MANDORLINI: “SIENA E’ UNA RINASCITA”

”Questa per me e’ l’occasione della rinascita, spero di riuscire a dare tantissimo a Siena”. Andrea Mandorlini torna nel massimo campionato due anni dopo l’esperienza sulla panchina dell’Atalanta, che aveva guidato nel vittorioso campionato di serie B. Direttore generale degli orobici era Roberto Zanzi, che ora occupa lo stesso ruolo nel club toscano e che aveva lavorato con Mandorlini gia’ agli inizi della sua carriera in panchina, quando era vice allenatore del Ravenna. ”Il mio rapporto con Zanzi e’ molto forte – afferma Mandorlini – ed e’ stato sicuramente uno stimolo in piu’. Sono molto contento e ringrazio il Siena per avermi offerto un’opportunita’ importante per la mia carriera. Non posso dire di essere un assiduo frequentatore della serie A, dopo averla conquistata sul campo, ma e’ bello ritrovarsi di nuovo ad alto livello”. Quest’anno Mandorlini, dopo l’esperienza amara l’anno scorso a Bologna, era tornato nel purgatorio della C1 a Padova, dove ha portato la squadra dai bassifondi della classifica ai margini dei play off: ”Mi ero stancato di aspettare e cosi’ ho accettato la proposta di scendere in C. Padova si e’ poi dimostrata una scelta felicissima, una grande societa’ e un ambiente eccezionale che sono in quella categoria solo per caso”. Oggi Mandorlini e’ a Siena per una prima presa di contatto e per visionare gli impianti di Colle Val d’Elsa, dove i bianconeri svolgono abitualmente gli allenamenti durante la stagione. Il tecnico potrebbe anche raggiungere in giornata la sede del ritiro a Norcia, in Umbria, dove il gruppo svolgera’ la preparazione estiva dall’11 luglio al 4-5 agosto. ”Faremo subito un punto tecnico per valutare le esigenze di mercato – dice Mandorlini – Siena e’ una realta’ che ha compiuto gia’ un risultato straordinario mantenendo per cosi’ tanti anni la serie A, e’ un ambiente dove si puo’ lavorare con tranquillita’ e serenita’. Ai tifosi non prometto niente, solo che daro’ il massimo di energie ed entusiasmo. Ho voglia di fare bene e spero che questo sia un matrimonio felice” (ilario Imparato)

fonte: tuttomercatoweb