Massimo Mezzaroma alla Domenica Sportiva

 

Quello di ieri è stato l’esordio alla Domenica Sportiva di Massimo Mezzaroma come ospite in studio. Circondato dai volti noti che animano la popolare trasmissione, il presidente bianconero , con il consueto garbo e con fiero cipiglio, ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste.

“Fino a prova contraria siamo una squadra, al momento, iscritta al campionato di serie A e come tale abbiamo l’obbligo di onorare il nostro campionato fino all’ultima giornata. Purtroppo quella di domenica sarà l’ultima apparizione in massima serie, ma questo non vuol dire che ci tireremo indietro, abbiamo gli occhi puntati di tutto il mondo e vogliamo chiudere con dignità, la stessa con cui abbiamo affrontato la Fiorentina. La squadra deve onorare la città di Siena che sta soffrendo per la retrocessione e l’unico modo che conosco è quello di scendere in campo concentrati e pronti a fare la propria parte. Non c’è nessun premio contro l’Inter, questo aspetto, oltre ad essere vietato dai regolamenti, è lontano anni luce dalla mia idea di sport. Mourinho è stato abilissimo a sfruttare la situazione per tenere alta la concentrazione dei suoi calciatori, ma ribadisco che l’unico premio stabilito fin da gennaio con la squadra era quello relativo alla salvezza (circa 2 mln di euro ndr)”

Non sono mancate domande sul futuro del Siena.

“Stiamo già lavorando per la prossima stagione e un primo importante passo è già stato compiuto con l’arrivo di Giorgio Perinetti, un abilissimo direttore sportivo, tra i migliori in assoluto. Il nostro sogno è quello di ritornare subito in serie A, ma sappiamo che la serie cadetta è un campionato lunghissimo e pieno di insidie. Molte squadre blasonate stanno trovando difficoltà, per questo abbiamo puntato su un direttore sportivo importante. A breve, insieme a Perinetti, sceglieremo il tecnico che dovrà guidare la squadra e poi i giocatori.”

Fonte: Fedelissimo Online