MANUEL GEROLIN“Rimaniamo per ora alla finestra”.

Gerolin Il ds della Robur ha fatto il punto sul mercato e l’inizio del campionato
Il Siena ricomincia oggi ad allenarsi dopo due giorni di riposo concessi da Marco Giampaolo dopo la gara con il Milan. Per analizzare la situazione della squadra, abbiamo contattato il direttore sportivo Manuel Gerolin, che, peraltro, fino al 1 settembre sarà sempre impegnato nelle trattative di mercato. Come analizziamo la gara con il Milan? “Sapevamo delle difficoltà, come del resto ci sono difficoltà in tutte le prime giornate di campionato. Abbiamo avuto qualche problema in questo senso, come lo scorso anno a Bergamo, oltretutto avevamo di fronte il Milan, una squadra di valore. E’ chiaro che non è stata una gara del tutto positiva, ma ripartiamo dagli aspetti e dalle note positive”. Il Siena è stato comunque equilibrato e organizzato… “La squadra è stata attenta ed equilibrata, forse anche troppo in alcune fasi. Mi è piaciuto il secondo tempo, quando dovevamo attaccare di più. E’ chiaro che dobbiamo migliorare. Ad esempio dobbiamo acquistare più consapevolezza in attacco, dove abbiamo elementi importanti e forti. Dobbiamo essere consci di questa nostra forza”. Ha fatto il suo esordio Ekdal, un elemento su cui si può puntare? “Ekdal secondo me ha fatto bene, è un elemento su cui puntare, ma è chiaro che ci sono tanti altri giovani interessanti nella rosa del Siena. A livello individuale siamo sicuri di aver costruito un gruppo con delle qualità, che però poi devono essere dimostrate sul campo. L’allenatore con il Milan si è affidato ai giocatori che conosceva di più,una soluzione logica. Con il passare del tempo i giovani cresceranno ed avranno spazio, giorno per giorno il tecnico li conoscerà e apprezzerà le loro qualità. Pensiamo a Ekdal, ma anche a Jajalo o a Rosi, che ha un problemino alla caviglia. Ripeto: siamo consci di avere dei ragazzi validi”. Si è avuta l’impressione che il Siena fosse un cantiere aperto… “Lo sapevamo. Ci sono tanti nuovi, tanti giovani che devono lavorare ed integrarsi con il resto del gruppo”. La Roma vuole Ghezzal? “L’interessamento della Roma, come di altre squadre, per Ghezzal risale ad alcuni mesi or sono. Ghezzal è un buon giocatore ed è chiaro che abbia richieste. Gli abbiamo rinnovato il contratto e non è nostra intenzione cederlo”. La sconfitta con il Milan non cambia i progetti di mercato? “Assolutamente no. Siamo convinti di aver un buon gruppo, con delle qualità, che deve migliorare e crescere. Da qui alla fine del mercato staremo alla finestra, se ci sarà la possibilità, anche dal punto di vista economico, di migliorare la rosa, lo faremo. Ma siamo contenti del lavoro svolto fin qui e della squadra, questo lavoro darà i suoi frutti”. La testa è già al Cagliari? “Una partita difficile, come sono tutte in serie A. Dobbiamo però guardare soprattutto a noi stessi, alla nostra crescita, che agli altri. Consapevoli della nostra forza e del fatto che non possiamo concedere niente agli avversari” (Alessandro Lorenzini)

Fonte: Corriere di Siena