Morgia: Domenica conta solo vincere

Le coincidenze hanno accompagnato Massimo Morgia durante tutta la sua avventura in bianconero. E proprio nel giorno in cui la Robur si giocherà la promozione per il mister se ne concretizzerà un'altra… “Ho allenato il padre di Biagiotti quando era alla Primavera del Pisa – sorride -, in porta domenica ci sarà suo figlio. E la cosa mi fa sentire ancora un po' più Matusalemme… Ma Tommaso non è lì per caso. C'è perché lo abbiamo voluto noi. Fa parte del gruppo dalla scorsa estate, non si è perso una partita, che fosse in casa che fosse in trasferta e io ho una totale fiducia in lui”. “Domenica non giocheremo una partita di campionato – prosegue il tecnico bianconero -, ma una finale. Non ci importa più degli altri, non ci sono ragionamenti da fare. Il Gavorrano ci renderà la vita dura e noi dovremo rimanere sereni. Dovremo guardarci indietro, pensare a quello che abbiamo fatto, e vincere”. E, ovviamente, tutti al Rastrello. “Chi ci ha sempre seguito non ha bisogno di incitamenti – chiude Morgia -. Il mio appello è alla città. La Robur, questi ragazzi, si meritano uno stadio strapieno”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line