Meli: “Gubbio avversario ostico, è andata bene. Vorrei mettermi tutti i problemi alle spalle”

Sta trovando molto spazio in questo pre-campionato nella speranza che quella imminente possa essere una stagione più fortunata della scorsa. Marco Meli ha voglia di mettersi alle spalle tutti gli infortuni e rendersi protagonista di un campionato all’insegna del riscatto. Il centrocampista classe ’00 ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni al termine dell’allenamento congiunto contro il Gubbio. Queste le sue parole:

Partita – “È stato un buon test contro una squadra forte, il Gubbio ha giocatori di assoluta qualità. Penso che abbiamo fatto un buon primo tempo, creando tante occasioni da gol. Dopo è subentrata un po’ la fatica”.

Ritiro – “Si sta lavorando tanto, fatichiamo parecchio. E va bene così, perché tutto questo lavoro ce lo ritroveremo più avanti. Abbiamo una squadra per molti elementi nuova, tutti ragazzi di ottimo livello sia umano che calcistico. Il mister è un martello, ci sta facendo lavorare molto per inculcarci le sue idee”.

Ruolo – “Per ora sto ricoprendo la stessa posizione dell’anno scorso, con la differenza che forse in fase di costruzione sto più alto, sulla trequarti. Per quelle che sono le mie caratteristiche è meglio così, visto che in carriera ho sempre giocato a ridosso di quella zona. In fase difensiva invece le mansioni sono più o meno le stesse”.

Voglia di riscatto – “La scorsa stagione è stata complicata, i tanti cambi di allenatore e non solo ci hanno un po’ scombussolato. In più mi sono rotto tre costole e ho avuto un problema al flessore, per cui vorrei mettermi tutto questo alle spalle. A livello personale spero di stare bene fisicamente, come obiettivo di squadra dovremo certamente fare meglio della passata stagione”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol