Mezzaroma: Abbiamo fatto un buon mercato , ora aspettiamo la ciliegina

Massimo Mezzaroma, presidente del Siena, è intervenuto a Radio Sportiva per commentare lo stop alla prima giornata di Seria A ce oggi avrebbe aperto proprio con l´anticipo tra i bianconere e la Firoentina.
NIENTE ESORDIO – "Grosso rammarico, siamo stati gli unici col Cagliari a votare perchè la giornata si giocasse. Non si è giocato perchè ci sono stati 18 voti contrari e non c´era più il tempo di portare in Assemblea la proposta del tuffo finale di Tommasi ieri mattina. La gente non capisce perchè non si è giocato, non giochiamo una partita importantissima per i nostri tifosi come quella con la Fiorentina. Non è una grossa pubblicità, visto che è l´anno in cui dobbiamo rinegoziare l´accordo per i diritti tv. Da parte di molti presidenti c´era una grande apertura, ma il nostro statuto non permette di negoziare in totale autonomia per il presidente di Lega. Però visto la volontà dell´Aic di giocare e poi rinviare la discussione loro sarebbe usciti molto meglio giocando e poi magari scioperare alla seconda. Non sono d´accordo con Pellissier: il oro contratto vale ancora finchè non ce n´è uno nuovo, per loro non cambia niente. E le altre Sierie non c´entrano, hanno Leghe diverse. I presidenti hanno però perso l´occasione di dare ai loro tifosi ciò che hanno comprato".
STOP A OLTRANZA? – "Sky ci chiederà di recuperare il 21 dicembre, una giornata per loro importante. Il rischio paventato da Abete? Non ha torto, la negoziazione non deve essere una dimostrazione di forza a prescindere perchè così potrebbero saltare altre domeniche".
MERCATO – "Gonzales? Compendia le caratteristiche del tipo di attaccante che il mister ci ha chiesto: contropiedista che può essere prezioso. E´ uno di quelli che guardiamo, ma abbiamo fatto un grande mercato, speriamo di mettere l´ultima ciliegina sulla torta".

Fonte: Radio Sportiva