamo adottare comunque. Sono tranquillo, per i giocatori che ho”.

LOMBARDO, LA DIFESA A 3 E I DIFFIDATI. “Ci ha giocato l’anno scorso a Lucca e ci avrebbe dovuto giocare già a Pistoia. Ma non è stato bene, è rientrato alla rifinitura per un problema alla schiena e abbiamo abbandonato la pista. Ora sta decentemente meglio. Per quanto riguarda le diffide, posso gestire i giocatori dove sono in abbondanza, tipo in mezzo al campo e lo farò, ma in difesa no: giocano quelli che penso siano i migliori che posso utilizzare. E se i due diffidati dovessero essere ammoniti (D’Ambrosio e Panizzi ndr) farò con altri due. Per quanto la gara di mercoledì sia delicata. Ma preferisco pensare una partita per volta, sennò facciamo confusione. Siamo una squadra che quando si è trovata con l’acqua alla gola, soprattutto in casa, ha sempre reagito in maniera veemente, indipendentemente dal risultato. Vista la classifica, dovessimo compiere due passi falsi, ce la faremmo nelle mutande e non deve succedere”.

UN CAMPIONATO PARTICOLARE. “Credo non si sia mai vista una stagione come questa, con tante squadre raggruppate in pochi punti. Se, nel momento in cui devi fare il salto non lo fai, vuol dire che hai qualche mancanza. E questo vale per noi come per le altre. Invece ci dobbiamo togliere, io per primo la sensazione che facciamo più degli altri. No: noi siamo come l’Albinoleffe, perché lo dice la classifica. Ma se diciamo che vogliamo fare la stessa partita dell’Albinoleffe ci sta anche che sbagliamo il tiro, che sbagliamo il passaggio o l’appoggio, che subiamo una ripartenza. Invece mi sembra che in casa non accettiamo, tutti, che l’avversario possa fare qualcosa. Ci vorrà calma: ogni volta che l’avversario farà una mezza incursione non dovrà esserci l’’addio ecco’. Dovremo reagire alle difficoltà. Siamo come le altre, non abbiamo acquisito nessun diritto di pensare di essere i migliori. E noi allenatori, quando andiamo a fare le conferenze post partita, dovremmo dire qualche ca… di meno. Perché tanto ci sono i dati. Domenica ho sentito tante lamentele sul nostro gol, ma nessuno ha detto che la rete della Pistoiese è mezzo metro in fuorigioco e che il rigore non c’è. Oggi noi non possiamo subire neanche un cross in area, ma non mi sembra che la Pistoiese abbia sottolineato queste cose. Va bene uguale”.
 

DAL CANTO EX DELLA GARA. “Ho giocato a Bergamo due anni, i migliori della mia carriera. Li ho vissuti verso la fine, in B, in cui avevo acquisito una mia maturità e perché Mondonico mi rimise nel ruolo in cui sono cresciuto, il centrale della difesa a tre, quando ho sviluppato gran parte della mia carriera per esigenze degli allenatori largo a sinistra quando in realtà non ci potevo giocare. Il gruppo funzionava da solo, di bergamaschi, quindi simili a me che sono veneto. Lamma l’ho conosciuto proprio a Bergamo, al mio secondo anno, poi ci siamo ritrovati a Empoli”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fol

 

 
21/02/20 14:02 | Fedelissimo - Boateng: "Non abbiamo tempo per piangerci addosso"
Fedelissimo - Boateng: "Non abbiamo tempo per piangerci addosso"

La Robur Siena riparta da Kingsley Boateng e dal suo spirito. Nello spento pomeriggio di Pistoia l’unico in grado davvero di accendere la luce e scuotere dal torpore una gara che andava verso un mesto 0-0 è stato proprio l’ultimo innesto del mercato invernale. Le impressioni dall’esordio sono positive: “Sono contento del mio debutto in bianconero – spiega al Fedelissimo -, anche se molto dispiaciuto per il risultato”.

Un peccato quella disattenzione in pieno recupero.

“Non ci voleva proprio, la vittoria sarebbe stata fondamentale e pareggiarla così fa ancora più male”.

Dal campo dava l’impressione di essere rigore?

“Non è stata una strattonata da un rigore. Sicuramente l’arbitro ha voluto compensare quanto successo prima, non vedeva l’ora che accadesse un episodio in area”.

Adesso testa ad AlbinoLeffe e Arezzo, due scontri playoff da cui passerà molto della stagione bianconera.

“Sono partite fondamentali in cui dovremo cercare di rifarci. Non abbiamo tempo per piangerci addosso, dobbiamo liberare la mente e prepararci bene. Abbiamo le carte in regola per ottenere dei risultati positivi”.

Venite da quattro pareggi consecutivi. Quanto farebbe comodo una vittoria?

“Sarebbe una bella boccata d’ossigeno. Siamo un gruppo che si allena sempre al massimo, ce li meriteremmo tre punti per uscire da questo momento un po' negativo”.

Con la Pistoiese è riuscito a spaccare bene la partita. È una delle sue caratteristiche?

“Sono bravo a buttarmi negli spazi, ricevere palla dai compagni e creare occasioni da rete. Sono entrato bene e ne sono soddisfatto, spero di continuare così”.

In attacco può fare praticamente ogni ruolo. Quale preferisce?

“Nella mia carriera ho svolto molti ruoli, preferisco però agire da seconda punta poiché posso ricevere palla e creare spazio per i compagni”.

Ha legato particolarmente con qualcuno in queste prime settimane?

“Sono dei bravissimi ragazzi, non ho avuto tantissimo tempo per conoscerli bene e per ora ho legato con tutti in egual modo. Sono stati gentili nell’accogliermi come se fossi stato qui da inizio stagione”.

È uno scuola Milan, ha anche esordito in Serie A col Catania e fatto bene in Serie B. L’obiettivo è tornare a quei livelli?

“Assolutamente sì, bisogna sempre puntare in alto. Il mio obiettivo è quello di rifarmi qua e cercare di avanzare di categoria. Lavoro su questo tutti i giorni, spero di riuscirci”.

Sfatiamo un falso mito: non è parente di Kevin Prince Boateng.

“No, abbiamo solo lo stesso cognome. Dalle mie parti è molto diffuso, come Rossi qui in Italia”.

È originario del Ghana. Si sente la nostalgia di casa?

“Sono arrivato in Italia da piccolo, avevo quattro anni. Sono cresciuto qua, ma un po’ di nostalgia di casa la sento perché in Africa ho i miei nonni e non vedo l’ora di tornarci. Sono un italiano, ma nel cuore mi sento ghanese”.

Ha giocato anche con la maglia della nazionale italiana, vestendola fino all’Under 21.

“Sono state delle esperienze bellissime, ho conosciuto giocatori e uomini importanti”.

È arrivato in prestito secco dalla Ternana, qualora ci fosse la possibilità di restare in bianconero ci penserebbe?

“Se dovessi trovarmi bene e la società volesse la mia permanenza valuterei bene l’opzione migliore per il mio futuro. Sì, sarei favorevole a restare”.

(Giacomo Principato)

Fonte: FOL

 

 

 

 
21/02/20 10:36 | Online Il Fedelissimo di Siena-Albinoleffe.
Online Il Fedelissimo di Siena-Albinoleffe.

Sabato 22 febbraio, in occasione di Siena-Albinoleffe, tutti i tifosi bianconeri potranno trovare agli ingressi dello stadio Il Fedelissimo. Nel numero 765 oltre all'editoriale del direttore Nicola Natili anche un'intervista esclusiva di Giacomo Principato a Kingsley Boateng.

Fonte: FOL

 

 
21/02/20 10:13 | Due vittorie del Siena nel campionato di Quarta Categoria.
Due vittorie del Siena nel campionato di Quarta Categoria.

Un ottimo inizio del Siena con due vittorie nella giornata d’esordio nel Torneo della Quarta Categoria-Emilia-Romagna.

Nella prima i bianconeri battono il Parma B per 3-0 e nella seconda il Modena sempre 3-0.
In classifica il Siena è in testa insieme a Spezia, Parma “A”, Reggio Audace con 6 punti; Imolese e Mantova 1; Modena, Chievo e Parma “B” 0

Sabato 28 marzo si giocheranno la 3a e la 4a giornata con
Siena-Chievo e Imolese-Siena

Fonte: Fol

 

 
20/02/20 18:38 | Il cambio di girone non ha influito negativamente: l'Albinoleffe viaggia a vele spiegate
Il cambio di girone non ha influito negativamente: l'Albinoleffe viaggia a vele spiegate

Ad inizio stagione c’era qualche dubbio sul tipo di impatto che avrebbe potuto avere l’Albinoleffe con questo campionato. I seriani, realtà consolidata in Serie C da svariati anni, non erano infatti mai stati nel Girone A dal momento in cui è stata ridisegnata la geografia dei gironi qualche anno fa; tuttavia, almeno fino a questo punto, l’ambientamento con la nuova realtà del centro-nord-ovest non ha creato grossi problemi alla Celeste.

Flashback – Anche perché qualcuno che conosceva bene il raggruppamento c’era già, ovvero Marco Zaffaroni. Il tecnico milanese, da quest’estate alla guida dell’Albinoleffe, si rese protagonista di un exploit incredibile nel Girone A della stagione 2017/18, quando da neopromosso con il suo Monza riuscì ad issarsi fino alla quarta posizione finale alle spalle solamente delle più quotate Livorno, Robur e Pisa. Un risultato inaspettato ma sopraggiunto tutt’altro che casualmente, nel bel mezzo di un percorso di crescita di una società che pochi mesi dopo avrebbe fatto passi da gigante in seguito all’acquisizione di Fininvest. E adesso con la Celeste Zaffaroni vuole cercare di emulare l’impresa di due anni fa, in un quadro che racconta di un campionato più equilibrato ma meno competitivo rispetto ad allora, dove quindi le condizioni per lasciare il segno sono persino più favorevoli.

Pollice in su – L’Albinoleffe infatti al momento occupa la sesta posizione in graduatoria al pari del Novara, ad un solo punto di distanza dalla Robur e soprattutto a sole cinque lunghezze dalla seconda piazza attualmente appannaggio del Renate. Come da tradizione di tutte le squadre di Zaffaroni, i seriani possono vantare una delle difese più ermetiche del campionato con sole ventitre reti al passivo. Il reparto arretrato ha messo in vetrina il talento del giovane classe ’00 Simone Canestrelli, stopper nato a Montepulciano e prodotto del vivaio dell’Empoli, dimostratosi uno dei migliori prospetti del girone. Tra le altre note liete c’è il veterano Giorgione, autore di ben sette reti, e l’ex Sacha Cori, che ha ritrovato Zaffaroni proprio dopo l’esperienza condivisa a Monza due anni fa.

Parte sinistra – Le cose finora sono andate talmente bene che il diesse Simone Giacchetta ha ritenuto opportuno non intervenire durante la sessione di riparazione. Anzi, il mercato dei seriani è stato circoscritto solamente alle uscite. Oltre ai fuori rosa Romizi e Agnello, hanno fatto le valigie Rasi, Mandelli e soprattutto Kouko. Nulla che comunque possa compromettere la seconda parte di campionato dove l’obiettivo sarà mantenersi al di sopra della decima posizione senza disdegnare di scalare la classifica ulteriormente. E chissà, magari provando a migliorare il quinto posto raggiunto due anni fa, il miglior risultato della Celeste da quando è stata istituita la C unica. (J.F.)

Foto: Facebook Albinoleffe

Fonte: Fol

 
20/02/20 14:29 | Il programma delle partite del settore giovanile della Robur
Il programma delle partite del settore giovanile della Robur

Berretti
Siena-Carrarese sabato alle ore 14:30 all'Acquacalda.

Under 17
Cesena-Siena domenica alle ore 14.30.

Under 16
Turno di riposo

Under 15
Cesena-Siena domenica alle ore 13.30.

Under 14
Siena-Fiorentina domenica alle ore 14.30 all'Acquacalda.

Under 13
Siena-Pisa domenica alle ore 16.30 all'Acquacalda.

Fonte: Fol

 
20/02/20 14:19 | Chiusura della Gradinata Paolo De Luca.
Chiusura della Gradinata Paolo De Luca.

Da lunedì 24 febbraio dovrebbe chiudere la Gradinata Paolo De Luca per i lavori programmati dall'Amministrazione Comunale. In occasione della partita con la Pergolettese, di domenica 1 marzo alle ore 15 gli abbonati dovrebbero essere spostati in Curva Lorenzo Guasparri.
Il Siena Club Fedelissimi ringrazia si da ora l'Amministrazione Comunale per avere accolto la nostra segnalazione e si augura che in occasione di questo restyling possano essere sostituiti anche i seggiolini armai fatiscenti, in cui non si legge più il numero, e dove è impossibile sedersi se non dopo averli coperti con del nylon.


Fonte: Fol

 

 
20/02/20 13:58 | Sersanti attira la Serie A: trattativa con la Fiorentina in corso
Sersanti attira la Serie A: trattativa con la Fiorentina in corso

A 18 anni appena compiuti Alessandro Sersanti si appresta al grande salto in una big. Il classe 2002, prodotto del settore giovanile bianconero, è oggetto del desiderio di Roma, Juventus, Sassuolo, Monza e Fiorentina con quest'ultimi in vantaggio sulle altre. Trattative in corso con il centrocampista, attualmente in prestito al Grosseto, che lascerebbe la Robur Siena a titolo definitivo. 

(Giacomo Principato)

Fonte: FOL

 
20/02/20 11:23 | Orario per attaccare gli striscioni prima della partita Siena-Albinoleffe.
Orario per attaccare gli striscioni prima della partita Siena-Albinoleffe.

Prima della partita Siena-Albinoleffe in programma sabato 22 febbraio alle ore 20.45, i tifosi autorizzati potranno accedere allo stadio per attaccare gli striscioni dalle ore 17 alle 18. La società bianconera comunica che i cancelli dello stadio apriranno alle ore 19.15 e che dalle ore 19 saranno aperte le biglietterie del Sottopassaggio a La Lizza e quella adiacente la statua di Santa Caterina.

Fonte: FOL


 

 

 
19/02/20 21:36 | I Fedelissimi organizzano dei pulman per la trasferta ad Arezzo
I Fedelissimi organizzano dei pulman per la trasferta ad Arezzo

Il Siena Club Fedelissimi organizza dei pulman per la trasferta ad Arezzo di mercoledì 26 febbraio.
La partenza è fissata alle ore 18 dal posteggio di San Prospero.
La spesa è di 20€. Per i soci del club 15€. La tessera 2019-2020 può essere fatta anche in pulman.
Per le prenotazioni:
- Telefono: 0577236677 martedì, giovedì e venerdì dalle 21.30 alle 24.
- Mail: fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it
- Cellulare, sms e whatsapp: 3316019088 (Lorenzo)


Fonte: Siena Club Fedelissimi



 

 

 
19/02/20 19:23 | Trasferta ad Arezzo ci risiamo!!!!! A noi la tessera, gli aretini a Siena senza.
Trasferta ad Arezzo ci risiamo!!!!! A noi la tessera, gli aretini a Siena senza.

Puntualmente, come tutti gli anni, quando si avvicina la trasferta di Arezzo arrivano i soliti problemi, come sempre creati ad arte dalla Questura di Arezzo, per complicare la vita ai tifosi bianconeri che si stanno organizzando per la trasferta di mercoledì 26 febbraio.

Come si evince dal comunicato della prevendita:
“I residenti nella provincia di Siena possono acquistare i biglietti, su disposizione del GOS che si è tenuto questa mattina, solamente se in possesso di
tessera di fidelizzazione”.

La Robur Siena non ha la tessera di fidelizzazione e quindi entra in vigore la tessera del tifoso oramai in disuso in tutta Italia.

Ma la cosa che ci lascia dir poco perplessi è che i tifosi aretini in questa stagione sono venuti a Siena in due occasioni e sempre senza l'obbligo della tessera del tifoso o fidelizzazione.

Ecco la prova tratta dai comunicati ufficiali delle società.

- Coppa Italia mercoledì 6 novembre 2019
“La vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Arezzo sarà effettuata esclusivamente per il settore ospiti e per il settore Tribuna laterale A”
.

- Campionato 12 ottobre 2019
“ I possessori della Tessera del Tifoso ed anche i non fidelizzati potranno acquistare in prevendita i tagliandi per il settore ospiti, anche optando per l’acquisto online. Vista la connotazione dei profili di rischio attribuita alla gara, come da determinazione n° 40/2019 del ottobre 2019 dell’O.N.M.S., la vendita dei tagliandi per i residenti nella provincia di Arezzo sarà effettuata esclusivamente per il settore ospiti”.

Confidiamo nel buon senso di tutti gli addetti ai lavori e ci auguriamo che nelle prossime riunioni questa discriminazione ai danni dei tifosi della Robur possa essere rimossa, come del resto e sempre stato fatto negli anni precedenti.

Siena Club Fedelissimi

 

 
19/02/20 18:54 | La prevendita per Arezzo-Siena
La prevendita per Arezzo-Siena

E' attiva la prevendita per il derby Arezzo-Siena in programma mercoledì 26 febbraio alle ore 20,45. Il circuito di vendita è Sport.Ticketone.it, è possibile acquistare i tagliandi per il settore ospiti fino alle ore 19 di martedì 25 febbraio al costo di 10 euro più i diritti di prevendita.
 

A Siena i punti vendita sono:
Tabaccheria Il Chiasso Largo - Via Rinaldini, 7 - 057740136
Tabaccheria Narghile – Via Aretina, 6 - 0577247641
Tabaccheria Scacciapensieri - Via Nazareno Orlandi, 6 - 0577334040
Tabaccheri Pandolfi – Via Fiorentina, 8057741619

Attiva anche la vendita online al link:
https://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=1965157%2412788984&xtmc=arezzo-siena&xtnp=1&xtcr=1

I residenti nella provincia di Siena possono acquistare i biglietti, su disposizione del GOS che si è tenuto questa mattina, solamente se in possesso di tessera di fidelizzazione.

Fonte: Fol

 

 
19/02/20 15:50 | Saloni: Ho il piede sull'acceleratore per farmi trovare pronto
Saloni: Ho il piede sull'acceleratore per farmi trovare pronto

Una chiamata improvvisa, un treno da prendere al volo: Lorenzo Ferrari si è rotto il crociato e per Thomas Saloni, svincolato dallo Spezia, è iniziata così la nuova avventura in bianconero.  

IL TRASFERIMENTO. “Non è stata una bella esperienza ritrovarsi senza squadra: dopo tre anni, il club non mi ha rinnovato il contratto. Ne ho approfittato per dare qualche esame all’Università, mentre o continuato ad allenarmi da solo: ringrazio per questo il preparatore Leonardo Frolla, che mi ha seguito, gli amici e tutti coloro che mi sono stati vicini. Poi è arrivata la chiamata del Siena, ho fatto due allenamenti e ho firmato”.

CONFENTE IN DIFFIDA. “Il mio primo obiettivo, adesso, è trovare il top della condizione velocemente. Sto bene, ma ancora, ovviamente, non sono al 100 per cento. Stiamo accorciando i tempi perché possa farmi trovare pronto se e quando sarà il mio momento. No, Alessandro non lo conoscevo”.

LE IMPRESSIONI SULLA ROBUR. “Ottime, mi sono integrato bene, sono arrivato in un gruppo di belle persone, ancor prima che ottimi giocatori. Peccato per come è andata a Pistoia, per quell’episodio sfortunato all’ultimo minuto. Ma dietro l’angolo c’è già un’altra partita per riscattarci”.

SIENA-ALBINOLEFFE. “Sì, loro stanno attraversando un ottimo momento, ma tutte le partite sono difficili, come si è visto domenica scorsa: gli arancioni erano ben messi in campo, stavano tutti dietro la linea della palla, abbiamo fatto fatica a verticalizzare”.

TANTE SQUADRE IN POCHI PUNTI. “Questo è un campionato estremamente equilibrato, le squadre giocano spesso sulla difensiva ed è complicato trovare gli spazi. Nel girone di ritorno poi, ogni partita è quella della vita, perché ogni squadra ha un obiettivo da raggiungere”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol

 

 
19/02/20 14:08 | Serrotti: "Mi è dispiaciuto lasciare Siena dopo 6 mesi intensi"
Serrotti: "Mi è dispiaciuto lasciare Siena dopo 6 mesi intensi"

Matteo Serrotti, passato nell'ultimo giorno del mercato invernale dalla Robur alla Reggiana, ai microfoni de Il Corriere Dello Sport ha parlato di questa operazione: "Sto bene a Reggio, così come lasciare Siena mi è dispiaciuto dopo 6 mesi intensi che sono serviti nel cammino personale. Ho voltato pagina com'è nella vita di un calciatore".

Fonte: FOL

 
18/02/20 18:49 | Le decisioni del Giudice Sportivo. D'Ambrosio in diffida.
Le decisioni del Giudice Sportivo. D'Ambrosio in diffida.

Il Giudice Sportivo in merito alle gare del girone A dell 26a giorbata ha adottato i seguenti provvedimenti:

Società
1.500 euro di multa Pistoiese perché propri sostenitori durante la gara intonavano un coro offensivo verso l'istituzione calcistica.
500 euro di multa al Lecco perché propri tesserati danneggiavano la struttura degli spogliatoi.


Allenatori
Una giornata di squalifica a Pancaro (Pistoiese) e Baldini (Carrtarese).

Giovatori
Una giornata a El Kaouakibi, Figoli e Dierna (Pianese), Vitiello e Ferrarini (Pistoiese), Pinto (Giana Erminio), Pasciuti (Carrarese), Schiavi (Novara), Auriletto (Pro Vercelli).

Con l'ammonizione rimediata nel corso di Pistoiese-Siena D'Ambrosio entra in diffida.

Fonte: Fol

 
18/02/20 16:20 | Stagione finita per Baroni e Ferrari
Stagione finita per Baroni e Ferrari

La Robur Siena, con un comunicato sul proprio sito ufficiale, ha fatto il punto sugli infortunati. Brutte notizie per Riccardo Baroni e Lorenzo Ferrari: per loro stagione finita.

E’ ripresa oggi pomeriggio all’Acquacalda la preparazione dei bianconeri in vista del match casalingo di sabato contro l’Albinoleffe (ore 20:45). Riccardo Baroni, infortunatosi alla spalla nella trasferta di Olbia, è stato sottoposto ad accertamenti anche per un problema all’anca sinistra che hanno evidenziato una lesione del labbro acetabolare e una condropatia femoro-acetabolare, con conseguente necessità di intervenire chirurgicamente in artroscopia: il calciatore è stato operato a Villa Stuart dal professor Raul Zini, l’intervento è perfettamente riuscito ed i tempi di recupero sono stimati in 4 mesi. Lorenzo Ferrari è stato sottoposto ad intervento chirurgico di ricostruzione del crociato anteriore del ginocchio destro, per il quale sono previsti 4-5 mesi di recupero: l’operazione, perfettamente riuscita, è stata effettuata dal dottor Claudio Zorzi a Negrar, all’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria. Lavoro differenziato per Vassallo e Guberti. Domani la squadra tornerà ad allenarsi alle ore 15 all’Acquacalda.

Fonte: FOL

 
18/02/20 14:06 | Siena-Albinoleffe arbitra Pascarella.
Siena-Albinoleffe arbitra Pascarella.

La partita partita Siena-Albinoleffe, in programma sabato 22 febbraio alle ore 20.45, e valida per la 27a giornata, sarà diretta da Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore. Gli assistenti saranno Riccardo Pintaudi di Pesaro e Fabrizio Aniello Ricciardi di Ancona.

Pascarella ha un solo precedente con la Robur avendo diretto in questa stagione Lecco-Siena (0-2)

 

Fonte: FOL


 

 

 
18/02/20 12:22 | Prevendita Siena-Albinoleffe
Prevendita Siena-Albinoleffe

E' attiva la prevendita dei biglietti per la partita Siena-Albinoleffe in programma sabato 22 febbraio alle ore 20,45.
Questi i prezzi

Curva Lorenzo Guasparri:
12 € Intero 
8 € Ridotto over 65/donne
5 € Ridotto under 18/under 12

Gradinata Paolo De Luca:
17€ Intero 
13€ Ridotto over 65/donne 
8€ Ridotto under 18/under 14 
8€ Studenti universitari 

Tribuna Danilo Nannini Laterale:
24€ Intero 
19€ Ridotto over 65/under 18/donne 
13€ Ridotto under 12

Tribuna Danilo Nannini Centrale:
31€ Intero 
23€ Ridotto over 65/under 18/donne 
15€ Ridotto under 12 

Tribuna Danino Nannini d’Onore:
49€ Intero
35€ Ridotto over 65/under 18/donne 
23€ Ridotto under 12 

Tribuna Danilo Nannini Excutive:
90€ Biglietto unico

Settore ospiti:
12 € Intero 


Online
www.ciaotickets.com/biglietti/robur-siena-albinoleffe
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

I punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7 - 0577282162
- Siena Club Fedelissimi , via Mencattelli 11 0577236677 (martedì e giovedì dalle ore 21.30 alle 24 e sabato dalle 17 alle 20)
- Mcm, Via Marzi 6 - 057745483
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina 6 - 0577285307
- Tabaccheria Scacciapensieri, via Orlandi 65 - 0577334040
- Tabaccheria Cartoleria Carnasciali, via Duccio di Boninsegna 29 - 0577 42068
- Tabaccheria La Radica, via Simone Martini 24 – 0577286156
- Non Solo Edicola, via Dario Neri 2 - 0577349543
- Tabaccheria Gerace Francesco, Piazza Giacomo Matteotti, 15 – 0577270918

- Biglietteria Marvit - Piazza Antonio Gramsci - 0577228352


 

Fonte: Fol

 

 
18/02/20 09:50 | Oggi riprendono gli allenamenti. Il programma della settimana.
Oggi riprendono gli allenamenti. Il programma della settimana.

Oggi pomeriggio all’Acquacalda riprende la preparazione della squadra in vista di Siena- Albinoleffe in programma sabato alle ore 20:45.
Il programma degli allenamenti:

Martedì: ore 15
Mercoledì: ore 15
Giovedì: ore 15
Venerdì: ore 15

Fonte: Fol

 

 
17/02/20 23:21 | La classifica marcatori dopo la 26a giornata
La classifica marcatori dopo la 26a giornata

15 reti:
Infantino (Carrarese).

11 reti:
Cutolo (Arezzo), Galuppini (Renate).

10 reti:
Gabrielloni (Como), Bortolussi (Novara).

9 reti:
De Cenco (Pontedera), Eusepi (Alessandria), Gori (Arezzo), Mota Carvalho (7 Juventus U23/2Monza)

8 reti:
Ganz (Como), Finotto (Monza).

7 reti:
Giorgione (Albinoleffe), Rosso (Pro Vercelli), Momente (6 Pianese/Gozzano), Perna (Giana Erminio), Cori (Albinoleffe).

Fonte: Fol