Mezzaroma su Sannino: “Non voglio fare l’Udinese degli allenatori”

Massimo Mezzaroma, presidente del Siena, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Radio Sportiva.
VOCI SU CHIEVO-SIENA – E´ giusto che le Procure operino se ci sono segnalazioni di giocate anomale. Detto questo non ci credo nemmeno se lo vedo che la partita sia stata combinata: è stata una gara vera, combattuta sul campo da entrambe le squadra. Però le Procura fanno il loro lavoro e spero facciano chiarezza.
EFFETTO CALDERONE – Presumo che la legge sulla responsabilità oggettiva sia stata voluta per scoraggiare comportamente criminali. Però ai tempi in cui si varò la legge non esistevano questi fenomeni, non c´erano le scommesse, al massimo c´era il Totocalcio. C´è bisogno che il mondo dello sport si interroghi su questa novità che ha preso tutti in contropiede, quella dei giocatori che scommettono contro le stesse società. Dobbiamo lasciare che la magistratura lavori con serenità, stanno lavorando senza sosta e stanno facendo il bene del calcio: dobbiamo riporre in loro la massima fiducia.
STAGIONE – Siamo soddisfatti del nostro cammino fin qui: però è una stagione in cui ogni volta che abbiamo messo la testa fuori dalla buca è arrivata poi una brutta prestazione. Quindi guai a non rimanere ultra concentrati: abbiamo fatto tanto con l´Udinese ora non sciupiamo tutto nelle prossime due trasferte.
RIMPIANTO COPPA ITALIA – Il turnover contro il napoli fu anche dovuto agli infortuni. Chi ha giocato la semifinale di ritorno ha messo l´avversario nella propria metà campo, hanno cercato fortmente la finale e sono stati eliminati da due autoreti. Certo un po´ di rimpiante c´è, sarebbe stato un sogno andare in finale.
PRANDELLI A SIENA – E´ stato molto cordiale, una bella giornata: Destro? Credo che il Siena possa dare anche altri alla Nazionale, ad esempio Rossettini che sta facendo una stagione straordinaria. Sannino? Ha già un contratto per la prossima stagione, quindi non dobbiamo parlare. A lui piace da impazzire questa esperienza, sono convinto che si trova bene e ha ripeto un altro anno di contratto. Non voglio fare l´Udinese degli allenatori, che li scopriamo e li lanciamo verso le big…

Fonte: Radio Sportiva