Maspero: “Robur squadra propositiva. Cesarini? Potrebbe toccare ancora più palloni”

Diversi addetti ai lavori erano presenti al ‘Voltini’ di Crema. Tra questi anche William Viali, ex allenatore del Novara che lo scorso anno estromise la Robur dai playoff, e Riccardo Maspero, fino a qualche partita fa allenatore della Giana Erminio. Il tecnico lodigiano ha parlato ai microfoni del Fedelissimo Online della match odierno e non solo. Di seguito le sue parole:

“La partita è stata bruttina, le squadre erano contratte e anche il terreno di gioco non ha aiutato. Nel primo tempo mi aspettavo qualcosa di più da parte del Siena, non ho avuto la possibilità di affrontarla ma l’ho vista in un paio di partite. È una squadra che cerca di proporre, ha giocatori di qualità. In una partita come quella di oggi, dove l’avversario aveva necessità di fare punti, non è riuscita ad esprimersi al meglio”. D’obbligo una battuta su Cesarini, che a Pavia sotto la sua gestione ha disputato forse la migliore stagione in carriera: “Io lo vedo come trequartista, secondo me da sottopunta perde un po’ delle sue qualità, quando gioca tra le linee e punta la porta avversaria è ancora più pericoloso. Comunque se mister Dal Canto lo sta impiegando così è perché ha le sue ragioni, lui lo vede tutti i giorni in allenamento. A mio avviso deve trovare più continuità di gioco, dovrebbe toccare ancora più palloni di quelli che gestisce. Lo vedrei bene a supporto di Guidone ed un altro attaccante”. (J.F.)

Foto: calcioatalanta.it

Fonte: Fol