Morgia: un libro del mister per beneficenza

Il mister bianconero Massimo Morgia sempre attento al sociale, condottiero di una battaglia personale contro un calcio ormai privo di valori, scende di nuovo in campo per la solidarietà insieme alla Robur, per Le Bollicine.

Verrà infatti presto rivisitato e ripubblicato il libro del tecnico «Ricominciamo a giocare a pallone», il testo che Morgia ha scritto quando era seduto sulla panchina della Pistoiese, per tutti gli appassionati di calcio, e soprattutto per le giovani generazioni, perché possa essere ritrovata la dimensione ludica ed educativa insita nello sport. Un tema al quale l'allenatore è molto legato e che ripropone incontrando gli alunni nelle scuole e lanciando messaggi sulla pagina Facebook nata proprio con tale scopo. Per quanto riguarda la nuova veste di «Ricominciamo a giocare a pallone», con al centro la tesi scritta dal mister al termine del corso per direttore sportivo che ha frequentato, dal titolo «Vengo dal mare, vivo sulla terra, ho voglia di volare», si tratta di una bella rivisitazione del libro in ottica senese, visto anche il grande rapporto che si è da subito instaurato tra il tecnico romano e l'uomo Morgia e la città del Palio, con aneddoti e curiosità proprio della sua avventura sulle lastre.

Il volume sarà pubblicizzato e diffuso, anche grazie alla collaborazione del Comune di Siena che ha appoggiato l'iniziativa, in occasione dei prossimi eventi sportivi e i tutto il ricavato dalle vendite sarà devoluto a Le Bollicine. Proprio domenica scorsa e nonostante l'importante impegno di campionato il tecnico bianconero non è voluto mancare all'apertura del primo meeting regionale di calcio a 5, "Special Olympics", organizzato appunto dall'Associazione Sportiva Le Bollicine.

Fonte: La Nazione