Ma quale vendetta? La ferita rimane, ma ci servono i tre punti

Leggo qua e la, che molti definiscono la partita di domenica prossima la “partita della vendetta”. Onestamente non capisco cosa ci sarebbe da vendicare. Una sconfitta ingloriosa? Quella è stata e quella rimane, l’unica vendetta che vorrei è quella di poter prendere a calci in culo tutti coloro che in quel momento si divertivano a giocare con il Siena. Con il Lornano Badesse, società serissima e molto ben organizzata, il Siena ha conosciuto uno dei punti più bassi della sua storia, una sconfitta che ancora brucia e che purtroppo non verrà mai cancellata, ma la colpa non è certamente dei vicini di casa. Il Lornano Badesse deve essere battuto perché ci servono come il pane i tre punti, non ci possiamo permettere di fare sconti a nessuno. Sarà sicuramente una partita diversa, difficile perché l’avversario è di valore, ma l’aria è cambiata, non sarà una buffonata come l’andata, con due allenatori piovuti per caso che guidavano la squadra (sic!), uno dalla panchina con vari interpreti e l’altro dalla tribuna in russo. E per favore, con il massimo rispetto per gli avversari….non chiamiamolo derby, qualche personaggio che ha scritto la nostra storia…..potrebbe rigirarsi nella tomba! (nn)

Fonte: FOL