Mettiamocela tutta, servirà a poco, ma noi siamo il Siena

Domani il Trastevere e domenica il Montevarchi! Dopo 17 giorni il Siena scenderà in campo e sarà chiamato ad un impegno difficile contro la vice capolista Trastevere. Pochi giorni e toccherà al Montevarchi ad incrociare i tacchetti con i bianconeri di Gilardino, la prima in classifica. Non abbiamo né simpatie e né antipatie per le due società che hanno dimostrato sul campo di meritarsi la posizione occupata, ma noi siamo il Siena e questa è l’ultima occasione per dimostrare che, seppur fuori da ogni gioco che conta, non siamo una squadra di pellegrini. Battere ambedue le contendenti sarebbe importante. Si è vero, sarebbe un motivo di rimpianto in più, ma dopo un’annata in cui abbiamo preso qualche manata di troppo, una lustratina al morale non farebbe male. Chiudere il campionato al meglio sarebbe un modo per indorare una pillola amara, perché perdere un campionato ci sta, ma avere un distacco dalla prima di ben 16 punti e 4 dai playoff,  per di più in serie D, non è il massimo.

Fonte: FOL