Mignani: Approccio giusto e concentrazione per fare punti a Piacenza

E’ pronta la Robur. Caricata dalla vittoria sull’Arzachena e desiderosa di dare continuità al risultato centrato in terra sarda. L’obiettivo, domani, “è fare punti, in tutti i modi”. Il mister bianconero Michele Mignani ha presentato la sfida.

IL SUCCESSO DI OLBIA. “Stiamo parlando di una partita che esula un po’ dal contesto, perché giocata dopo una pausa piuttosto lunga e in uno stadio ventoso: il vento è la peggior condizione climatica per giocare a calcio. Mi è piaciuta la personalità con cui i ragazzi hanno affrontato la sfida, riuscendo a ribaltare lo svantaggio iniziale. E se c’è una cosa che non mi è piaciuta è stato proprio il gol preso a freddo, come successo contro la Lucchese: non possiamo concedere certi errori. E’ vero che l’azione è partita da un errore individuale. Ma c’è una difesa schierata e un portiere. Certe cose non devono accadere. Sono comunque contento delle risposte date dai singoli e dal collettivo”.

LA TRASFERTA DI PIACENZA. “Non si tratta di una partita in più ma di una partita che dovevamo giocare: vogliamo portare a casa qualcosa. Loro hanno una classifica bugiarda: la rosa è composta da ottimi giocatori e probabilmente fino a questo momento non ha espresso il suo vero valore. In più nel mercato si è rinforzata facendo rientrare un giocatore che lo scorso anno aveva fatto la differenza come Taugourdeau, e acquistando giocatori come Pesenti, Corradi e Franchi. Da questo punto di vista era meglio incontrarla prima. Ma non possiamo farci niente. E’ una squadra che viene da una vittoria e ha preso autostima. Gioca in casa e avrà voglia di fare punti per dare continuità ai risultati, come noi. Voglio vedere nei miei un atteggiamento positivo, saranno fondamentali l’approccio e la concentrazione. Se sono gli episodi a fare la differenza dovremo essere bravi a portarli dalla nostra parte”.

LE CONDIZIONI DEI BIANCONERI. “La squadra sta bene, quando vinci le energie si recuperano più velocemente, abbiamo fatto tre allenamenti dopo la gara con l’Arzachena, siamo pronti. I nuovi si stanno inserendo bene, sono bravi ragazzi e il gruppo è sano, gli ha dato una mano ad integrarsi, sta proseguendo tutto per il verso giusto. E’ normale, però, che siano un po’ indietro rispetto agli altri, sono arrivati da poco”.  

IL GIRONE DI RITORNO. “D’ora in poi i punti valgono doppio, sia per chi deve salvarsi, sia per chi deve provare a vincere, sia per chi deve sistemarsi in zone tranquille della classifica: è più difficile ma lo dice anche un po’ la storia dei campionati, è complicato ripetere i punti conquistati nel girone d’andata e chi li ha fatti pochi deve per forza cercare di farli di più. Noi andiamo avanti sulla stessa falsariga di quello che ci siamo sempre detti, ragioniamo di partita in partita e alla fine del campionato vedremo quanti punti avremo fatto. Il pareggio del Livorno può deconcentrarci? Assolutamente no”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fol