MEZZAROMA: FACCIAMO COME IL LECCE DI FASCETTI

"E’ un’occasione per entrare nella storia: tutti ricordano il Lecce di Fascetti". Massimo Mezzaroma, patron del Siena, ai microfoni di Radio Radio esterna nuovamente il suo desiderio di fermare l’Inter nell’ultima giornata di campionato. "E’ una partita delicatissima dove noi abbiamo solo da perdere e per questo dobbiamo impegnarci e fare il doppio. E’ una partita che l’Inter non sente eccessivamemte perchè anche schierando le sue riserve ci è tanto superiore da poter vincere di tre gol e ci sta. Io quello che dovevo dire ai giocatori l’ho detto: di fare una prestazione gagliarda, in linea con quella delle partite contro Palermo e Fiorentina. Ma credetemi non vedo l’ora che finisca questo campionato". Sulla possibilità che Maccarrone sia l’uomo partita, il numero uno del Siena, ricorda come "abbia ricevuto una brutta botta un mese fa al quadricipite e non si è allenato bene e lui invece ha bisogno di allenarsi e per questo è in flessione. Ma come ho detto a lui ed anche agli altri giocatori da una grande prestazione avrebbe da guadagnare, perchè verrebbe a rinegoziarsi il contratto ancora meglio oppure sarabbe una vetrina importantissima".

Fonte: www.repubblica.it