Massimo Carignani: Auguri “Vecchia Robur”

115 anni di storia sono un’eternità e per oltre la metà di questi anni Ti sono stato vicino pur vivendo fuori dalla mia amata Siena per oltre 60 anni.

Cara Robur, Ti devo ringraziare sia per le gioie che mi hai fatto vivere, sia per le

sofferenze, sì anche per le delusioni, perché la passione non si misura a seconda dei risultati.

La Robur alias A.C. Siena non si discute si ama sempre senza se e senza ma.

Ti ho seguito nei campi polverosi della IV Serie sino ai grandi stadi italiani: Olimpico, S. Siro e Luigi Ferraris.

Spesso, con mia somma soddisfazione, Ti ho risolto qualche problema con la giustizia sportiva, e quando mi hai chiamato per qualsiasi problema ho sempre risposto presente, disinteressatamente.

Un desiderio credo di poterlo esprimere in occasione dei Tuoi 115 anni di storia, mi auguro rivederTi in Serie B, la reputo una richiesta legittima, se poi si ritornasse tra le grandi, la gioia sarebbe immensa!!

Certo vedere le maglie bianconere del Siena vincere, con me presente in tribuna d’onore, con l’Inter a S. Siro è stata per me una grande gratificazione. Così come aver visto il Siena nei 10 anni di Serie A vincere con Roma-Lazio-Milan-Inter-Juventus e soprattutto Fiorentina.

Agli amici ternani spesso lo faccio notare e ricordare e allora oggi, Monza a parte, forza Robur … io lontano ma ci sono e ci sarò sempre, anche nel ricordo dei miei fratelli Fausto e Roberto.

Avv. Massimo Carignani