MANDORLINI: “CONTRO IL MILAN UN SIENA AGGRESSIVO”

“La classifica sicuramente ci penalizza oltre ogni modo – ha dichiarato Andrea Mandorlini – dobbiamo prenderne atto e lavorare ancora di più, essere più concentrati e cercare di essere maggiormente concreti e cattivi soprattutto sottoporta. Le nostre occasioni le abbiamo avute e mi auguro che sia così anche con il Milan anche se non sarà una partita facile, stiamo crescendo dal punto di vista del gioco, ne sono molto soddisfatto e spero che arrivino presto i punti, è la cosa più importante.

Che Siena ci vorrà per fermare il Milan?
Il Siena di Roma è stato un buon Siena, ha avuto molte occasioni più della Roma, siamo arrivati davanti al portiere diverse volte, forse ci è mancata un po’ di concretezza ma la squadra è stata equilibrata, disposta bene in campo fino agli ultimi minuti. Credo che per fermare il Milan ci voglia un Siena concreto, concentrato, aggressivo, che deve far giocar poco questi campioni.

Uno stimolo in più per lei potrebbe essere la prima vittoria su una panchina di serie A, contro il Milan avrebbe anche un sapore particolare.
Forse avrei dovuto vincerne tante prima, anche il primo anno di serie A, ho vissuto una situazione molto simile, tante occasioni e buon gioco però i punti non arrivavano. Dicono che un allenatore sia importante soprattutto nelle categorie inferiori, li ho fatto quasi tutti i record di vittorie, credo però che al di là del gioco ci voglia anche molto equilibrio, quello che il Siena sta iniziando a trovare.

Non ci sarà Ronaldo, cosa ne pensa?
Fino ad ora non c’è mai stato per il Milan, hanno tanti giocatori bravi e la squadra è talmente forte che con Ronaldo sarebbe solo ancora più forte. Fino ad ora, tranne il pareggio con la Fiorentina, hanno quasi sempre vinto.

Fonte: www.acsiena.it