MARIO BERETTA VERSO PIACENZA

Mario Beretta resta il favorito, ma l’accordo con lui non è ancora stato trovato. Restano infatti diversi ostacoli da superare, prima di sancire il nuovo contratto. In primis servono chiarimenti in seno alla società, dove ci sono due correnti di pensiero: quella dell’amministratore delegato Maurizio Riccardi, fresco anche di patentino da direttore sportivo, e quella del responsabile dell’area tecnica Renzo Castagnini. E’ Riccardi a spingere per l’assunzione di Beretta, mentre Castagnini per sostituire Iachini ha portato sul tavolo altri nomi, soprattutto quelli di Maurizio Sarri e di Guido Carboni. Al momento sembra più forte la linea di Riccardi, ma senza schiarite; Beretta ieri ha lasciato la Liguria, dove sta trascorrendo le vacanze dopo la sofferta salvezza di Siena, ed è venuto a Milano, dove però non avrebbe visto i dirigenti del Piacenza. Inoltre — e questo è il secondo ostacolo nella trattativa — il tecnico deve risolvere la sua posizione con il Siena, avendo ancora un anno di contratto, ma ufficialmente di contatti per il divorzio definitivo ancora non ce ne sono stati. Questo dunque lascia pensare che i tempi si allungano, ma non si dovrebbe andare oltre questa settimana per sciogliere il rebus.

fonte: gazzetta dello sport