MIGNANI: DA QUEL MIO GOL ALLA TRIESTINA PARTI’ LA NOSTRA CAVALCATA…

 

La sua Primavera, battuta la Lazio in trasferta, si trova ora al primo posto in classifica. “Una posizione che all’inizio del campionato ha un valore relativo – dice il mister Michele Mignani -, ma che se non altro dà alla squadra fiducia e consapevolezza nei propri mezzi”. Così come le vittorie, soprattutto centrate al cospetto di squadre che hanno un settore giovanile dalla lunga tradizione. “Nel primo tempo la partita è stata molto equilibrata – dichiara il tecnico bianconero sull’ultimo successo-, abbiamo avuto un’occasione per parte. Nella ripresa, invece, è venuto fuori il Siena, i ragazzi hanno giocato come piace a me, e con la prestazione è arrivato anche il risultato”. “Sabato affronteremo in casa il Frosinone – aggiunge Mignani -, dovremo giocare come sappiamo”.
Mentre a Castellina la Primavera difenderà il primato, la squadra di Conte farà lo stesso a Trieste. Quella della Triestina è una maglia che a l’ex numero 4 della Robur qualche ricordo lo suscita… “E’ vero, alla Triestina ho segnato uno dei gol più importanti della mia carriera – ha rammentato -… Venivamo da qualche passo falso: era il recupero, se non sbaglio, della seconda giornata, che per una serie di circostanze era slittata a sopo Capodanno. Dovevamo dimostrare alla Triestina e a tutto il campionato di esserci. Segnai io: da quell’incontro partì la nostra cavalcata vincente. Quella giuliana è stata inoltre la prima squadra di cui ho vestito la maglia quando me ne sono andato da Siena…”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line