Mister Beretta protagonista in due cambi di proprietà. ci sarà anche in un terzo?

A Siena ormai tutti conosciamo alla perfezione mister Mario Beretta, che negli anni è diventato a tutti gli effetti un senese di adozione. La Robur, con lui alla guida, ha scritto pagine importanti della sua storia, centrando sempre l’obbiettivo prefissato. A Siena è al terzo ritorno, ed ha assistito anche ai due passaggi di proprietà che si sono susseguiti nell’ultimo decennio.

Arrivò a Siena nel maggio del 2006, dopo una stagione con alti e bassi a Parma. Voluto fortemente dal presidente della “lucida follia” Paolo De Luca, fu protagonista di un ottimo girone di andata. Nel marzo 2007 l’AC Siena passò in mano all’imprenditore capitolino Giovanni Lombardi Stronati. Pochi giorni dopo il passaggio di proprietà, il presidentissimo De Luca morì dopo una lunga malattia. La squadra ottenne una complicata salvezza, nei minuti finali della partita contro la Lazio. Stronati decise di non confermare Beretta e affidò la panchina ad Andrea Mandorlini.

Pochi mesi dopo un pessimo inizio di campionato Mandorlini venne esonerato, e fu richiamato Beretta, legato ancora contrattualmente alla Robur. Dal suo ritorno la squadra fece una risalita incredibile, arrivando a conquistare una salvezza più che tranquilla. L’amore tra Stronati e Beretta non sbocciò nemmeno in quell’annata, tanto che a Siena arrivò Marco Giampaolo, nonostante mister Beretta avesse il consenso dell’intera tifoseria per una sua permanenza.

Dopo un anno e mezzo alla guida dei bianconeri mister Giampaolo venne sollevato dal suo incarico e la squadra venne affidata temporaneamente a Marco Baroni, all’ora tecnico della primavera. Stronati dichiarò di voler richiamare Beretta, ma la vera intenzione non ci fu mai. L’accordo non si trovò e la Robur scelse mister Alberto Malesani.

Durante quella stagione, nel gennaio 2010, dopo molte contestazioni della tifoseria verso Stronati, ci fu un nuovo cambio ai vertici societari. Il nuovo proprietario dell’AC Siena divenne Massimo Mezzaroma.

Dopo quasi quattro anni Mezzaroma, nel momento più difficile della storia della Robur, a luglio ingaggia Mario Beretta come nuovo allenatore. Si tratta del terzo ritorno nella città del Palio per il tecnico milanese.

Vista la delicata situazione finanziaria ed economica del Siena, ben presto speriamo di trovare una soluzione, casomai con l’ingresso di nuovi soci o con un nuovo cambio di proprietà. Mister Beretta ne ha già vissuti due, un proverbio dice: non c’è due senza tre… (Damiano Naldi)

Fonte: Fedelissimo Online