Neto Pereira: “A Siena serve vincere”

Una decisione giusta quella di non disputare la gara in cui sarebbe tornato titolare capitan Neto Pereira. “Purtroppo ieri non c’erano le condizioni per poter giocare – dice -, il campo era pessimo e si è presa la decisione migliore. Personalmente sto molto meglio dopo l’infortunio. Da due settimane mi alleno  regolarmente con il gruppo e sento che la condizione è migliorata e che sto meglio. Giocare sul bagnato non sarebbe stato il massimo, non solo per me, ma per tutti”.
Le attenzioni dei biancorossi sono tutte concentrate sul prossimo impegno. C’è bisogno di un successo esterno che non arriva dall’8 settembre: quello a Latina è stato l’unico raccolto dal Varese. “Ci sarebbe piaciuto avere subito una scossa dopo Brescia. Contro il Novara  volevamo vincere. Per cause di forza maggiore n
on abbiamo potuto riscattarci e adesso non ci resta che pensare a Siena”.
In trasferta il Varese ha raccolto molto poco e ha vinto in un solo caso: “Entriamo sempre in campo alla stessa maniera e con la stessa convinzione – spiega il numero 10 -, sia in casa che fuori, ma purtroppo non riusciamo a trovare continuità. Siena? Una squadra con tanti giocatori di Serie A dello scorso anno, lotterà per tornare quindi sarà una partita difficile”. E’ vero che le squadre sono tutte ravvicinate e che i biancorossi hanno una partita in meno, ma in questo momento la classifica non sorride: “L’abbiamo guardata ieri e ritrovarci dall’altra parte non è il massimo. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare sodo per tornare al più presto dalla parte sinistra”.
Siena-Varese sarà l’anticipo della giornata: si giocherà a ora di pranzo con fischio d’inizio alle 12.30.Chiuderà il girone d’andata il derby dell’Emilia Romagna tra Cesena-Modena. Alle 15 la capolista Palermo scende in campo a Crotone. Da non perdere lo scontro d’alta classifica tra Empoli e Pescara.

Fonte: Varesesport.it