Mercato, l’imperativo è cedere

Il Siena si rituffa sul mercato con il primario obiettivo di sfoltire la rosa.

Oggi Giorgio Perinetti si è recato a Milano, dove domani si terrà un’assemblea della Lega, riprendendo le numerose trattative per il trasferimento di alcuni giocatori.

I nomi sono sempre i soliti, Codrea, Tziolis, Del Prete, Garofalo, ma non sono da escludere new entry dell’ultima ora come Sestu e Paolucci.

Del Prete, richiesto dalla Nocerina, avrebbe rifiutato il trasferimento, rinunciando a giocare in serie B, pur se in una squadra neopromossa.

Tziolis, attualmente in patria, non è rientrato a Siena per portare avanti alcune trattative con squadre elleniche e, proprio dalla Grecia, arriva la voce che sarebbe vicino ad un accordo con l’Olimpiakos ( 100.000 euro la differenza tra offerta e richiesta).

Codrea, ad un anno dalla scadenza di contratto, non ha molte richieste, salvo un labile interessamento del Livorno che sta cercando un’alternativa a Genevier e qualche compagine di serie B che, però, rimane perplessa davanti al ricco contratto del romeno.

Sul mercato c’è anche  Agostino Garofalo, un buon giocatore che, dopo l’esperienza con il Torino, è rientrato al Siena. Perinetti sat cercandogli una collocazione pari al valore del difensore, ma non è così scontata.

Particolarmente delicata la posizione di Michele Paolucci, un giocatore che ha firmato di recente un quinquennale con il Siena da 600.000 euro a stagione, ma che è reduce da un paio di annate in cui ha giocato pochissimo.

Il Siena vorrebbe recuperare l’attaccante ed ha indicato la strada da seguire: un anno in prestito in un club che punti su di lui, indipendentemente dalla serie e dalle ambizioni. Qualcosa in questa direzione si sta muovendo e ci auguriamo, per il bene del ragazzo e della società, che alla fine si trovi la soluzione migliore.

Nella lista di coloro che non rientrano più nei piani tecnici dell’allenatore c’è anche Alessio Sestu, un giocatore generoso e reduce da un campionato molto positivo, a cui non sarà difficile trovare una collocazione di suo gradimento. Su di lui si sarebbero concentrate le attenzioni di qualche società e a breve potrebbe lasciare la maglia bianconera.

L’impegno per portare a termine le varie trattative in uscita non impediscono a Perinetti di cercare una punta.

Di nomi ne circolano tanti, ma al momento è molto difficile capire su chi cadrà la scelta. Confidiamo nell’abilità del DS e aspettiamo con fiducia sapendo che le occasioni migliori capiteranno nelle ultime ore dell’ultimo giorno di questa finestra estiva della campagna trasferimenti. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online