Mezzaroma tra presente e futuro

Il presidente del Siena Massimo Mezzaroma è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Anch’io, toccando, nel suo intervento, vari argomenti.

Salvezza: “ Sabato a Bergamo ci sarà una finale scudetto, un’occasione per dimostrare di essere uomini. Dobbiamo cambiare marcia, non ci sono alternative, non possiamo darci per sconfitti e condannati”

Il futuro: “Siamo ancora in serie A e l’unico obiettivo è quello di rimanerci, ma se dovessimo non farcela e se dovessimo fare una passata di Purgatorio, che sia un anno solo. Insomma che si torni in serie A subito”.

Gli impianti: “ Un impianto serio equivale a punti in classifica e inoltre da più serenità alla squadra e immagine alla società. Lo stadio e il centro di allenamento rappresentano un’occasione per sistemare e consolidare la società, mi auguro che la legge, attualmente in discussione al senato, consenta una via preferenziale per la costruzione di impianti moderni. Ho in progetto di dotare la Robur di un’impiantistica adeguata.”

Violenza negli stadi:  “Per risolvere il problema della violenza negli stadi bisogna tagliare fuori una generazione ormai guastata e lavorare sui giovani. La prima regola è che il calcio è un gioco e la violenza non può essere mai affiancata”.

Fonte: Fedelissimo Online