Monza infallibile, Renate e Alessandria in scia. Primi punti per Juve e Giana

Nonostante il momento di difficoltà, la Robur Siena rialza la testa e porta a casa la seconda vittoria in altrettante gare lontano dall’Artemio Franchi. Cesarini ed Arrigoni fanno tornare a respirare la squadra bianconera, che riesce a chiudere la pratica Lecco già nel corso della prima frazione. Per Dal Canto e i suoi l’obiettivo ora è dare continuità nei risultati e nel rendimento.

Quattro su quattro – Non conosce sosta il Monza di Brocchi, che fa suo l’anticipo contro la Pro Vercelli volando a dodici punti: i brianzoli rimangono l’unica squadra di tutta la Serie C a punteggio pieno. A piegare i piemontesi basta la rete da fuori area di Anastasio a metà ripresa. Prova a tenere botta il Renate, distante tre punti e al terzo successo in questo campionato. La vittoria di ieri arriva in rimonta contro la più quotata Como; vantaggio ospite con il solito Gabrielloni, poi i lariani restano in dieci per una dubbia espulsione a Miracoli. Gli uomini di Diana approfittano della superiorità numerica e ribaltano il punteggio grazie alla doppietta dell’ex Maritato. Ai primi posti si affaccia anche l’Alessandria, unica squadra del girone a poter vantare ancora l’imbattibilità insieme al Monza. Per i grigi dell’ex Scazzola la trasferta di Olbia è una formalità: Arrighini, Akammadu e un autogol consentono di espugnare in scioltezza il Nespoli.

Bagarre playoff – A quota sette punti c’è un gruppetto di quattro squadre. La Pianese continua a sorprendere in positivo e, dopo aver steso la Giana, stavolta ferma l’Albinoleffe. Per gli uomini di Masi è il terzo risultato utile consecutivo con altrettanti clean sheets. Risale posizioni anche la Carrarese che ottiene la prima vittoria stagionale tra le mura amiche. I marmiferi battono la Pistoiese in rimonta grazie alle reti di Tavano e Maccarone (il vantaggio arancione era stato firmato da Falcone). Non si fanno male invece Pontedera e Novara impattando con il più classico dei risultati ad occhiali.

Pareggi amari – Dopo lo stop forzato, l’Arezzo non riesce a riprendere la marcia e sul campo della Pergolettese gli amaranto non vanno oltre il pari. Vantaggio degli uomini di Di Donato con Belloni, ripresi da un rigore di Bortoluz. Stesso problema per la Juventus Under 23, che però deve fare molta più fatica per riagguantare la Pro Patria. I bustocchi vanno due volte in vantaggio, prima con Defendi e poi con Ghioldi, ma i bianconeri recuperano lo svantaggio in entrambi le circostanze: decisivi Olivieri e il rientrante Alcibiade. Gli uomini di Pecchia si sbloccano così in campionato, e lo stesso riesce alla Giana Erminio. A Gozzano però va in scena un pari che non accontenta nessuna delle due. Capitan Emiliano porta in vantaggio la squadra di Sassarini, poi la zampata di Perna consegna il primo punto alla Giana. (Jacopo Fanetti)

Foto: profilo facebook Alessandria

Fonte: Fol