Marco Laqua-La non iscrizione è un gravissimo oltraggio alla passione di noi tifosi

La non iscrizione alla Lega Pro di oggi è un gravissimo oltraggio alla passione di noi tifosi bianconeri letteralmente presi per il culo da tale Anna Durio, indegna Presidente di questi ultimi anni, e dal su’ figliolo del quale mi fa pure schifo scrivere il nome per quanto e come ci ha infangato in tutti questi anni. Non ci meritiamo tutto questo noi che abbiamo vissuto i fasti della Serie A ma che abbiamo anche sofferto ripartenze da Tavarnelle Val di Pesa. Non lo meritano i tifosi più anziani che hanno vissuto tanta Serie C ma che hanno avuto anche la fortuna di conoscere Presidenti tifosi, senesi d.o.c.g. , come il civettino Nannini. Ecco cosa manca ora : l’intervento diretto di imprenditori o personaggi illustri della città’, magari più di uno, che ci facciano ripartire e regalino nuovamente un Sogno perché, ormai si è capito, i forestieri (tranne l’indimenticabile Paolo De Luca) ci hanno portato e ci porteranno solo guai. Non ci si può piangere addosso all’ infinito sulla crisi del Babbo Monte…su la testa…con la passione ( e i lilleri) di chi vive il territorio senese a tutto tondo 365 giorni all’anno si può e si deve ripartire. Oggi ho nuovamente, come quel maledetto 2014, il cuore pieno di tristezza. E non crediate che il mio vivere in esilio distante dalle Lastre 335 km mi allevi questo dolore. Oggi io sto soffrendo…perché oggi è veramente un brutto bruttissimo giorno per chi, come me, ha nella propria vena non sangue ma terra color ocra di Siena