Marino: “Con il Siena il primo di quattro match-ball”

Pasquale Marino: “Vogliamo chiudere il più in fretta possibile il discorso salvezza. Mi aspetto tanta voglia di rivincita dai ragazzi”
Sono nove i punti che distanziano in classifica le due compagini bianconere e solo un successo può tenere i toscani in corsa per la salvezza: “Tutte le squadre a questo punto della stagione lottano col coltello fra i denti. Domani cercheremo di fare bottino pieno per chiudere il discorso salvezza, ma non dobbiamo avere fretta o frenesia. Servirà invece accortezza e attenzione dal primo minuto. Quello di domani è il primo di quattro match-ball”.
L’eliminazione in semifinale di Coppa Italia è una ferita ancora aperta: “Vedo i ragazzi carichi e arrabbiati dopo la partita di coppa. Nel calcio spesso e volentieri gli episodi sono decisivi. Purtroppo resta il rammarico perché poteva andare diversamente, ma la testa dev’essere sulle quattro partite che mancano al termine del campionato”.
Il 13 dicembre i bianconeri uscirono sconfitti dal “Franchi” di Siena. A decidere furono Maccarone e Ghezzal (che a Udine mancherà perché squalificato): “Arrivammo a quell’incontro dopo una brutta prestazione a Bologna, senza Di Natale e con il reparto offensivo decimato. Da diverso tempo giocano con tre attaccanti e non vedo perché dovrebbero cambiare domani. Hanno solo un risultato a disposizione, per questo dico che non dobbiamo andare allo sbaraglio e rischiare inutilmente. Le partite si vincono anche con la testa e domani mi aspetto una battaglia”.
Domizzi, in panchina contro la Roma, potrebbe fare il suo rientro in campo dal primo minuto: “Ha recuperato dal punto di vista fisico anche non se è ancora al top della condizione. La sua esperienza può essere molto utile”.

Fonte: www.udinese.it