Mezzaroma e la sfida con il Palermo: “Dobbiamo dare di più”

"Per noi sono tutte sfide salvezza: abbiamo la penalizzazione e dobbiamo mettere in campo tanta grinta". Queste le parole con cui Massimo Mezzaroma, presidente del Siena, presenta la sfida di sabato prossimo contro il Palermo, che si appresta a fare visita ai bianconeri di Serse Cosmi. I toscani chiudono la classifica della serie A, anche per via della pesante penalizzazione iniziale (-6), a quattro punti dalla squadra di Gasperini. 

"Quello che stiamo facendo non è abbastanza e dobbiamo dare di più – spiega Mezzaroma ai mircrofoni del programma 'Rosa&Nero' -. Sannino e Perinetti non saranno tra gli avversari? Non ci pensavo ad agosto e non ci penso oggi. Quardo ho visto il calendario pensavo ad altro. Ora sono concentrato sui problemi del Siena perché dobbiamo fare punti, ci serve un filotto di 2-3 vittorie consecutive". 

Per battere il Palermo, il Siena si affida a due palermitani doc: "D'Agostino e Calaiò sono nati a Palermo, ma hanno sviluppato la loro carriera altrove. Emanuele è un grande calciatore, sta dimostrando il suo valore e spero che lo faccia vedere anche sabato. Gaetano ha qualche problemino fisico, ma ha una grande qualità". 

L'ultima battuta è su Miccoli, a due reti da quota 100 gol in serie A: "Spero che festeggi in casa sua. In fondo festeggiare fuori casa non è bello.."

Fonte: sport.it