Mussi: “A Siena tifosi supercritici, parlano solo di serie A”

“I tifosi parlano solo di serie A, sono rimasti a quel periodo e sono ipercritici. Mettono pressione alla squadra e alla società”. A parlare di Siena e del Siena è Andrea Mussi, lo scorso anno, per qualche mese, responsabile scouting bianconero. “Adesso la proprietà del club è di un imprenditore romano che, come spesso succede, ha in testa l’idea di costruire un nuovo stadio”, dice a La Gazzetta di Reggio il futuro ds del Grosseto, che in vista della partita di domani si aspetta una Robur aggressiva. “Fa parte dell’idea di gioco del mister Guido Pagliuca. Un allenatore che gioca con l’albero di Natale, studia molto l’avversario per adattarsi alle varie situazioni ma soprattutto in panchina riesce a condizionare l’andamento della partita”.

Mussi si concentra anche sui singoli, come Favalli (“uno dei migliori terzini sinistri della C”) e Meli (“interessante e molto elegante”), e dà un giudizio sul match di domani. “A livello tattico e tecnico non c’è confronto tra Reggiana e Siena, i granata sono di due categorie superiori. Più passa il tempo e più crescerà la tensione e il nervosismo tra le fila del Siena”.

Sempre sul giornale di Reggio Emilia si è espresso l’allenatore Massimo Gadda, ex giocatore della Reggiana e presente al Del Conero in occasione di Ancona-Siena. “Ho visto un ottimo Siena – le sue parole – una squadra organizzata e aggressiva. Una compagine che ritengo competitiva per questo campionato. Credo proprio che sarà tra le migliori del girone”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol