Mezzaroma: “Vorrei pensare e parlare più di calcio”

Il presidente Massimo Mezzaroma è stato ospite della puntata odierna di "Pezzi da 90" sull'emittente umbra Radio Onda Libera e ripresa da TMW.

“Il nostro percorso è lungo e difficile tra i conti da far quadrare e i piani industriali. Vorrei pensare e parlare più di calcio, meno male che ci sono le partite".

Questo Siena in casa ha battuto Bari e Crotone segnando 8 gol: se l'aspettava?
"La squadra sta segnando molto però prende anche parecchi gol. Dobbiamo inquadrarci meglio, del resto abbiamo qualche difensore fuori per infortunio. Mi piacerebbe vedere una squadra capace di creare problemi agli altri e di averne di meno nel proteggersi, specie una volta in vantaggio".

Mario Beretta cosa ha portato a Siena?
"Intanto una grande voglia di rivincita, che è personale e dell'ambiente. Ha portato entusiasmo, ha cultura del lavoro e ha formato un vero gruppo. Lui ama la città, è un pò come un fidanzamento che si è interrotto ed è ripreso più forte che mai".

Cosa le sembra di questo avvio di campionato?
"Va vista in profondità la Serie B e in questa fase certi giudizi non possono che essere sommari. Ci sono squadre che hanno più punti in classifica di quanto magari hanno fatto vedere. Direi di attendere. Considero il solo Palermo fuori portata, per l'organico importante e per il budget superiore a tutti".

C'è un giocatore di B che l'ha conquista sempre di più?
"Dico Vergassola, il nostro capitano. E' una delle poche bandiere in circolazione con una carica agonistica e valori morali difficili da trovare perfino nei settori giovanili. E' straordinario per quanto riesce a dare e a trasmettere non essendo più un ragazzino".

Fonte: Fedelissimo online