NAVIGARE A VISTA

Avete presente il bimbo piccolo che inizia a fare i primi passi? Si mette in piedi e trova uno che gli tira tre pedate…questo povero piccino rischia di non rialzarsi più. Il nostro Sienone è in questa condizione. Noi e tutto l’ambiente dobbiamo fare il genitore premuroso che incita e stimola il bambino a rialzarsi e lo dobbiamo fare non con il pietismo e il vittimismo ma con la fiducia la decisione e la fierezza che ci contraddistingue. Dico questo perché ieri abbiamo perso la partita soprattutto da un punto di vista mentale, comportamentale e psicologico, fattori che hanno amplificato il divario tecnico. Non sono abituato a vedere un Siena fragile caratterialmente e ne sono rimasto sfavorevolmente colpito………Ora è il momento di navigare a vista, facendo un passo alla volta e tirando fuori il meglio da ogni giorno di lavoro, da ogni allenamento, da ogni partita, è il momento di curare ogni piccolo particolare, anche nelle interviste da rilasciare! Navigare a vista per trarre il massimo, sempre. Preso atto della realtà dobbiamo reagire e noi siamo abituati a reagire quindi non dico niente di nuovo. Serrare le fila. Compatti umili ma fieri e decisi e…..Navigare a vista. (Massimiliano Ermini)

Fonte: Fedelissimo Online