Mulinacci: Servono rispetto e chiarezza, Carboni non può restare

“Sono una furia”: il presidente del Siena Club Fedelissimi Lorenzo Mulinacci non ci sta. Presente all'uscita dello stadio alla statua di Santa Caterina nel concitato post Robur-Santarcangelo, chiede rispetto e chiarezza. “A Rimini e stasera abbiamo visto una squadra senz’anima – ha commentato -. Basta: credo che l’unica soluzione sia l’esonero dell’allenatore. Non so chi potrebbe prendere il posto di Carboni, anche Argilli, nel caso non ci sia la possibilità di spendere ulteriormente. Nello spogliatoio sembrano esserci problemi: il cambio in panchina potrebbe azzerarli”. “E poi va chiarito chi comanda all’interno della società – ha aggiunto Mulinacci -. Ancora Ponte? Anna Durio tramite Alessandra Amato? E’ impensabile che per stare dietro al passaggio di proprietà si tralasci l’aspetto sportivo, che è la cosa più importante, fondamentale”. (a.go.)

Fonte: Fedelissimo on line