Morgia: Perdere ha i suoi strascichi, ci serve tranquillità

Al termine dell'amichevole con la Nuova Foiano di oggi pomeriggio, ha parlato il tecnico della Robur Massimo Morgia.
Come è andato il test?
“Nocentini, Varutti e Minincleri, impiegati ogni domenica fino a questo momento, hanno riposato. Ho dato invece a Portanova altri novanta minuti. Riva è stato in campo per gran parte del match: è un giocatore molto importante, recuperato, come spero possano recuperare al più presto Redi e Vergassola. A Galasso, invece, servirà più tempo. Sono abbastanza soddisfatto di quello che ho visto, nonostante qualche segnale di insicurezza e di nervosismo, dovuti al passo falso commesso con la Massese”.

Non crede quindi che il ko possa essere uno stimolo a far meglio?
“Le sconfitte non fanno mai bene. Non siamo una squadra né presuntuosa, né arrogante, non abbiamo bisogno di essere spronati. Siamo invece una squadra che deve ancora acquisire la giusta sicurezza: molti dei ragazzi si trovano per la prima volta a vestire una maglia pesante o a giocare di fronte a 5000 tifosi, 1500 in trasferta. Non voglio parlare di peso, perché sarebbe un'offesa, ma di responsabilità: i più giovani possono vivere la sconfitta come un dramma. Spero che Portanova e Vergassola possano darmi una mano per questo processo di crescita che richiede comunque del tempo”.

Come risponde alle dichiarazioni diel ds del Foligno Damaschi che ha parlato di “sudditanza psicologica nei confronti della Robur?
“Sono ingannetti e paroline tirate fuori ad arte per farci innervosire e che servono soltanto ad aizzare i tifosi. Voci fuorvianti e antisportive in un calcio che ha perso ormai ogni valore e in cui ognuno dovrebbe invece far di tutto per evitare sospetti. Spropositi, basti guardare al campo: in un intero girone ci è stato assegnato un solo rigore; io sono stato espulso due volte; domenica, tanto per fare un esempio, pur giocando all'attacco, abbiamo preso quattro ammonizioni e la Massese una. Io parlerei semmai di sudditanza psicologica al contrario”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line