Milan-Siena 2-1

MILAN (4-3-3): Abbiati, Abate, Acerbi, De Sciglio, Constant (dal 18' st Antonini), Ambrosini, Montolivo, Nocerino (dall'11 st Bojan), Boateng, Pazzini, El Shaarawy All. Allegri
A disp.: Amelia, Gabriel, Muntari, Strasser, Flamini, Niang, Bojan, Emanuelson, Cristante, Antonini
SIENA (4-4-1-1): Pegolo, Neto, Paci, Felipe, Angelo, Vergassola, D’Agostino (dal 24' st Bolzoni), Valiani (dal 35' st Paolucci), Del Grosso, Rosina (dal 13' st Reginaldo), Bogdani. All. Iachini
A disp.: Farelli, Coppola, Paolucci, Dellafiore, Verre, Belmonte, Rodriguez, Contini, Rubin, Bolzoni, Mannini, Reginaldo
ARBITRO: Calvarese di Teramo (Damato-Irrati, Posado-Altomare, Barbirati)
AMMONITI: 33' pt Angelo (S), 4' st Ambrosini (M), 25' st Del Grosso (S), 28' st Pazzini (M), 36' st Vergassola (S), 39' st Felipe (S), 45' st Neto (S)
ESPULSI: nessuno
MARCATORI: 21' st Bojan (M), 36' st rig. Pazzini (S), 42' st Paolucci (S)
ANGOLI: 5-4
SPETTATORI: 29.394 (6447 paganti). Senesi 32

 

La Befana non porta gioie alla Robur che esce sconfitta da San Siro. Peccato perché alla fine del primo tempo qualche chicca nella calza i bianconeri potevano pure aspettarsela. Piena di carbone invece quella di Calvarese: un fallo non sanzionato a Bogdani in occasione del vantaggio rossonero a firma Bojan, un regalo il rigore concesso a Pazzini e poi trasformato dall'attaccante. Tanti i gialli tirati fuori dal fischietto abruzzese, pesante quello ad Angelo che, diffidato, salterà Torino-Siena.

Dopo i fatti di Busto Arsizio i rossoneri, durante il riscaldamento scendono in campo con una maglia di denuncia al razzismo, in italiano e in inglese, mentre San Siro saluta Boateng con un'ovazione. Ac Milan contro il razzismo", il messaggio è forte e chiaro.

Iachini punta ancora su D'Agostino, accanto a lui Vergassola e Valiani. Davanti ci sono Rosina e Bogdani. Allegri punta sul tridente El Shaarawy-Pazzini-Boateng.

Primo brivido al 3' con un tiro-cross di Costant che Pegolo alza sulla traversa. Al 5' Montolivo su punizione (fallo di D'Agostino su Boateng) cerca Ambrosini, ma il rossonero commette fallo su Del Grosso. Al 10' altra punizione di Montolivo per Pazzini che sfiora soltanto e la palla finisce sul fondo. Bell'azione bianconera al 12': D'Agostino apre per Valiani che crossa in mezzo, Abbiati anticipa Bogdani. Al 13' grande intervento di Pegolo che in uscita si oppone con il corpo a El Shaarawy, poi Felipe in scivolata mette in angolo. Al 17' tra le braccia di Abbiati la punizione di D'Agostino. Al 18' Valiani, contrastato da Consatant non aggancia il traversone di Del Grosso, sempre Constant mette in corner. E' un buon momento per il Siena: al 21' Vergassola ci prova dalla distanza, la conclusione deviata, non crea problemi ad Abbiati. Al 23' El Shaarawy serve in velocità Pazzini che non ci arriva, Del Grosso non rischia e si rifugia in angolo. Al 24' ancora l'attaccante non trova la palla sul passaggio in profondità di Nocerino. Al 33' ammonizione per Angelo: il brasiliano, diffidato, salterà la trasferta in casa del Torino. Al 34' bella giocata di El Shaarawy che per pochi centimetri non centra la porta. La Robur si difende bene senza rinunciare a spingere. Al 41' Acerbi anticipa Bogdani servito da D'Agostino. Il primo tempo finisce 0-0-.

Milan intraprendente nei primi minuti della ripresa, ma anche falloso: Ambrosini si becca un giallo. Al 7' Pazzini mette sul fondo, al 9' Bogdani, pressato da due avversari, non riesce ad approfittare della verticalizzazione di Angelo. Robur vicinissima al vantaggio al 12': Rosina scambia con Del Grosso, il mancino crossa basso, la palla rimbalza in area, il fantasista carica il tiro, miracolo di Abbiati. Anche il Milan sfiora l'1-0: El Shaarawy in corsa sul cross di Boateng non centra clamorosamente lo specchio della porta. Al 17' il ghanese cerca Pazzini ma l'attaccante è in fuorigioco. La gara si sblocca al 20': tra le proteste dei bianconeri per un fallo non sanzionato su Bogdani sugli sviluppi dell'azione, Bojan di testa anticipa Paci e sfrutta al meglio un cross di Boateng. Al 28' ammonizione per Pazzini che carica su Pegolo poi mette le mani in faccia a Felipe. Al 29' Bojan cerca ancora gloria, il suo sinistro finisce fuori di pochissimo. Al 34' rigore (più che dubbio) per il Milan per un contatto tra Felipe e Pazzini in area: è l'ex viola a trasformare dal dischetto. Mentre al 41' Ambrosini calcia fuori, al 42' il nuovo entrato Paolucci, di testa sul bel cross di Angelo, riapre. La Robur tenta il forcing finale, ma il risultato non cambia: finisce 2-1. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line