Morgia: A Gualdo carichi ma senza assilli

Al termine del test con la Sinalunghese il mister bianconero Massimo Morgia ha fatto come di consueto il punto della situazione. “E' stato un buon test, in vista della prossima trasferta, nonostante ci fossimo allenati questa mattina. Sono contento di aver rivisto in campo Zane e che anche Redi sia prossimo al rientro. Oggi non l'ho rischiato ma già da ieri ha ripreso ad allenarsi con noi. Adesso aspetto il recupero di un uomo a cui tengo particolarmente, Simone Vergassola. Hanno giocato in amichevole anche due classe '98: Ceccuzzi e Caramanico. E' importante per questi ragazzi stare a contatto con la prima squadra e potersi misurare con i più grandi. Varutti non ha giocato causa un lieve risentimento muscolare ma conto di averlo a disposizione per domanica. La squalifica di Rascaroli? Può giocare Silvestri, ma ho anche altre due tre possibilità”. Sarà dura a Gualdo Tadino… “Se già prima tutti ci consideravano la squadra da battere – ha spiegato il tecnico della Robur -, adesso che siamo la capolista gli avversari ci metteranno ancora più energia. Noi dobbiamo affrontare ogni sfida consci delle responsabilità, carichi ma non con troppa ansia. Loro sono esperti della categoria, hanno la stessa squadra dell'anno scorso e anche se vengono da due sconfitte sono tra i favoriti alla promozione. Dovremo fare attenzione”. Il Siena però avrà un uomo in più… “Non mi stancherò mai di dire quanto il nostro pubblico sia fantastico – ha chiuso Morgia -. Nessuna altra squadra in serie D a parte il Padova che come il Siena ha una lunga storia alle spalle, può contare su un tifo così caldo e numeroso. Non possiamo e non vogliamo deludere chi crede in noi, la soddisfazione più grande sarebbe la vittoria del campionato: ce la metteremo tutta. Per adesso promettiamo il nostro impegno quotidiano”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line