Nella tana dei Lupi

Il richiamo della Robur è sempre troppo forte…
A differenza delle "trasferte" di C/mare contro la Juve Stabia dello scorso Settembre ed al Rastrello contro il Cittadella a Novembre, quella di ieri ad Avellino non era assolutamente in programma per impegni vari. Ma il Vecchio Cuore fin dal mattino ha cominciato a batter forte e cosî, organizzandomi con i biglietti e tutto il resto, molto prima del calcio d'inizio ero già in tribuna Terminio al Partenio (bell'impianto, abbastanza accogliente, molto grande, uno stadio d'atmosfera d'altri tempi…) con la mia dolcissima Maria, ormai da mesi tifosissima acquisita del Siena…
Nel bel mezzo della "Tana dei Lupi", con a sinistra parte della Curva, abbiam trovato la nostra "dimensione", con un occhio al campo ed uno allo spicchio degli irriducibili giunti dalla Città del Palio fino in Campania… Stretti nei nostri caldi giubbini ed avvolti da coccole e speranze bianconere, abbiam sofferto in silenzio per tutto il primo tempo, fino poi ad "esplodere" (purtroppo in maniera molto molto contenuta) alla perla di Rosina (migliore in campo per qualità, abnegazione e spirito di sacrificio). È bruttissimo dover reprimere in tutti i modi la gioia per il goal della propria squadra del cuore (soprattutto in trasferta ed in tribuna della squadra di casa)… E che sofferenza nei minuti finali. Ma poi, lontani da occhi ed orecchie irpine, che goduria!!! Che soddisfazione!!! Avellino-Siena 0-1, vittoria meritata… E noi c'eravamo… Ora avanti, sempre avanti, nonostante tutti quei punti di penalizzazione che gridano vendetta… il sogno è lí ad un passo, il miracolo ancora un po' piú in là, l'impresA…

FORZA SIENA FORZA la ROBUR

Angelo Maria Castaldo
Acerra (Na)

PS: Per articoli sulla Robur e collaborazione, resto a disposizione…