Minincleri: Onorato di far parte di un albo di grandi campioni

Da Flo a Mignani, da Chiesa a Maccarone a Rosina. E' passato tra le mani di tanti campioni il Fedelissimo d'Oro. Ad aggiudicarsi la trentaseiesima edizione Simone Minincleri. “Se guardo ai nomi di chi mi ha preceduto nell'albo mi vengono i brividi – ha commentato il bianconero -. Non posso che ringraziare i Fedelissimi: voglio condividere questo premio con tutti i miei compagni. Non era scontato, visto anche come siamo partiti, che riuscissimo a centrare la promozione. Tutti insieme abbiamo fatto qualcosa di fantastico”. “A Siena mi sono trovato benissimo – ha proseguito Minincleri -, sarebbe bello poter rimanere”. Tanti tifosi, ieri sera, hanno partecipato alla serata dedicata dai Fedelissimi al fantasista e alla quale ha preso parte anche mister Morgia. Il tecnico ha infatti presentatom prima della cena, arricchita dalla voce di Paolo di Siena, con l'inedito dedicato a Minincleri, e vari video con i gol del bianconero e non solo, il suo libro, “Ricominciamo a giocare a pallone” il cui ricavato sarà devoluto interamente all'Associazione Le Bollicine. “Non è retorica – ha dichiarato Morgia -, ma il nostro successo è il successo di tutti. Nessuno, noi e voi tifosi, si è mai sentito un dilettante dentro. Sono stanco morto, ognuno di noi ha dato se stesso. Ma stiamo comunque continuando a spingere perché abbiamo un altro traguardo da tagliare. Vogliamo raggiungerlo, con passione e trasporto”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line