Marmorini: “Abbiamo allentato la tensione e sono venuti fuori i nostri limiti”

L’unico tesserato della Sinalunghese ad essersi presentato in sala stampa è stato il tecnico Simone Marmorini. Di seguito le sue parole:

Partita – “Sono più che arrabbiato. Noi siamo retrocessi, ma l’abbiamo fatto in maniera più che dignitosa, a testa alta. La partita di oggi è la dimostrazione che durante tutto l’anno forse abbiamo fatto qualcosa in più delle nostre possibilità. Oggi abbiamo allentato la pressione e sono venuti fuori tutti i nostri limiti, ma non dovevamo fare in modo che accadesse. La figura è stata pessima. Chiedo scusa alla società e a chi ci segue, onestamente non sono abituato a vedere prestazioni di questo genere, non l’abbiamo fatto tutto l’anno e non ce lo possiamo permettere nemmeno da retrocessi. Perché i risultati vanno sempre vista in ottica di potenziale. Facendo il massimo abbiamo dimostrato che il nostro limite era questo. Ma io sono il responsabile, infatti sono arrabbiato in primis con me stesso. Probabilmente non sono stato in grado di far capire l’importanza della gara”.

Difficoltà – “La preparazione della partita ci ha permesso di fare dei buoni 10-15 minuti. Ma alla prima difficoltà e con il gol subito ci siamo squagliati, a differenza di altre volte dove avevamo avuto solo difficoltà al gol subito. Questo è sintomo del fatto che dopo mercoledì abbiamo allentato un po’ la presa, e di questo mi prendo la responsabilità”.

Lacune – “Sono abituato a valutare un percorso in prossimità della fine. Negli scontri diretti abbiamo fatto sempre fatica, a dimostrazione di una scarsa forza mentale. Quando si parla di sconti diretti ci si aspetta di fare più punti ma non è sempre così, il carattere fa la differenza in questa categoria e in questo abbiamo dimostrato alcune lacune. E questo lo abbiamo accettato. Abbiamo fatto tutte le gare con estrema dignità, oggi no”.

Siena – “Io mi aspettavo una Sinalunghese diversa. Che il Siena fosse forte lo sapevo, non si è lottato il campionato per vicissitudini che hanno coinvolto la società e l’apparato tecnico. Per la qualità che esprime sul campo era sicuramente la favorita per vincere. La partenza in ritardo e tante piccole cose gli hanno impedito di essere protagonista, ma ha qualità e organizzazione. Da loro mi sarei aspettato questa prestazione, è da noi che mi aspettavo una prestazione diversa”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol